Attività commerciale

Cosa si aspetta il pubblico dalla polizia?

In che modo l'applicazione della legge può comprendere e fornire ciò di cui hanno bisogno le loro comunità

Freddie Gray. Eric Garner. Michael Brown. Walter Scott. Questi sono solo alcuni dei molti nomi resi famosi attraverso il tragico uso della forza da parte della polizia. E sì, indipendentemente da dove si possa stare nel merito di ogni singolo caso, possiamo giustamente chiamare tragico ogni singolo caso di decessi correlati alle forze dell'ordine.

Sono tragiche perché nessun bambino cresce aspettandosi - e certamente non volendo - di perdere la vita per mano della polizia. E sono tragici perché nessun ufficiale di polizia veramente dedicato - non importa quanto sia severo, severo o rigido - va a lavorare in un dato giorno sperando di poter prendere la vita di qualcuno.

Il pubblico sostiene la polizia?

Se si deve credere a YouTube, ai social media e alle notizie, i membri del pubblico negli Stati Uniti stanno perdendo la fiducia nelle forze dell'ordine in tutto il paese. Anche se può essere di poca confidenza, questa non è la prima volta che la fiducia nelle forze di polizia è diminuita, e probabilmente non sarà l'ultima.

I tardi anni '60 e '70 videro una protesta molto vocale contro le tattiche apparentemente pesanti dalla polizia, solo per vedere che il rispetto rientrava in gran parte degli anni '80. È caduto di nuovo dopo le battute di Rodney King a Los Angeles nei primi anni '90. Ancora una volta, però, il rispetto e la fede sono tornati, e subito dopo l'attacco terroristico dell'11 settembre 2001, l'applicazione della legge a tutti i livelli ha ricevuto un sostegno quasi senza precedenti.

Per tutti i discorsi sulla sfiducia pubblica della polizia, un sondaggio Gallup 2011-2014 ha rivelato che complessivamente, il 56% del pubblico americano mantiene ancora la polizia in grande considerazione, ricevendo la terza più alta indicazione di fiducia in un'istituzione dietro l'esercito degli Stati Uniti e piccoli attività commerciale. Nondimeno, è sicuro dire che esiste una sorta di disconnessione tra la polizia e le loro comunità per alcuni aspetti.

Cosa si aspetta il pubblico dagli agenti di polizia?

Quindi, quindi, la nostra professione - e l'industria della giustizia criminale - può imparare dall'aumento, dalla caduta e dal rialzo del sostegno alla polizia nelle nostre comunità?

Dalla rabbia per le recenti sparatorie della polizia e le trasgressioni del passato da parte di ufficiali, possiamo sapere che il nostro pubblico si aspetta che usiamo la forza minima necessaria per portare un evento a una conclusione pacifica e che, nel caso in cui un ufficiale di polizia debba usare la forza, soprattutto mortale forza, dovrebbe essere chiaramente e senza ambiguità necessario per farlo.

La polizia è un lavoro pericoloso

La polizia, ovviamente, capisce che quasi ogni incontro con i civili è fluido, dinamico e potenzialmente pericoloso. Anche se è abbastanza vero che la stragrande maggioranza delle persone che un ufficiale di polizia può incontrare in un dato giorno di lavoro non rappresenterà una minaccia e non offrirà nulla se non la conformità, che l'ufficiale non può mai sapere quando o se ha a che fare con quell'individuo che è determinato a farle del male.

Non importa quanto ben intenzionata, la polizia può essere il loro peggior nemico

Anche il pubblico e gli esperti lo sanno, almeno in astratto. Tuttavia, mentre una volta che la parola di un ufficiale di polizia era quasi tutto ciò che era necessario per determinare il suo uso della forza era giustificata, la proliferazione della registrazione video - iniziando con Rodney King e solo crescendo da lì - la polizia deve fare i conti con il fatto che la foto presentato in quei video non sempre corrisponde alla relazione finale.

E mentre sarebbe sciocco e irresponsabile suggerire che gli insabbiamenti erano una volta funzioni delle procedure operative standard della giornata, è anche facile capire perché e come alcuni elementi del pubblico possano aver formato quella vista.

Perché la polizia e il pubblico non sono sempre sulla stessa pagina

Tutto questo discorso, quindi, pone la domanda: dov'è la disconnessione? Gli ufficiali capiscono l'incredibile responsabilità che devono proteggere e servire, e la stragrande maggioranza di loro sono persone meravigliose che hanno scelto la professione di forze dell'ordine perché volevano fare la cosa giusta per le giuste ragioni.

Il problema si può trovare nel modo in cui così tante reclute della polizia vengono addestrate insieme al fatto sfortunato, ma quasi inevitabile, che ufficiali un tempo idealisti ed entusiasti possono diventare così stanchi e insoddisfatti dopo anni di interazione così intimamente con il crimine e la tragedia umana.

Poiché gli agenti di polizia hanno molte probabilità di incontrare individui pericolosi come parte necessaria del lavoro, vengono appropriatamente istruiti fin dal primo giorno - e questo è rafforzato per tutta la loro carriera - che il loro obiettivo numero uno è quello di tornare a casa alla fine dei loro turni. .

Questo tipo di formazione e cultura conferisce correttamente l'importanza della sicurezza degli ufficiali alla nuova polizia, ma lascia fuori una componente critica, e questa è la gerarchia degli ufficiali responsabili per la sicurezza di tutti.

Quando rispondono o indagano su qualsiasi situazione, i soccorritori si preoccupano della sicurezza delle vittime, dei testimoni e degli innocenti prima, della loro sicurezza in secondo luogo e infine del soggetto, sospettato o violatore terzo. Ma devono comunque preoccuparsi della sicurezza del sospettato.

L'obiettivo reale di applicazione della legge

Ogni agente dovrebbe concentrarsi su come arrivare a casa in sicurezza alla fine del turno. Ma come Sir Robert Peel ha espresso per la prima volta nei suoi principi di polizia, il vero obiettivo delle forze dell'ordine è ottenere l'adesione volontaria alla legge.

Gli agenti possono applicare questo concetto nelle loro interazioni quotidiane facendone l'obiettivo di assicurarsi che tutti coloro che si trovano nell'incontro con la polizia tornino a casa (o in prigione, strutture per la salute mentale o altri luoghi appropriati, se necessario) alla fine dell'interazione.

In che modo, quindi, gli agenti possono raggiungere questo obiettivo e garantire la loro sicurezza? Prima di tutto, capisci che non esiste una soluzione al 100%. Non importa cosa, ci sono - e continueranno ad esserlo - persone che costringeranno gli agenti a usare la forza, fino alla forza mortale compresa, indipendentemente da ciò che fa l'ufficiale. In questi casi, per il bene del pubblico e della polizia, gli agenti non devono esitare ad agire per contrastare qualsiasi minaccia nel modo più rapido ed efficiente possibile.

Tuttavia, troppi ufficiali dimenticano il loro addestramento e si trovano in posizioni in cui la forza diventa rapidamente la loro unica opzione. Questo può dirsi di molti, se non tutti, dei recenti casi di cosiddetta violenza di polizia che è stata la fonte di tale oltraggio.

Indipendentemente da quale accademia di polizia un ufficiale partecipi, verrà sicuramente insegnato i principi di base della sicurezza degli ufficiali, in particolare allo scopo di mantenersi in una posizione di vantaggio fisico e psicologico per sconfiggere immediatamente anche solo un pensiero di sfida attraverso l'uso di distanza, copertura, comando di presenza e comportamento professionale. L'idea qui non è quella di evitare la forza, ma, per quanto possibile, eliminare la necessità di iniziare.

Tempo per la polizia per tornare alle basi

Il semplice fatto è che il pubblico chiede un cambiamento nel modo in cui la polizia fa affari. La buona notizia è che questo non richiede un grande cambiamento nella cultura o persino nella formazione. Piuttosto, significa un cambiamento nell'enfasi.

Ufficiali e dipartimenti allo stesso modo già sottolineano le tattiche sugli animi. Ciò, unito all'enfasi posta sugli ufficiali che ritornano alla loro formazione originale rispetto alle abitudini e ai comportamenti appresi che hanno acquisito, può dimostrare la vera dedizione della polizia al pubblico. Questo, a sua volta, può aiutare a inaugurare una nuova era di sostegno pubblico alle forze dell'ordine.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Quando un responsabile delle assunzioni ti chiede "Perché dovremmo assumerti?", Ti stanno chiedendo veramente "Cosa ti rende il migliore per questa posizione?" La tua risposta a questa domanda dovrebbe essere un "passo di vendita" conciso che spieghi che cosa hai offrire al datore di lavoro.
Il ruolo delle imprese quando gli studenti fanno stage per il credito Per definizione, uno stage è un'esperienza di apprendimento supervisionato sotto la tutela di un professionista istruito. La formazione ricevuta presso l'ufficio o il sito aziendale dello stage dovrebbe essere simile alla formazione / istruzione ricevuta in classe.
Come essere assunti per lavori estivi di vendita al dettaglio e suggerimenti per superare gli stereotipi adolescenziali Come gli adolescenti possono superare lo stereotipo Party-Go-Lucky in un colloquio di lavoro al dettaglio e farsi assumere per un lavoro estivo Giusto o no, molti datori di lavoro possono avere un'idea pre-concepita che la vita sociale è molto più importante della vita lavorativa per l'adolescente medio e che ogni adolescente è un animale di festa per natura. I
Lead generation è il metodo per ottenere richieste da potenziali clienti. Nei vecchi giorni di vendita pre-Internet, la lead generation si verificava in luoghi come le fiere commerciali: i visitatori dello stand di una società riempivano una scheda con le loro informazioni di contatto e la consegnavano per ricevere una chiamata dal team di vendita della società. D
Perché dovresti inviare una nota di ringraziamento Potresti aver sentito che dovresti inviare una nota di ringraziamento dopo un'intervista e ti stai chiedendo se è qualcosa che devi davvero fare. Mentre alcuni datori di lavoro non sono infastiditi da candidati che non inviano un ringraziamento scritto, molti lo sono.
In che modo le aziende determinano se un candidato è in buona forma I datori di lavoro sono sempre alla ricerca di candidati che siano all'altezza del lavoro, del dipartimento e dell'organizzazione. Anche se sembri ideale sulla carta, durante un colloquio il datore di lavoro probabilmente valuterà se sei un "bravo" per l'azienda.