Attività commerciale

Capire perché i soldati decidono di combattere

Uno studio aggiunge una nuova prospettiva alla vecchia domanda sul perché i soldati combattono.

Il dottor Leonard Wong, professore associato di ricerca presso l'Istituto di studi strategici dell'Esercito della Guerra USA, ha dichiarato che il documento "Perché combattono: la motivazione al combattimento in Iraq" ha convalidato la credenza popolare che la coesione delle unità è una questione chiave nel motivare i soldati a combattere. il giornale ha anche prodotto alcune "informazioni sorprendenti sul patriottismo dei soldati".

Originariamente, la domanda è sorta dallo studio di Samuel Stouffer "The American Soldier" pubblicato nel 1949, che raccontava l'atteggiamento del soldato della Seconda Guerra Mondiale sull'affrontare la battaglia.

Il combattimento di fanti di ritorno dalla guerra ha detto più volte che continuavano a combattere per "far finire la guerra in modo che potessero tornare a casa". La seconda risposta più comune e la motivazione primaria al combattimento, tuttavia, si riferivano ai forti legami di gruppo che si erano sviluppati durante il combattimento ", ha riferito Stouffer.

Le conclusioni di Stouffer hanno supportato lo storico SLA Marshall "Men Against Fire" pubblicato nel 1942.

"Ritengo sia la più semplice verità di guerra che la cosa che permette a un soldato di fanteria di continuare ad andare con le sue armi sia la presenza vicina o la presunta presenza di un compagno ... È sostenuto dai suoi compagni principalmente e dalle sue armi secondariamente “.

Un altro noto documento di ricerca di Edward A. Shils e Morris Janowitz ha mostrato sorprendentemente risultati simili tra i soldati tedeschi della Wehrmacht che hanno combattuto fino alla caduta di Berlino.

Dal momento che queste carte, il desiderio di "non lasciare che il tuo compagno a terra" sia stata la saggezza convenzionale sul motivo per cui i soldati combattono.

È davvero tutto un cameratismo?

"Studi recenti hanno messo in discussione questa saggezza tradizionale", ha detto Wong.

Poco dopo le principali operazioni di combattimento terminate in Iraq il 1 ° maggio, Wong e un team di ricercatori del War College si sono diretti in Iraq per scoprire in prima persona se la saggezza tradizionale rimane valida.

La squadra è andata sul campo di battaglia per le interviste perché volevano parlare con i soldati mentre gli eventi erano ancora freschi nelle loro menti.

La squadra ha posto ai soldati la stessa domanda che Stouffer ha posto ai soldati nel suo studio del 1949: "In generale, nell'esperienza di combattimento, ciò che è stato più importante per te è farti andare avanti e fare bene come hai fatto tu."

I soldati americani in Iraq hanno risposto in modo simile ai loro antenati sul voler tornare a casa, ma la risposta più frequente data per le motivazioni del combattimento era "combattere per i miei amici", ha detto il rapporto di Wong.

Il rapporto ha scoperto due ruoli per la coesione sociale in combattimento.

Un ruolo è che ogni soldato è responsabile del successo del gruppo e protegge l'unità dai danni. Come disse un soldato, "Quella persona significa per te più di chiunque altro. Morirai se muore. Ecco perché penso che ci proteggiamo l'un l'altro in ogni situazione. So che se lui muore, ed è stata colpa mia, sarebbe stato peggio della morte per me. "

L'altro ruolo è che fornisce la sicurezza e la certezza che qualcuno sta guardando le loro spalle. Con le parole di un soldato di fanteria, "Devi fidarti di loro più di tua madre, tuo padre, o fidanzata, o tua moglie, o qualcuno. Diventa quasi come il tuo angelo custode. "

Una volta che i soldati sono convinti che la loro sicurezza personale sarà assicurata da altri, hanno il potere di svolgere il loro lavoro senza preoccupazioni, lo studio ha dichiarato. Ha notato che i soldati intesi totalmente affidando la loro sicurezza potrebbero essere considerati irrazionali. Un soldato ha condiviso la reazione dei suoi genitori - "Tutta la mia famiglia pensa che io sia un pazzo. Pensano: 'Come puoi mettere la tua vita nelle mani di qualcuno in quel modo? ... Stai ancora per essere sparato. '"

Nonostante l'occasionale scetticismo degli estranei, concludeva il rapporto, i soldati apprezzarono molto di essere liberi dalle preoccupazioni che distraevano la sicurezza del personale.

Mentre lo studio di Wong mostrava che il concetto di Stouffer sul valore della coesione dei soldati rimane valido, aveva una visione diversa del valore del patriottismo.

Stouffer sosteneva che l'ideologia, il patriottismo o la lotta per la causa non erano fattori importanti nella motivazione del combattimento. "Sorprendentemente, molti soldati in Iraq erano motivati ​​da ideali patriottici", ha detto Wong.

Liberare il popolo e portare libertà erano temi comuni nel descrivere la motivazione del combattimento, afferma il rapporto.

Wong attribuisce all'esercito volontario di oggi il fatto di avere soldati "più politicamente esperti" come la ragione del cambiamento. Ha detto che i soldati più istruiti di oggi hanno una migliore comprensione della missione complessiva e forniscono un "esercito veramente professionale".

"Mentre l'esercito americano ha sicuramente le migliori attrezzature e addestramento", afferma il rapporto. "Una dimensione umana è spesso trascurata. ... I suoi soldati hanno anche un livello ineguagliato di fiducia.

"Si fidano l'un l'altro a causa degli stretti legami interpersonali tra i soldati. Si fidano dei loro leader perché i loro leader hanno addestrato con competenza le loro unità. E si fidano dell'esercito perché, dalla fine del draft, l'esercito ha dovuto attirare i suoi membri invece di arruolarli ".

Wong ha detto che la fiducia che il suo rapporto mostra è alta, ma avverte: "Il tempo prova fiducia".

Ha detto che l'incertezza può districare la fiducia e l'ambiente odierno di schieramenti aperti e discorsi di ridimensionamento potrebbe ridurre la fiducia se non gestita con attenzione.

Raccomandato
Iniziamo con l'ovvia (o speranzosa) ipotesi che tu non voglia veramente essere licenziato dal tuo lavoro. Forse non ti piace il tuo lavoro, stai facendo davvero male, non ti piace il tuo team di vendita o ritieni che al tuo responsabile delle vendite non piaccia. Sono tutti validi motivi per smettere di lavorare o iniziare a cercare un nuovo lavoro, ma per farti venire licenziato
Quando gli intervistatori chiedono: "Quando è stata l'ultima volta che eri arrabbiato? Che cosa è successo? "Vogliono sapere come si gestiscono situazioni stressanti sul lavoro.Il vero significato della parola" arrabbiato "per un intervistatore è una perdita di controllo, ed è importante sapere che è possibile gestire situazioni difficili pur rimanendo professionale. Nel
5 modi per affrontare lo stress sul lavoro Se stai sperimentando stress sul lavoro e vuoi sapere quali sono le cause dello stress e del suo impatto sui lavoratori, inizia esplorando da dove e da dove proviene lo stress sul posto di lavoro. Una volta compreso l'origine dello stress sul posto di lavoro, è possibile utilizzare questi cinque suggerimenti per gestirlo.
Mentre un colloquio di lavoro freelance non è molto diverso da un normale colloquio in posizione permanente, intervistare per una posizione freelance o di un contratto può richiedere un approccio leggermente diverso. Come libero professionista, è importante sottolineare la tua diligenza, affidabilità e affidabilità. Ino
Informazioni sulla carriera Sebbene un assistente di volo mantenga i passeggeri a suo agio sugli aerei, questa non è la sua responsabilità principale. Mantenere i passeggeri al sicuro e assicurarsi che la piattaforma di volo, dove si trovano il pilota e il copilota, sia sicura, sono le sue preoccupazioni principali.
Se sei interessato a esplorare le carriere nelle forze dell'ordine con il governo federale, devi sapere come e dove allenarti. Indipendentemente dall'agenzia federale per cui hai scelto di lavorare, la probabilità è alta che ad un certo punto della tua formazione ti recherai al centro di addestramento per l'applicazione della legge federale a Glynco, in Georgia.