Attività commerciale

Che cosa devono sapere i Project Managers sul Cloud

Il cloud computing ha totalmente cambiato il modo in cui le applicazioni sono ospitate e accessibili dalle aziende di tutto il mondo. Ci sono alcuni aspetti chiave del modo in cui il cloud computing ha cambiato il panorama del business computing e come project manager, abbiamo bisogno di sapere cosa significa per i nostri ruoli, che si tratti di utilizzare uno strumento software di project management best-in-class o lanciare un'app per un cliente.

Ecco il breve: in primo luogo, spostando l'infrastruttura di calcolo onsite in una posizione remota, il modo in cui i team di progetto, i clienti e i clienti accedono all'infrastruttura e alle applicazioni sono completamente cambiati.

In secondo luogo, la dimensione dei team di progetto locali è notevolmente ridotta e le competenze di coloro che hanno bisogno di rimanere sul posto sono cambiate.

In terzo luogo, poiché le applicazioni che si trovano nel cloud sono gestite da un fornitore, i processi relativi allo sviluppo, alla gestione e alla configurazione delle applicazioni sono cambiati ei progetti includono anche attività su questi.

Chiaro come fango? Così ho pensato! Ho chiamato il Lead Cloud Expert e CEO di Cloudwards.net, Mauricio Prinzlau, per spiegare di più su ciò che i project manager devono sapere sul cloud e su come sta cambiando il tuo spazio di lavoro. Passiamo a lui ...

L'ambiente delle applicazioni pre-cloud

Fino all'arrivo del cloud, l'ambiente affrontato dal project manager medio assomigliava a questo: i server sono ospitati all'interno dell'azienda, sia in locali che in locali esterni. I desktop ei laptop lato client sono distribuiti negli uffici della società e sono gestiti da un grande personale IT interno. La maggior parte dello sviluppo e della manutenzione dei sistemi IT viene eseguita da sviluppatori dotati di un ampio pool di sviluppatori interni. Ci sono alcuni imprenditori coinvolti, ma la maggior parte del personale è composto da impiegati a tempo pieno.

Suona familiare? Se hai lavorato come project manager per più di cinque o sei anni, lo farai.

Le responsabilità principali del project manager nell'era pre-cloud

Prima che il cloud computing prendesse piede, le responsabilità principali per il project manager medio su un progetto software erano le seguenti: Collaborare con l'architetto e i progettisti tecnici per esigenze di progettazione e architettura. Stimare, pianificare, supervisionare, gestire, tracciare e coordinare attività di analisi, progettazione, codifica e test tra i rispettivi team. Coordinare con gli utenti aziendali per test di accettazione degli utenti e team esterni per i test di sistema, se necessario. Assumere la responsabilità generale per la consegna, interagendo con i team interni dove necessario

Che aspetto ha oggi

Ora, esaminiamo come appare il ruolo del project manager quando l'azienda utilizza un fornitore esterno per sviluppare e ospitare l'applicazione sul proprio sito cloud.

Non ci sono membri del team interni coinvolti nel pezzo di design e architettura. Interagisci solo con designer e architetti dal lato del venditore da remoto, con loro che arrivano in loco per le riunioni, se necessario

Il sovraccarico di coordinamento aumenta man mano che devi ancora occuparti delle responsabilità di supervisione che vanno dalla stima ai test, ma con il personale del fornitore esterno. Sono necessari molti altri incontri.

Il coordinamento con gli utenti aziendali avviene ancora internamente per i test di accettazione degli utenti, ma i test di integrazione dei sistemi vengono eseguiti più spesso da team esterni.

Sembra ancora più diverso quando l'azienda utilizza solo un'applicazione ospitata da un fornitore esterno sul sito cloud.

Non c'è alcun requisito per il personale IT sul lato client ed è più facile risolvere i problemi perché la comunicazione e la proprietà sono tutte in un unico posto.

Ci sono anche opportunità per un buon supporto che provengono da scala. Ad esempio, se consideriamo Salesforce CRM, la stessa istanza del software, sulla stessa architettura serve milioni di clienti via Internet. Eventuali problemi o difetti operativi potrebbero essere risolti rapidamente da Salesforce perché fa parte del loro modello di business.

Anche il processo di debugging dei problemi viene semplificato perché avviene sul sito remoto. Questo semplifica il ruolo del project manager.

Come il cloud sta cambiando il tuo spazio di lavoro

Ci sono diversi modi in cui il cloud sta cambiando il tuo spazio di lavoro.

Il cambiamento più impattante apportato dal cloud è che la maggior parte della tua infrastruttura esistente sul posto perde importanza. Nell'era pre-cloud, tutte le applicazioni erano ospitate su server e data center in loco. Una volta che i team di progetto si spostano sul cloud, il software inizia a essere offerto da un fornitore remoto da un sito remoto. Ciò significa che il tuo spazio ufficio e i requisiti di spazio per i data center per i progetti si riducono notevolmente.

In termini di personale, l'arrivo del cloud cambia il mix di personale e le dimensioni dei team di staff IT dei dipendenti necessari per supportare qualsiasi app che il progetto sta erogando. Prima che il cloud computing fosse un'opzione seria, avresti avuto bisogno di un numero significativo di sviluppatori di applicazioni, lead tecnici e tester di QA per eseguire miglioramenti, correzioni di bug e sviluppo necessari come parte del tuo progetto. Dopo aver spostato le app su cloud, i requisiti per questi tipi di membri del team diminuiscono.

In terzo luogo, nell'era pre-cloud, avresti avuto bisogno di personale IT interno di dimensioni significative per mantenere attive le tue applicazioni. In qualità di project manager, avresti incluso queste persone di supporto come uno dei ruoli chiave di un team di progetto perché pianificare la tua consegna è importante.

Una volta che il cloud arriva nella tua azienda, puoi ridimensionare i tuoi team di supporto e avere il personale esistente rianimato e mappato ad altre posizioni. Dovrai comunque includere un passaggio di progetto sul tuo diagramma di Gantt, ma lo farai in modo diverso e probabilmente non ci vorrà più tempo.

D'altra parte, avrete bisogno di più architetti tecnici e analisti di business sul vostro team di progetto (e sul business in generale) di prima. Questi esperti saranno in grado di coordinarsi con il personale del fornitore per soddisfare efficacemente i requisiti.

Quali competenze richiede il cloud computing ai project manager?

Potrebbe essere necessario acquisire diverse nuove competenze di project management per gestire incarichi basati su cloud. Ecco alcuni dei più importanti:

1. Abilità finanziarie e di costo avanzate: ai project manager sarà richiesto di gestire ambienti che saranno un mix di applicazioni ospitate su server onsite e quelli ospitati su siti cloud.

Quando si deve sviluppare una nuova applicazione, i project manager saranno chiamati a eseguire analisi dei costi e del ROI per entrambe le opzioni. Ciò richiede la conoscenza dei costi per gli ambienti basati su cloud e l'esperienza nella creazione di un budget di progetto.

2. Conoscenza più approfondita dell'architettura aziendale: questo è di nuovo dovuto al fatto che il panorama architettonico per le applicazioni diventa più complicato dopo il passaggio al cloud. Sarebbe necessaria una conoscenza più approfondita dell'architettura aziendale al fine di garantire che le nuove applicazioni vengano sviluppate con i requisiti aziendali e tecnici corretti in modo che funzionino perfettamente con le applicazioni esistenti ospitate nel cloud e sul posto.

3. Negoziazione del fornitore e del contratto: mentre i project manager hanno sempre avuto bisogno di avere capacità di negoziazione del contratto, il passaggio al cloud richiede ai manager di impiegare più spesso le competenze di negoziazione dei fornitori e dei contratti.

C'è un aspetto aggiuntivo di questo, perché lo sviluppo di una piccola applicazione richiederebbe di collaborare con il fornitore per risolvere il problema.

Essere un project manager su un progetto basato su cloud è una grande opportunità di apprendimento e un modo fantastico per espandere le tue capacità!


Articoli Interessanti
Raccomandato
Ci sono stati (e saranno sempre) diversi "modelli di vendita" che affermano di essere il modello più efficace e potente mai creato. Vengono con le promesse che coloro che seguono il modello chiuderanno più vendite, avranno più profitti nei loro affari e avranno più successo guadagnando promozioni, entrate, premi e premi. Un
Scopri l'industria discografica prima di entrare Sia che tu abbia delle grandi aspirazioni di etichette o che tu voglia sapere come avviare la tua etichetta discografica, questa guida 101 ti copre. In che modo i musicisti iniziano le etichette discografiche? Quali sono le sfide? Quali sono i pro e i contro delle principali etichette rispetto alle etichette indie
Rafforza l'impegno e le prestazioni Il cross-training sta addestrando un dipendente a fare una parte diversa del lavoro dell'organizzazione. L'addetto alla formazione A per svolgere l'attività che l'operatore B svolge e l'addestramento per svolgere l'attività di A è il cross training. I
L'applicazione del datore di lavoro salvaguarda il datore di lavoro dalle accuse di discriminazione I datori di lavoro intelligenti utilizzano un'applicazione per l'impiego che viene compilata da ogni candidato per un determinato lavoro. I datori di lavoro in tutto il mondo utilizzano la domanda di assunzione per raccogliere dati coerenti sui potenziali dipendenti
Avi è nato Edward Irving Wortis nel 1937 a Brooklyn, New York da Joseph Wortis, uno psichiatra, e Helen Wortis, un'assistente sociale. Quando aveva un anno, sua sorella gemella lo chiamò Avi, e il soprannome bloccato. Due dei nonni di Avi erano scrittori e una nonna era una drammaturga. Ricorda sua madre che legge a lui e a sua sorella tutte le sere, e va in biblioteca il venerdì. I
Gli studi hanno dimostrato che i reclutatori impiegano sei secondi a guardare i curriculum. Guardare un profilo di LinkedIn non è molto diverso. Indipendentemente dal fatto che siano sei o 30 secondi, il punto è vero: hai poco tempo per fare una buona impressione quando un decisore guarda il tuo profilo LinkedIn.