Attività commerciale

Lavorare con un programma flessibile

Che cosa significa lavorare con una pianificazione flessibile per un dipendente?

Una pianificazione flessibile consente a un dipendente di lavorare ore diverse dal normale orario di inizio e di fine dell'azienda. Soprattutto in un ambiente per dipendenti esenti, quelle ore sono generalmente dalle 8:00 alle 17:00 o dalle 9:00 alle 18:00 e conteggiate, hanno una settimana lavorativa di 40 ore. (Qualsiasi orario di lavoro regolarmente programmato consente un'ora extra per il pranzo, a prescindere dal tempo impiegato dal dipendente).

In passato, flessibilità significava che un dipendente poteva lavorare dalle 7:00 alle 16:00 ogni giorno come opzione che offriva al dipendente un'ora in più al mattino in cambio della perdita di un'ora nel tardo pomeriggio. Ma gli impiegati di oggi richiedono di più dai loro datori di lavoro e soprattutto dai dipendenti del Millennial.

Richiedono diverse opzioni per orari flessibili e persino orari flessibili che possono cambiare in base al loro bisogno di flessibilità nelle loro vite in qualsiasi momento. Quindi, ad esempio, un dipendente potrebbe desiderare un orario di lavoro flessibile, non ogni giorno ma nei giorni in cui i bambini hanno appuntamenti dal medico, quando le aule hanno opportunità di aiuto da parte dei genitori o quando frequentano le visite mediche annuali per se stessi.

In un luogo di lavoro non esente, spesso industriale, di produzione, di magazzino o di clienti, come la vendita al dettaglio, l'assistenza medica, la drogheria e le stazioni di servizio, un programma flessibile dipende dalla quantità di interdipendenza richiesta nel lavoro. Un'infermiera che lavora nel turno pomeridiano avrà difficoltà a esercitare la flessibilità, ad esempio, se non riesce a trovare un altro dipendente per coprire il suo turno.

Un orario flessibile dipende anche dalla disponibilità dei dipendenti per coprire tutti gli aspetti del lavoro e tutte le ore del giorno in cui un'azienda realizza prodotti o serve i clienti.

Aspettative dei datori di lavoro in un ambiente di lavoro flessibile

In tutti i programmi flessibili, il datore di lavoro si aspetta che un dipendente a tempo pieno lavori per le ore richieste o più. Una pianificazione flessibile comporta una settimana lavorativa compressa o tempi di avvio e arresto flessibili.

In una settimana lavorativa compressa, il programma flessibile più comune è una settimana lavorativa di quattro giorni in cui i dipendenti lavorano quattro giorni di dieci ore. (Esistono variazioni su questo programma flessibile, compresi i giorni di lavoro di dodici ore, ma questo non è raccomandato.) Questo programma flessibile consente ai dipendenti di avere un giorno aggiuntivo per qualsiasi attività che offra al dipendente più lavoro-equilibrio vita-vita.

In ventiquattr'ore su ventiquattro, sette giorni alla settimana, i dipendenti possono scegliere di prendere la domenica. Lunedì, martedì o ogni tre giorni per soddisfare il programma desiderato. I datori di lavoro vorranno vedere che le postazioni di lavoro sono coperte quando hanno bisogno di operare pur consentendo la flessibilità dei dipendenti.

Un programma flessibile giornaliero consente ai dipendenti di venire presto al lavoro e tornare a casa presto o rimanere in ritardo e arrivare in ritardo o prendere più tempo a pranzo. In questo programma, i datori di lavoro possono richiedere che i dipendenti lavorino come ore di lavoro, dalle 10 alle 15, come esempio.

Oppure, il datore di lavoro può consentire un programma flessibile che diventa, ad esempio, il normale orario del dipendente, dalle 7:00 alle 16:00 ogni giorno. Questo tipo di programma regolare che si allontana dal normale orario di lavoro è generalmente concordato dal dipendente e dal suo manager.

Nei luoghi di lavoro più flessibili di tutti, i dipendenti vanno e vengono a loro piacimento quando vogliono. Sono ancora responsabili per l'esecuzione di un intero lavoro e il raggiungimento degli obiettivi della loro posizione. Ma se riescono a raggiungerli con sole 15-20 ore in ufficio e il telelavoro per il resto del tempo, hanno più potere per loro.

Fare un programma di lavoro flessibile

In un ambiente di lavoro tipico, un programma compresso o un programma flessibile giornaliero, una volta concordato con il manager del dipendente, ci si aspetta che il dipendente rispetti questo programma come il suo normale orario. Quando il dipendente lavora in orari diversi da quelli concordati, il dipendente deve tenere informato il gestore in modo che la rendicontazione esista nel programma.

Anche nel programma più flessibile, che consente ai dipendenti di andare e venire a volontà, o al telelavoro, i datori di lavoro devono credere che il dipendente stia mettendo il suo tempo e realizzando i suoi obiettivi. La qualità e la quantità del lavoro devono anche riflettere gli sforzi di un dipendente a tempo pieno.

In un ambiente flessibile, la fiducia è un fattore significativo. Anche gli obiettivi misurabili e le aspettative chiare sono significativi, quindi il datore di lavoro è a suo agio con il contributo continuo del dipendente.

Importante anche per i datori di lavoro è il riconoscimento da parte dei dipendenti che è prevista una settimana lavorativa di 40 ore da parte di dipendenti esenti anche se seguono un programma flessibile. Questo è importante per i datori di lavoro per comunicare e per i dipendenti per capire o una disconnessione causerà tensione e conflitto tra il datore di lavoro e il dipendente.

Per garantire che questi fattori esistano per i datori di lavoro che consentono orari flessibili, è necessario attuare una serie di linee guida e formare i dipendenti prima dell'adozione di un programma flessibile. Ciò limiterà qualsiasi confusione o implementazione non uniforme o ingiusta all'interno della tua organizzazione.

Un programma flessibile è uno dei vantaggi più apprezzati dai dipendenti, ancor più dai dipendenti millenari. I vantaggi quando è consentita una pianificazione flessibile, sia per i datori di lavoro che per i dipendenti, sono fondamentali quando si implementa una pianificazione flessibile.

Puoi negoziare un programma flessibile. Scopri come.

Raccomandato
Quando stai pianificando di trasferirti in una nuova area e hai bisogno di trovare un lavoro in una città diversa, è importante fare attenzione a come gestisci tutte quelle informazioni nella tua lettera di presentazione. I responsabili delle assunzioni spesso cercano persone nelle immediate vicinanze e non vuoi perdere un'opportunità solo perché attualmente vivi fuori dalla loro area. Co
Questo è ciò che i datori di lavoro possono imparare dalle lettere di copertura del curriculum Gli specialisti in cerca di lavoro e i consulenti di carriera raccomandano che i candidati di lavoro scrivano una lettera di copertura del curriculum personalizzata per accompagnare ogni curriculum inviato a un datore di lavoro.
Una domanda di intervista comune per qualsiasi lavoro, incluso un lavoro di vendita, è "Che cosa sai di questa azienda?" I datori di lavoro fanno questa domanda per avere un'idea di quanto bene hai preparato per l'intervista. Domande simili sono: "Perché vuoi lavorare per questa azienda?&
Stai intervistando per un lavoro come direttore di un funerale? È importante prepararsi a fondo per le vostre interviste. Un modo per farlo è esercitarsi a rispondere alle domande comuni dell'intervista. Ecco le informazioni sui tipi di domande dell'intervista che potrebbero essere poste durante un'intervista per un direttore di pompe funebri.
Il 7% degli americani non ha un conto bancario, secondo un sondaggio FDIC del 2015. Se sei uno dei 9 milioni che non lo fanno, ci sono alternative disponibili per incassare il tuo stipendio. La maggior parte di queste opzioni ha costi associati che superano le spese di alcune banche, quindi vale la pena considerare la possibilità di aprire un conto bancario per primo.
Assumi la responsabilità di tutto, dalla tua casa alla tua vita familiare e diventa una mamma casalinga più organizzata. Avrai una migliore gestione delle tue attività quotidiane e una nuova prospettiva sulla tua vita quotidiana. Organizza la tua casa Organizzare inizia con la tua casa. Fai un piano di attacco e vai stanza per stanza per ripulire il disordine. N