Attività commerciale

NON essere un Marketer. Sii un consumatore.

Il più grande errore che gli operatori di marketing fanno è essere marketer.

Se ti occupi di pubblicità, marketing, pubbliche relazioni, design o un'altra agenzia simile, avrai un titolo che di solito regola ciò che fai. MA, non dovrebbe dettare come pensi.

Qualunque sia il tuo ruolo nel marketing e nella pubblicità, e potrebbe davvero essere un ruolo molto importante, non puoi sfuggire a un fatto. Una verità assoluta che tu, o chiunque altro nel settore, non puoi negare.

Sei un consumatore.


Siamo tutti consumatori. Ma dimentichiamo questo.
Sei. La persona seduta dall'altra parte del corridoio è da te. Il CEO della tua azienda è. Quindi è il custode. Comprate cose. Vai nei negozi. Seleziona attentamente gli articoli. Non importa se quei negozi vendono cose solo per un dollaro, o sono boutique di scarpe di alta gamma su Rodeo Drive. Hai soldi, spendi soldi, quindi, consumi.

Eppure, questo fatto apparentemente ovvio è quello che sfugge alla stragrande maggioranza delle persone in questo business quando arriva il momento di creare campagne pubblicitarie e di marketing.

All'improvviso, il cambio di paradigma dal consumatore al marketing fa schifo molto del buon senso e dell'esperienza fuori dalla stanza. In quel momento entrano nella stanza parole come approccio a 360 gradi, marketing contestuale, perturbatori, iperlocal e zeitgeist. È diventato così grave che "buzzword bingo" è comune nelle agenzie e nei dipartimenti di marketing di tutto il mondo.

Ma mostra queste parole d'ordine alla persona media in un negozio di alimentari e loro guarderanno l'elenco come se fosse scritto in Klingon.

Ognuno inizia a esaminare i fogli di calcolo demografici e si approfondisce all'interno delle presentazioni di PowerPoint, mostrando grafici e grafici del "target audience".

Annuisci con la testa, scrivi alcune note e inizia a raffigurare questa figura omogenea.

Un maschio di età compresa tra 31 e 45 anni, con reddito medio-basso, etnia mista, moglie e 2, 4 figli. Questa persona non esiste

Non creare marketing per persone senza volto e statistiche

Non esistono cose come 2, 4 bambini. Non esiste un maschio di 31-45 anni. Sono tutte sciocchezze, scritte in brief creativi e presentazioni di marketing perché è molto più facile puntare a una vasta gamma di persone piuttosto che concentrarsi su una persona reale.

Eppure, ogni giorno vengono sviluppate campagne pubblicitarie e di marketing con questo obiettivo penoso in mente. Le campagne sono senz'anima e escono da incontri che prendono idee creative, progettate per connettersi con persone reali e danno loro la morte di mille tagli.

"I nostri dati indicano che le persone vogliono vedere più persone che ballano negli annunci. E inoltre, parlare di bambini e animali sta diventando un enorme ascensore, così che il piede di porco. Inoltre, se potessimo anche indirizzare questa campagna sia alle donne che agli uomini, anche se si tratta di un prodotto da uomo, sarebbe molto utile. "

Questo non è il pensiero di un consumatore. È un'iperbole di marketing. È il motivo per cui ci sono così tanti annunci orribili là fuori, paralizzati da innumerevoli riunioni di clienti e cicli di cambiamenti. E poi, vengono spinti fuori dalla porta, a malapena in vita, per morire di una morte tetra per mano di veri consumatori che non hanno idea di come relazionarsi con la spazzatura che viene vomitata contro di loro.

Non solo, ma i media acquistano per questi annunci terribili anche quelli che, pur essendo consumatori, non pensano come loro. Così finisci per ricevere orribili annunci pre-roll di 30-60 secondi su un video di YouTube. Come consumatore, ci fa impazzire. Le stesse persone che acquistano spot come questo o innumerevoli altri annunci "disruptive" sono proprio come i consumatori che stanno urlando loro di andare via. Li odiano. E li odiano perché non pensano più a una mente di marketing, ma alla mente di un consumatore. Pensaci per un secondo. Qualcuno è pagato soldi per comprare pubblicità che loro stessi odiano vedere. Sanno che è dirompente. Sanno che è infuriato. Ma stanno pensando come qualcuno che ha il titolo di "acquirente dei media" e non "consumatore dei media".

Questo. Ha. A. Stop.

Pensa come un consumatore. Sempre.

Quando Gordon Ramsey cucina, considera sempre il pubblico. Pensa prima a un consumatore del suo cibo e poi a uno chef.

In uno dei primi episodi dei Kitchen Kitchen Nightmares, è stupito dal cibo servito. Un piccolo piatto di fantasiosa cucina francese a un prezzo esorbitante, in una città dell'Inghilterra nord-orientale dove la gente desiderava buone torte vecchio stile, pentole calde e altri piatti tradizionali.

Il giovane chef pensava come uno chef. Voleva mostrare il suo talento e preparare il cibo che gli piaceva cucinare. Ma non stava pensando come le persone che stava servendo. Se avesse effettivamente considerato il consumatore nella città, non avrebbe mai tentato di forzare quel cibo su di loro.

Quando Lexus iniziò a produrre automobili, voleva vendere un'auto di lusso a un pubblico che pagasse per la qualità. Ma cosa comportava? Cosa voleva questo specifico tipo di cliente? I dirigenti della Lexus hanno deciso di trattare i designer di auto come i reali per alcune settimane. Li hanno sistemati nei migliori hotel, con il cibo, il vino e il servizio più straordinari. Hanno avuto modo di vivere come le persone per cui costruivano automobili. Vanno a pensare come loro. E poi, tornarono a Lexus e progettarono una gamma di auto che questo consumatore avrebbe abbracciato. Il resto è storia.

La morale di queste due storie è questa; pensa come il tuo consumatore.

Se vendi macchine, come ti piacerebbe essere venduta una macchina? E, cosa più importante, cosa vorresti odiare?
Se vendi il tè, come vorresti che fosse venduto a te?
Se vendi idee, come vorresti ascoltarle?

Pensa come un consumatore. La tua pubblicità sarà migliore. La risposta sarà migliore. Le vendite saliranno. Il tuo marchio prospererà. E il mondo della pubblicità sarà un posto molto migliore.

Raccomandato
L'allenamento per i saltatori di pararescue è intenso L'Air Force Pararescueman (PJ) è l'arma da combattimento per operazioni speciali a terra dell'Air Force appositamente addestrata per salvare membri militari caduti in tutti i rami del servizio. Mentre molte altre unità operative speciali notano i loro successi da quanti soldati nemici uccidono o catturano, l'Air Force PJ è addestrato principalmente a salvare le vite delle nostre forze militari e alleate. Il
Queste società sono amichevoli e amichevoli per il telelavoro. CenturyLink Questo fornitore di servizi a banda larga, di intrattenimento e voce per consumatori e aziende in 33 stati offre posizioni di lavoro a domicilio per agenti di call center virtuali che svolgono vendite e assistenza clienti. La compagnia recluta attivamente i veterani e fornisce loro una formazione speciale.
Competenze di aiuto alla salute a casa per curricula, domande di lavoro e interviste Un assistente alla salute domestica consente a una persona in difficoltà di rimanere a casa sua, piuttosto che trasferirsi in una struttura. Il compito dell'assistente è quello di fornire ogni tipo di supporto per renderlo possibile.
I cineasti cinematografici usano la loro conoscenza del comportamento animale per addestrare e prendersi cura di una varietà di specie. Doveri Gli addestratori di animali cinematografici usano il condizionamento operante (tecniche di rinforzo positivo) per addestrare gli animali a comportamenti specifici desiderati per ruoli in televisione e film.
Le opportunità di tirocinio disponibili per gli studenti delle scuole superiori sono in aumento e forniscono agli studenti preziose informazioni anche prima dell'ingresso al college. Proprio come ogni tirocinio, le opportunità disponibili per gli studenti delle scuole superiori danno loro l'idea di alcune delle opzioni di carriera che sono a loro disposizione anche prima che diventino studenti universitari.
Utilizza questi consigli sulle relazioni con i dipendenti per evitare i 20 errori che le organizzazioni fanno Anche le migliori organizzazioni periodicamente commettono errori nel trattare con le persone. Scombussolano le loro opportunità per creare rapporti efficaci, positivi e positivi con i dipendenti.