Attività commerciale

Len Riggio, fondatore di Barnes & Noble

Leonard Riggio è il fondatore di Barnes & Noble, la più grande catena di librerie di mattoni e malta del Paese. Le radici di Len Riggio nella narrativa risalgono al suo lavoro di archivista di libri al college, e per gran parte della sua carriera è stato in prima linea nell'innovazione della libreria.

L'infanzia di Len Riggio a New York

Riggio è nato nel quartiere Little Italy di Manhattan, New York City, il 28 febbraio 1941.

Figlio di un sarto e combattente premio (che ha anche guidato un taxi), dall'età di quattro anni è cresciuto a Bensonhurst, Brooklyn, in prossimità di una famiglia allargata.

Alla scuola elementare, il giovane Riggio saltò due gradi, entrò nella Brooklyn Technical High School all'età di 12 anni e si laureò nel 1958. Entrò a New York University e iniziò a studiare l'ingegneria metallurgica, poi gli affari, di notte.

Commesso di libreria presso il proprietario della libreria

Mentre Riggio ha frequentato la New York University, ha lavorato presso il bookstore universitario di Greenwich Village, inizialmente come impiegato per $ 1, 10 all'ora. Alla fine, è stato promosso assistente manager a $ 140 a settimana. Nel 1965, mentre frequentava ancora la New York University, sentendosi insoddisfatto del modo in cui il bookstore veniva gestito e convinto di poter fare un lavoro migliore, raccolse $ 5.000 e aprì una libreria in competizione dietro l'angolo. Ha chiamato il negozio The Student Book Exchange (SBX).

Diventare Barnes & Noble - Espansione dell'impero Riggio Bookstore

Lo Scambio di libri per studenti prosperò e nel giro di pochi anni, Riggio aveva esteso l'attività a sei librerie universitarie sulla costa orientale.

Nel 1971, acquistò la muffa, fallendo la libreria Barnes & Noble di mezzo secolo sulla Fifth Avenue e sulla 18th Street per $ 750.000 e la trasformò in "La libreria più grande del mondo", con 150.000 libri di testo e titoli commerciali.

Avendo già una reputazione per la fornitura di un vasto assortimento di titoli, a metà degli anni '70, Barnes & Noble iniziò anche la sua reputazione di discount.

Riggio ha aperto un allegato di vendita di 40.000 piedi quadrati lungo la strada dal flagship store della Fifth Avenue. La Barnes & Noble Sale Allegato conteneva rimanenze e altri libri a prezzi stracciati e il loro slogan era: "Se hai pagato il prezzo intero, non l'hai preso a Barnes & Noble".

Riggio ha continuato ad espandere il suo numero di librerie universitarie e le sue librerie modellate sull'allegato delle vendite, in quanto ha anche acquisito piccole librerie e catene di librerie, tra cui B. Dalton. Nel corso degli anni, ha acquisito centinaia di librerie e, seguendo il modello di negozio sviluppato da Borders, ha lanciato il concetto di ipermercato Barnes & Noble con finiture di alto livello, caffè in-store e molti posti dove parcheggiare e leggere.

Riggio's Bookselling and Publishing Initiatives

Negli anni '70, un'attività acquisita ha ampliato la portata di Barnes & Noble ai clienti di vendita per corrispondenza e B & N ha iniziato a pubblicare libri propri, come il venditore di milioni di copie The Columbia History of the World di John Garrity. Nel 2003, la società ha acquisito Sterling Publishers.

Mentre l'attività di bookelling si spostava online su Amazon.com, Riggio lanciava barnesandnoble.com. Con l'affermazione della rivoluzione dell'e-book, ha sviluppato l'e-reader Barnes & Noble NOOK e l'attività di e-book, che include il servizio di self-publishing PubIt !, che offre agli autori la possibilità di pubblicare i propri e-book e renderli disponibili attraverso bn.com.

(Nel 2013, PubIt! È stato aggiornato e rinominato in NOOK Press

Nel 2010, l' editore Weekly ha nominato Len Riggio "Personaggio dell'anno" per i suoi contributi all'industria editoriale del libro.

Len Riggio Quotes

"La mia nazionalità è New York City."
- Businessweek

"Ci sono 30.000 mini-gastronomie nel settore del libro americano e noi siamo l'unico supermercato."
- Forbes, 1976

"Qualsiasi impresa creata prima del 1997 sarà un fossile entro l'anno 2010."
- quotato nella rivista di New York

"Il risultato [della crisi finanziaria del 2008] sarà un ambiente" darwiniano "(solo il più adatto sopravviverà) e le specie al dettaglio dovranno adattarsi o affrontare l'estinzione. Abbiamo e continueremo ad adattarci e pensiamo di essere in giro per molto tempo. "
- da una lettera aperta ai dipendenti, ripubblicata su The Wall Street Journal, 2008

Contributi all'educazione di Len Riggio

Riggio dedica molto del suo tempo all'educazione pubblica, tiene regolarmente lezioni nei campus universitari, consegna gli indirizzi di inizio e serve come membro del consiglio di amministrazione del Fondo di New York per le scuole pubbliche.

Riggio guidò la prima investitura privata della nazione per una scuola pubblica pubblica, la sua alma mater, la Brooklyn Technical High School. E 'stato inserito nell'Academy of Distinguished Entrepreneurs al Babson College e nella A & M Retail Hall of Fame del Texas e ha conseguito lauree ad honorem dalla Long Island University, dal Baruch College della City University di New York e dal Bentley College.

Opera caritativa e culturale

Len Riggio è stato coinvolto in molte cause filantropiche. È stato il presidente della Dia Art Foundation, dove ha diretto e finanziato lo sforzo di costruire Dia: Beacon, il grande museo d'arte di grande installazione. Ha lavorato in quasi due dozzine di consigli senza scopo di lucro tra cui il Children's Defense Fund, il Black Children's Community Crusade e la Italian American Foundation e ha ricevuto numerosi riconoscimenti per i suoi sforzi culturali e di beneficenza, tra cui la Medaglia d'Onore di Ellis Island, la Frederick Douglass Medallion e l'Americanism Award, il più alto riconoscimento conferito dalla Anti-Defamation League, che ha riconosciuto il lavoro di Riggio "per celebrare la diversità e rendere il sogno di libertà e uguaglianza una realtà per tanti americani".

La pensione

Il 27 aprile 2016, Riggio, ha annunciato che si ritirerà come Presidente della Società in seguito alla riunione annuale degli azionisti di settembre 2016, e ha dichiarato la sua intenzione di rimanere nel Consiglio di amministrazione di Barnes & Noble.

Raccomandato
Due semplici lettere per far sentire il tuo nuovo dipendente benvenuto Ecco due semplici lettere di benvenuto per i nuovi dipendenti. Queste lettere di esempio hanno un solo scopo. Stai dando il benvenuto al tuo nuovo dipendente alla tua organizzazione. Generalmente vengono inviati via email al nuovo dipendente dal responsabile del dipendente
Cosa fare con il tuo grado Le relazioni internazionali maggiori riguardano lo studio della comunità globale. Riguarda le società del mondo e le interazioni tra di loro. Coloro che studiano quest'area tematica sviluppano competenze in diplomazia e politica estera. Molti college e università offrono agli studenti un approccio interdisciplinare che comprende spesso lo studio della storia, della politica, dell'economia, delle lingue del mondo e della geografia, o qualche combinazione di queste discipline. P
Una guida passo-passo a una tagline che dura decenni Prima di poter iniziare a scrivere una grande tagline, è importante capire cosa sia effettivamente una tagline. O, per essere più specifici, cosa dovrebbe effettivamente fare. Dopotutto, non puoi iniziare a trovare una soluzione se non sai quale sia il problema.
Le pubblicità di oggi possono essere dannose per la nostra autostima? La pubblicità non è solo un riflesso della cultura pop e delle tendenze della società; in molti modi, può influenzarli anche. E negli ultimi 20-30 anni, i collegamenti tra pubblicità e immagine del corpo non possono essere ignorati. Ment
Come premiare, riconoscere, premiare e ringraziare i dipendenti con successo Il riconoscimento dei dipendenti non è solo una cosa carina da fare per le persone. Il riconoscimento dei dipendenti è uno strumento di comunicazione che rafforza e premia i risultati più importanti che le persone creano per la tua azienda. Q
Come ottenere la firma dopo un autoprocesso Cosa hanno in comune Macklemore, Peter Gabriel e Wilco? Nessuno ha firmato una major label e sono tutti album che si auto-pubblicano. Se hai finito di registrare il tuo album e ti sei impegnato a seguire il percorso fai-da-te, l'immersione nella promozione, nella distribuzione e nelle esibizioni dal vivo per promuovere la tua nuova musica comporterà il passo successivo.