Attività commerciale

Polizze militari materne e paterne

Gli scarichi di gravidanza dipendono da circostanze diverse

In passato, i membri femminili delle Forze armate statunitensi rimaste incinte potevano richiedere uno scarico e ottenerlo automaticamente. Ma nelle forze armate del XXI secolo, con oltre 200.000 donne in servizio attivo, le donne svolgono un ruolo più ampio che mai. Le regole che regolano il congedo per la gravidanza sono cambiate poiché la gravidanza non squalifica più le donne al servizio, o meglio afferma che la gravidanza non consente più alle donne di essere automaticamente scaricate.

Le regole specifiche su quando una donna può richiedere un congedo di maternità e per quanto tempo può variare a seconda del ramo di servizio in cui si trova e delle sue specifiche circostanze mediche. Di fatto, le donne militari ottengono generalmente migliori benefici in termini di congedo di maternità rispetto alle loro controparti civili. L'attuale politica del DOD prevede un congedo di maternità fino a sei settimane più eventuali congedi personali che possono essere assunti. La Marina consente fino a 18 settimane. La legge civile (Family Medical Leave Act) prevede fino a 12 settimane per i datori di lavoro che consentono alle loro dipendenti di sesso femminile durante la gravidanza.

I padri sposati in servizio attivo possono ottenere fino a 10 giorni di congedo di paternità e devono essere presi entro 60 giorni dalla nascita del bambino.

Ecco alcuni dettagli su come i diversi rami possono gestire i problemi di separazione della gravidanza. Se non sei sicuro, è meglio parlare con il tuo ufficiale comandante delle specifiche relative alla tua situazione. Probabilmente è anche nel tuo migliore interesse informare i tuoi superiori non appena ti accorgi di essere incinta (e di averla confermata da un medico). In questo modo hai tempo per pianificare la tua linea di condotta e assicurarti che le informazioni che ricevi siano accurate. Inoltre, come riserva, assicurati di accumulare parecchie settimane di tempo di ferie in caso di eventuali complicazioni che potrebbero insorgere.

Regolamenti di gravidanza militare

Nell'Esercito, una donna che rimane incinta dopo l'arruolamento, ma prima che inizi il servizio attivo iniziale non sarà scaricata involontariamente a causa della gravidanza. Non può entrare in servizio attivo fino a quando la sua gravidanza è finita (né attraverso la nascita né la cessazione).

In marina, la maggior parte delle richieste di separazione dovute alla gravidanza sono negate, a meno che non sia nel miglior interesse della Marina, o, la persona di servizio dimostra un bisogno personale irresistibile. Nessuna donna incinta può restare a bordo di una nave oltre la ventesima settimana di gravidanza.

Le donne incinte possono restare a bordo fino alla 20a settimana di gravidanza mentre la nave è in porto. I membri che hanno scoperto di essere incinti mentre sono stati schierati dovrebbero essere trasferiti a terra il prima possibile, secondo le regole della Marina.

Congedo di paternità in campo militare

Il congedo di paternità è un congedo retribuito in aggiunta ai 30 giorni di ferie all'anno che un membro militare guadagna. Molti membri risparmiano il congedo personale e lo usano per prolungare il loro tempo a casa con un nuovo bambino e una convalescente moglie se il programma di distribuzione lo consente. Tutti i congedi di paternità si applicano solo ai doveri attivi, ai coniugi sposati.

La politica di congedo di paternità dell'Esercito è di 10 giorni di congedo consecutivo entro 45 giorni dalla nascita di suo figlio. Se schierato, il padre avrà 60 giorni al rientro dallo schieramento per prendere i suoi 10 giorni di ferie.

La politica della Marina consente 10 giorni (non consecutivi) entro 365 giorni per usufruire del congedo di paternità.

La politica di congedo di paternità dell'Aeronautica prevede 10 giorni di ferie entro 60-90 giorni (a discrezione del comandante) della nascita del bambino.

La politica del Corpo dei Marines prevede 10 giorni di congedo di paternità entro 25 giorni dalla nascita del bambino. Tuttavia, se schierato, il comandante può approvare il congedo di paternità entro 90 giorni dal ritorno dell'implementazione.

Tipi di scarico per la gravidanza

I genitori single e i coniugi militari con figli possono essere dimessi se non riescono ad attuare e mantenere un piano di assistenza familiare, che è uno dei termini per rimanere nell'esercito dopo aver avuto un bambino. Fondamentalmente, la donna incinta deve dimostrare che una volta che avrà il bambino sarà in grado di adempiere ai suoi obblighi nei confronti dell'esercito e fornire assistenza per il suo bambino.

Se l'ufficiale comandante è convinto che il membro abbia fatto tutto ciò che è in suo potere per mantenere un adeguato piano di assistenza dipendente, la caratterizzazione delle dimissioni sarà normalmente onorevole. Altrimenti, sarebbe probabilmente generale.

Tuttavia, se si riceve una dimissione a causa della gravidanza (supponendo che ci siano alcune circostanze attenuanti), il tipo di dimissione che si riceve può influire sui benefici a cui si ha diritto. Influenzerà anche il tuo status di veterano e avrà un impatto sui benefici dei veterani che potresti essere in grado di ricevere.

Tutti i rami delle forze armate statunitensi sono tenuti a offrire un minimo di 12 settimane di congedo di maternità a membri in stato di gravidanza, secondo l'ordine del Dipartimento della Difesa.

Raccomandato
Mentre altri settori di servizio orientati al combattimento terrestre hanno armatori che riparano i loro fucili, pistole e mitragliatrici, la Marina (con i suoi giganteschi cannoni e siluri) ama nascondere molto più lavoro dietro il falso nome "Gunner's Mate". Sebbene i GM siano tenuti a insegnare e riparare armi di piccolo calibro (pistole, fucili e simili) sono anche responsabili per i grossi cannoni a bordo della nave, compresi i sistemi di lancio di missili guidati.
Tempo di fatturazione 101 Il monitoraggio e il tempo di fatturazione per i clienti è una parte importante e inevitabile del lavoro in uno studio legale. I partner, i soci, i paralegali, il personale di supporto per le controversie legali e altri cronometristi fatturano il loro tempo in incrementi di sei, dieci o quindici minuti, a seconda della politica aziendale e delle direttive dei clienti.
Ottenere uno stage durante l'estate o durante l'autunno e / o nel semestre primaverile richiede diligenza e pianificazione. Le scadenze delle domande possono essere anticipate per alcuni stage e il processo potrebbe richiedere del tempo per ottenere tutto prima della scadenza. Le organizzazioni possono richiedere una richiesta formale, un curriculum, una lettera di accompagnamento, una trascrizione, 2 o 3 lettere di raccomandazione, nonché un saggio sul motivo per cui sei interessato a un internato per l'azienda o qualche altra domanda correlata.
Nel settore della musica, le offerte a 360, sono contratti che consentono a un'etichetta discografica di ricevere una percentuale dei guadagni da tutte le attività di una band invece che solo da vendite discografiche o attività redditizie a cui l'etichetta discografica ha contribuito. Come funziona un contratto discografico a 360 gradi Sotto 360 offerte, che sono anche chiamate "offerte per più diritti", le etichette discografiche possono ottenere una percentuale di entrate che potrebbero essere state precedentemente vietate, come ad esempio: Vendite digitali Tour, concerti e
Come andare avanti con la classe Se il tuo datore di lavoro ti ha licenziato o alla fine hai deciso di lasciare un lavoro che non ti piaceva, le tue emozioni sono probabilmente alle stelle. Potresti essere arrabbiato con il tuo capo per avervi dato lo stivale o nutrire risentimento verso di lui o lei, e ai vostri colleghi, per quello che potrebbero aver fatto per farvi odiare il vostro lavoro
Il tuo corpo sta parlando più forte di te? E sta inviando i messaggi che vuoi che invii nella tua vita professionale? La comunicazione non verbale e il paralanguage comprendono ogni aspetto della comunicazione oltre le tue parole. Sono le espressioni del viso, il contatto visivo, i gesti delle mani, la postura, il tono, il tocco e persino l'ambiente.