Attività commerciale

Qual è la politica di sorveglianza del Corpo dei Marine?

I marines vietano ufficialmente qualsiasi forma di nonnismo

Nonostante i tentativi da parte del Corpo dei Marines di reprimere i rituali velenosi, la pratica purtroppo persiste. Mentre è probabile che il nonnismo si verifichi nell'esercito, nella marina, nell'aeronautica e nella guardia costiera, le pratiche di nonnismo nei marines hanno la reputazione di essere le più brutali, e il nonnismo è più profondamente radicato nella cultura di questo ramo dell'esercito statunitense che nel altri.

Secondo il Marine Corps Times :

"Il Corpo dei Marines ha indagato su 377 presunti episodi di nonnismo tra gennaio 2012 e giugno 2015, confermando circa un terzo dei casi".

Casi velati nei marines

Forse uno dei casi più noti di nonnismo negli ultimi anni è stata la morte del 20enne Raheel Siddiqui, caduto da una tromba delle scale non molto tempo dopo il suo arrivo al campo di addestramento a Parris Island, nel South Carolina.

Un'inchiesta ha scoperto che un sergente istruttore aveva abusato fisicamente e verbalmente di Siddiqui e di altre reclute musulmane, mettendone uno nell'asciugatrice e accendendolo. Anche se la morte di Siddiqui è stata dichiarata suicida, il sergente istruttore è stato condannato a 10 anni di carcere per maltrattamenti alle reclute.

Secondo il New York Times, le istanze di nonnismo sono peggiorate negli anni successivi all'11 settembre 2001, quando attacchi di nuove reclute hanno invaso tutti i rami delle forze armate statunitensi. L'inchiesta sulla morte di Siddiqui rivelò che, nell'isola di Parris, il nonnismo spesso veniva visto come un'altra parte dell'addestramento al campo di addestramento.

Politica ufficiale dei marines in materia di velatura

L'Ordine 1700.28 del Corpo dei Marines, che definisce l'incertezza e l'intento del Corpo dei Marines sulla questione, afferma che "nessun Marine ... può impegnarsi in nonnismo o consenso ad atti di incertezza che vengono commessi su di loro".

L'ordine definisce il nonnismo come una qualsiasi condotta con cui un membro militare fa soffrire o essere esposto ad un altro membro militare a un'attività crudele, offensiva, umiliante o oppressiva.

L'ordine spiega ulteriormente alcuni esempi, in particolare, "colpire fisicamente un altro per infliggere dolore" e "perforare la pelle di un altro in qualsiasi modo".

Un rituale passato, noto come "il guanto di sfida", potrebbe essere stato condotto tra gli ufficiali di sottufficiali della Marina come un marine entrato nei ranghi di sottufficiali (sottufficiali). Questo processo doloroso coinvolgeva il Marine appena promosso che si inginocchiava nella coscia dai suoi compagni Marines, nel tentativo di lasciare un livido continuo correre su e giù per ogni gamba per creare una "striscia di sangue" letterale.

Rituali Hazing meno evidenti nei Marines

Non tutti i rituali di nonnismo sono così sfacciati. Accarezzare i galloni del collare del Marine recentemente promossi a volte può essere fatto come un gesto di congratulazioni, ma se non ci sono supporti sulla chevron l'intento può essere quello di bucare la pelle del Marine.

Secondo l'ordine, non è necessario il contatto fisico con chi non ne ha bisogno e chiunque sia in una posizione di supervisione può essere ritenuto responsabile se lui o lei, per atto, parola o omissione sa o ragionevolmente avrebbe dovuto sapere che la nonnina avrebbe avuto luogo.

Secondo l'ordine di velamento, ogni violazione, tentativo di violazione o sollecitazione di un altro a violare questo ordine, i soggetti coinvolti coinvolgevano un'azione disciplinare ai sensi dell'articolo 92 del Codice uniforme di giustizia militare.

Raccomandato
Requisiti, formazione e competenze per gli specialisti di internamento / reinsediamento 31E La polizia militare è necessaria non solo per proteggere la base e le aree circostanti dove vivono i membri militari, ma anche per far rispettare le leggi come gli altri professionisti delle forze dell'ordine.
Ecco alcuni suggerimenti sui modi in cui puoi provare a renderlo migliore Se hai problemi con il tuo stage e non è quello che ti aspettavi, è importante capire qual è il problema e vedere se riesci a trovare una soluzione positiva. Poiché uno stage è di solito un'esperienza a breve termine, c'è un modo in cui puoi trasformare la tua visione dell'esperienza cambiando la tua prospettiva? Ci s
Una delle domande più frequenti poste nelle interviste di lavoro è: "Qual è stata la più grande delusione nella tua vita?" La tua risposta a questa domanda aiuterà l'intervistatore a determinare la facilità con cui ti scoraggi, come ti riprendi da esperienze difficili e se ti assumi la responsabilità di affrontare circostanze difficili. Inolt
Il detto "Non puoi motivare nessuno, devono motivare se stessi" può essere vero dal punto di vista psicologico, ma le persone hanno maggiori probabilità di motivarsi quando un manager crea un ambiente di lavoro motivante. Esattamente quello che è un "ambiente motivante"? Un ambiente motivante è dove le persone si spingono più forte di quanto qualsiasi capo possa mai spingerle. È d
Sapere perché le organizzazioni chiedono feedback sulle prestazioni da parte dei colleghi? Le organizzazioni differiscono nel loro approccio al feedback a 360 gradi. Per alcuni, il feedback a 360 gradi è uno strumento di sviluppo che ci si aspetta che i dipendenti utilizzino per sviluppare ulteriormente le proprie capacità personali e interpersonali. I
Donne d'affari sul posto di lavoro Stanco di leggere su Carly Fiorina, l'ex presidente e amministratore delegato della fusione Hewlett-Packard - Compaq? Fiorina e altre donne di successo come Condoleezza Rice, Sherry Lansing o Martha Stewart sono i volti dei poster per gli spin doctor 'You have come long way, baby'