Attività commerciale

13 modi in cui gli inserzionisti ti convincono ad acquistare

Metodi comuni che ti fanno spendere soldi

Le agenzie pubblicitarie e di marketing hanno un sacco di trucchi da cui attingere il mastice dei clienti. Il mestiere della pubblicità è vecchio di centinaia di anni, ma negli ultimi 50-60 anni è certamente diventato più di una scienza, con creatività e metodologia che lavorano mano nella mano per venderti duro.

I seguenti 13 approcci utilizzati dagli inserzionisti hanno un grande successo nella vendita di prodotti e servizi, e anche oggi, sarete esposti a diversi di essi.

Impara loro e capisci perché sono così efficaci.

1. Tattiche intimidatorie

Ci sono diversi modi in cui gli inserzionisti usano la paura. Più ovviamente, è utilizzato dalle aziende nei settori della sicurezza, della sicurezza personale e della salute. Fondamentalmente "le cose brutte ti capiteranno probabilmente se non hai questo prodotto o servizio." Ma ci sono altri modi in cui la paura può insinuarsi nelle strategie pubblicitarie. Ad esempio, la "paura di perdere" (noto anche come FOMO) sta diventando sempre più popolare. In un'epoca in cui le informazioni sono così prontamente disponibili ma così pervasive, come fai a essere sicuro di vedere tutto ciò che dovresti vedere? Ecco perché ti serve questo telefono, questa app o questo pacchetto TV. Ricorda, la paura è un'emozione da cervello di lucertola. È primordiale e facile da attingere. Ma è anche facile fermarsi e prendere fiato. Dovresti aver paura di non avere quel prodotto o servizio specifico? Il 99% delle volte no, non dovresti. Sei stato manipolato.

2. Felicità promettente

Di gran lunga il metodo migliore per conquistare nuovi clienti è promettente felicità. È andato forte sin dalla rivoluzione pubblicitaria negli anni '60 ed è oggi più potente di quanto non sia mai stato. Funziona così: in questo momento, sei un po 'infelice; ma non devi essere. Acquista questo prodotto o servizio e sarai pieno di gioia.

Dalle automobili e gioielli ai servizi di appuntamenti e gadget elettronici, la premessa di base non cambia mai. Agli inserzionisti non importa quanto sei felice ora, ti dicono semplicemente che sarai ancora più felice se effettui l'acquisto giusto. La felicità è fugace (alcune persone chiamano la terapia al dettaglio) e molto presto stai cercando una nuova cosa per riportare quella gioia che hai provato.

3. Attaccare la tua posizione sociale

Chiamalo per "tenere il passo con i Jones". Questo è stato anche un metodo collaudato per vendere prodotti per decenni, e funziona bene. Qualcuno una volta ha detto "misuriamo la nostra felicità o il successo dei nostri vicini" e questo è vero. Se hai un'auto Honda di 3 anni in condizioni fantastiche, e qualcuno accanto a te guida e vecchio battitore, pensi di star bene. Se quella stessa persona ritorna un giorno con un top di gamma, la nuova BMW, all'improvviso ti senti come se non stessi facendo altrettanto. Nulla nella tua vita è cambiato, ma tu credi di esserlo. In questo modo, gli inserzionisti ti metteranno costantemente alla prova per avere la prossima grande cosa. Ne hai bisogno, perché tutti intorno a te lo stanno facendo. Molti di noi cadono a questa pressione e improvvisamente tutti devono avere uno smartphone da 700 $.

4. Limitazione della disponibilità (anche edizioni limitate)

Un altro modo per dire questo è "creare scarsità artificiale" e funziona bene.

Ad esempio, molti produttori pubblicheranno versioni a tema dei loro prodotti per collegarsi a un film o serie TV corrente e forniranno loro edizioni limitate. La gente si esaurirà per comprare quello che è un prodotto quasi identico a quello normale, semplicemente perché ha un piccolo marchio in più su di esso. Il prodotto in sé non è affatto scarso; solo la variazione è E per essere onesti, potrebbero fare milioni. Nike produce linee di sneaker limitate e le persone pagano enormi somme per loro nel mercato secondario. Chiediti, ne hai bisogno solo perché non ce ne sono molti?

5. Diventare amici con te

Ti fidi dei tuoi amici più che di completi estranei, così gli inserzionisti hanno trovato il modo di rendersi più attraenti per te. Le campagne sui social media hanno fatto un incredibile lavoro di entrare nella tua cerchia di amici, con video e messaggi divertenti che ti rendono più propensa a interagire con il marchio ogni giorno.

Quando arriva il momento di acquistare un determinato prodotto o servizio, indovina chi è in testa? I marchi e le enormi compagnie dietro di loro non vogliono essere tuoi amici; vogliono i tuoi soldi e la tua lealtà. E vogliono solo la tua lealtà perché significa più soldi. Non lasciatevi ingannare da questo approccio. Puoi apprezzare un marchio, ma metterlo sotto lo stesso scrutinio di qualsiasi altro.

6. Creazione di associazioni positive

Ci sono celebrità là fuori con milioni di fan. Sono apprezzati, rispettati e ammirati. Forse ami Jerry Seinfeld, o potresti trovare Kim Kardashian il nome più bello con stile. I brand prendono questa associazione positiva e la usano a loro vantaggio, convincendo le celebrità ad approvare i loro prodotti in modo da comprarli. Ti senti già bene con quella persona, quindi il marchio lo incassa. La collaborazione con Michael Jordan e molte altre star dello sport, ha generato miliardi di entrate. Sono le stesse scarpe, hanno solo un nome legato a loro. I marchi si inseriranno anche in film e programmi TV (noti come product placement) per ottenere lo stesso risultato.

7. farti ridere

Perché sono così divertenti le pubblicità di Super Bowl? Perché tanti post sui social media di marche ti fanno ridere? La risposta è semplice; La risata è un'emozione positiva, e quando associ qualcosa di positivo con quella marca, è più probabile che tu lo ricordi e compralo. Anche le compagnie di assicurazione e le banche usano l'umorismo, e questo non è un settore che molti di noi vogliono affidare a un comico. Ma la linea di fondo è che l'umorismo funziona molto più rapidamente di qualcosa che ti fa pensare un po 'o ti lascia lievemente soddisfatto. È uno strumento potente nell'arsenale dell'inserzionista e dovresti sapere che viene utilizzato per abbattere le barriere e farti spendere soldi.

8. Umanizzare cose e animali

È noto come antropomorfismo e nella pubblicità è un modo sicuro per farti sedere e prendere nota. Gli animali che parlano (il geco Geico, l'anatra Aflac, Tony the Tiger) sono un ottimo esempio di questa tecnica. È inaspettato, di solito divertente, e ci rende più facile connetterci emotivamente con il marchio. Altre tecniche includono dare caratteristiche simili agli umani a caratteri tipografici o oggetti inanimati, e persino dare emozioni a questi oggetti (il bellissimo film della Pixar chiamato Luxo Jr. è un favoloso esempio di questa tecnica, sebbene non fosse usato per vendere alcun prodotto specifico). Quando vedi gli annunci pubblicitari che umanizzano animali e oggetti, sappi che lo stanno facendo come un modo per ottenere il lato buono e incassare dei soldi.

9. Impiegando la psicologia inversa

Non funziona solo sui bambini. Da adulti, possiamo facilmente essere presi dai metodi di psicologia inversa usati nella pubblicità. Può essere ovvio come la famosa pubblicità "Do not Buy This Jacket" della Patagonia, o più sottile, come l'incredibile spot "Lemon" per VW. Hanno chiamato la loro macchina un limone, ma quando hai scoperto perché, lo volevi di più. Tutto ciò ha a che fare con il falso senso del controllo e della superiorità che dà al consumatore. In effetti, "non dirmi cosa devo fare o pensare, lo farò da solo." All'improvviso, ti ritrovi a voler discutere con il marchio, comprandolo per mostrare loro chi è il responsabile.

10. Utilizzo di immagini sessuali e provocatorie

Vende. Lo fa davvero. Per anni, gli inserzionisti hanno usato immagini e linguaggio sessualmente carichi per persuaderci a comprare cose, dalle gemelle Coors Light, al lavavetri seminudo per Diet Coke. Il sesso vende bevande, automobili, telefoni, vestiti, cheeseburger (guardandoti Carl's Jr.) e persino mobili. E ... ci crediamo tutti. È una risposta profondamente primitiva, e alla fine del giorno siamo presi dalle promesse vuote e dai falsi paralleli.

11: Ti fa sentire vuoto dentro

Tristemente, l'hai letto correttamente. È una strategia comune nella pubblicità che è stata utilizzata con successo per decenni ed è ancora in uso oggi. Ovviamente, gli inserzionisti non diranno apertamente "la tua vita fa schifo ma ti sentirai molto meglio se comprerai questo prodotto". Tuttavia, possono suggerirlo e lo fanno bene. Immagini di persone che guardano un po 'giù, forse camminano un po' lentamente, rispetto alle immagini posteriori di loro che sono più felici ora che hanno quel cappotto nuovo, o guardano, o la macchina. Gli annunci di birra fanno sembrare che ti diverti solo dopo alcune pinte. E ci sono annunci di gioielli (per esempio, He Went to Jared) che mostrano quanto ti dispiacerà e ti sentirai male se non prendi l'anello dal posto giusto.

12: abbinare il prodotto o il servizio a persone che ti piacciono (e fidati)

Le specializzazioni di celebrità sono un grande business. In effetti, in questi giorni con piattaforme come Instagram, Twitter e Facebook, è più grande di quanto sia mai stato. E la ragione è semplice: funziona. Un marchio di trucco che persiste nell'oscurità potrebbe pubblicare una campagna multimilionaria di branding e sensibilizzazione, oppure potrebbe semplicemente chiedere a Kim Kardashian West di approvarlo su Instagram per $ 250.000 e diventare un successo immediato. Proprio così, Kim fa pagare molto di più per scattare una foto di se stessa con un prodotto, ma con oltre 105 milioni di follower, dà ai marchi un sacco di soldi per loro soldi.


13: Il che implica che tutti i tuoi amici lo stiano facendo

Come consumatori, la maggior parte di noi non ama essere là fuori sul bordo sanguinante di un nuovo prodotto o servizio. Ci sono i primi ad adottare e poi ci sono le masse che ci comprano una volta che hanno guadagnato abbastanza popolarità. Quindi, dicendoti che sei una delle uniche persone nel tuo gruppo di pari che non sta acquistando prodotti o servizi X, ti stanno facendo sentire come un estraneo. Tutti hanno Netflix, perché no? Tutti i bei ragazzi hanno un iPhone, non vuoi essere l'unico a non farlo, giusto? In sostanza, se non sei con noi, sei fuori dal mondo.


Raccomandato
Di volta in volta, ci occupiamo tutti della delusione sul lavoro. Succede e basta. Un responsabile delle assunzioni può scegliere il candidato sbagliato per riempire un posto vacante, uno sponsor del progetto può improvvisamente tirare il supporto e un collega può pugnalarlo alle spalle. Uno dei tratti distintivi di un impiegato di successo è la capacità di gestire queste situazioni con professionalità. Un p
Dopo un'intervista, è importante seguire una nota di ringraziamento il prima possibile. La tua nota di ringraziamento ti dà la possibilità di ribadire il tuo interesse per il lavoro, evidenziare le qualifiche importanti e dare seguito a tutti i dettagli che non hai potuto menzionare durante l'intervista. U
Gli insegnanti di educazione speciale sovrintendono all'istruzione e alla formazione per gli studenti con disabilità fisiche, emotive, mentali e di apprendimento. Leggi di seguito per informazioni su cosa fanno gli insegnanti di educazione speciale, oltre a informazioni più specifiche su salari, prospettive di lavoro, abilità e requisiti educativi per gli insegnanti di educazione speciale. D
Che cosa fa esattamente un manager? Forse una domanda migliore sarebbe, cosa dovrebbe fare un manager? Quali sono i ruoli univoci essenziali di un manager? Peter Drucker's 1954 The Practice of Management è stato il primo libro scritto sulla gestione come professione e come un ruolo unico nelle organizzazioni.
Se stai cercando di passare al business e all'economia dopo la laurea, è essenziale aver completato gli stage. Il settore è altamente competitivo e molti studenti fanno domanda per i lavori iniziali con due o anche tre stage sul proprio curriculum, quindi per essere considerati per un ruolo, avrete bisogno di un'esperienza simile.
Cosa offrono le loro comunità Una libreria indipendente (conosciuta anche come un libraio indipendente o un libraio indipendente) è una libreria che non è controllata da una catena di grandi librerie (come Barnes and Noble o Books A Million). I rivenditori indipendenti di qualità sono spesso presenti nelle comunità in cui operano e apportano molti benefici a tali comunità, nonché agli autori e ai lettori. Vanta