Attività commerciale

Non c'è "I" in squadra

Discutere il valore di questo vecchio cliché di gestione

L'espressione "Non c'è" io "in squadra" è spesso ripetuta sul posto di lavoro e, naturalmente, nelle attività sportive a tutti i livelli. Ho perso il conto di quanti posti di lavoro ho visitato dove qualche variazione di questo detto si trova su un poster motivazionale appeso a un muro. Il riferimento, ovviamente, suggerisce che i bisogni, le abilità o le idee di una persona non sono più importanti delle capacità e degli sforzi combinati di tutto il gruppo.

Per gli allenatori degli sport giovanili e i team leader sul posto di lavoro, è un detto interessante, ma è vero? L'essenza della collaborazione di gruppo consiste nel sopprimere l'individualità dei membri del team a vantaggio del gruppo? La risposta, secondo me, è clamorosa, "dipende". O forse." O forse no." Ora che è chiaro, scaviamo solo un po '.

Squadre sul posto di lavoro:

Nel mondo del lavoro, lo scopo del team è quello di sfruttare le capacità degli individui per accelerare i progressi e migliorare le prestazioni. La teoria suggerisce che il team dovrebbe essere (frase operativa) collettivamente più intelligente del membro più intelligente ed essere in grado di prendere decisioni migliori di qualsiasi individuo. Naturalmente, la teoria dimentica di prendere in considerazione le sfumature degli esseri umani come esseri umani e di introdurre tutte le complesse e rumorose complessità dell'ego e dei pregiudizi.

Negli studi sulla generazione di idee (spesso indicati come "brainstorming"), le squadre dovrebbero, in teoria, generare idee migliori e più numerose di quelle che lavorano da sole.

Indovina un po? Gli studi suggeriscono che quegli ego e pregiudizi e le questioni inerenti la socializzazione spesso ostacolano il raggiungimento di questo obiettivo elevato.

Il più importante ricercatore di squadre sul posto di lavoro negli ultimi decenni, il dott. Richard Hackman ha offerto:

"Non ho dubbi sul fatto che quando hai una squadra, esiste la possibilità che genererà magia, producendo qualcosa di straordinario, ma non contare su di essa."

La frase operativa nella sua citazione è "non contare su di essa". Tutti i tipi di problemi umani sono ovviamente i colpevoli che degradano le prestazioni e impediscono ai team di realizzare il loro alto potenziale.

La soppressione dell'individualità nella ricerca delle prestazioni del team

Le prove sembrerebbero travolgenti sul fatto che l'essenza del raggiungimento di elevate prestazioni di gruppo debba essere quella di calpestare le distorsioni e le problematiche di degradazione delle prestazioni degli individui e di trovare un modo per farli marciare incessantemente verso un obiettivo condiviso. Da un'ampia esperienza, tuttavia, ritengo che il problema non sia quello di eliminare l'individualità, ma piuttosto di trovare modi per migliorare le capacità e le abilità degli individui per le attività lungo la strada.

Considera i problemi principali citati dal Dr. Hackman e altri necessari per lo sviluppo di un team ad alte prestazioni:

  • Uno scopo chiaro e irresistibile.
  • Cancella iscrizione.
  • Un'organizzazione solidale.
  • Abilitazione di sistemi e strutture.
  • Coaching di squadra.

Se decomponi ognuno di questi requisiti alquanto arcani, inizi a trovare i termini a cui tutti possiamo fare riferimento, compresi i valori condivisi; leadership forte ed efficace, sponsorizzazione di supporto da parte di dirigenti e manager e incentivi che non ostacolano la collaborazione di gruppo.

In nessuna parte delle condizioni richieste per una squadra efficace, si suggerisce che le personalità degli individui vengano ridotte a una sorta di performance borg-like (termine fantascientifico per un gruppo collettivo di automi che solo pensano ed eseguono all'unisono).

Le condizioni fondamentali per il successo suggeriscono che ci deve essere un allineamento intorno allo scopo del progetto. Inerente a questo scopo è la nozione di un cliente ben definito e un accordo su ciò che deve essere consegnato a quel cliente. Mentre ciò suggerisce una visione singolare, non richiede il sacrificio dell'individualità per il successo.

Un'altra questione fondamentale per il successo del gruppo è l'emergere e l'applicazione di un chiaro insieme di valori: valori condivisi che guidano comportamenti accettabili e promuovono la responsabilità. Proprio come lo scopo, i valori sono compresi e condivisi all'interno del gruppo, tuttavia, non richiedono che l'io venga eliminato dal team.

Richiedono che ogni individuo a modo suo aspiri a sostenere e comportarsi secondo lo spirito dei valori. E sì, questo lascia un margine di interpretazione.

Il ruolo del leader e la "I" nella squadra:

Le iniziative principali del gruppo sono uno degli esercizi più impegnativi nel nostro mondo del lavoro. I Project Manager vivono questo quotidiano con le loro iniziative temporanee e uniche. I responsabili di prodotto responsabili delle loro offerte devono guidare gruppi di individui, spesso senza molta autorità. In ogni circostanza, i leader di gruppo, di squadra o di iniziativa dipendono dalla partecipazione e dal sostegno degli altri per il successo. I leader di gruppo esperti capiscono l'importanza delle seguenti cinque priorità:

  1. Definire il proprio ruolo come responsabile nei confronti dei membri del team per il successo e la sicurezza.
  2. Guidare l'emergere di una cultura di squadra in cui i valori sono compresi e supportati.
  3. Identificare o permettere alle persone con le giuste abilità per far evolvere la situazione e contribuire o guidare.
  4. Controllare i problemi dell'ego che degradano le prestazioni, attingendo ai valori della squadra.
  5. Lavorare con individui e gruppi per promuovere la collaborazione e assicurare che il genio individuale non si perda nella traduzione.

La linea di fondo:

In realtà, c'è un "io" in squadra, specialmente quando l'io è allineato con gli altri attorno a valori condivisi e incoraggiato a offrire il meglio per sostenere gli obiettivi di gruppo. Forse è ora di aggiornare tutti quei poster motivazionali.

--Aggiornato da originale di Art Petty

Raccomandato
Gli assistenti sociali aiutano i loro clienti a funzionare meglio nella società. Alcuni assistenti sociali aiutano le persone o le famiglie a identificare e richiedere i servizi sociali di cui hanno bisogno. Altre forniscono servizi di consulenza, valutazione e persino servizi di diagnostica clinica nelle scuole o in altri contesti di gruppo.
Gli assistenti di studio d'arte di solito lavorano per artisti affermati le cui opere sono molto richieste. Gli assistenti gestiscono le operazioni quotidiane di uno studio in modo che gli artisti possano dedicare più tempo alla creazione artistica. Le mansioni lavorative variano in base alle esigenze degli artisti e possono variare dall'assistenza generale a quella altamente specializzata.
La gestione della scienza è un campo eccellente per le persone che amano davvero analizzare i problemi e costruire modelli matematici per sviluppare soluzioni. Gli sfondi solidi nelle statistiche, la gestione dei database e la programmazione dei computer sono i normali presupposti. Un campo correlato è la scienza dei dati.
C'è solo qualcosa nel deserto dell'Alta Sierra che fa da scenario al miglior airplanecamping di sempre. Se non sei mai stato al Fly-In di High Sierra, crea il tuo nuovo elemento di elenco di oggetti. Descritto prima come "un Burning Man per piloti", è di gran lunga il mio evento di aviazione preferito di sempre.
La bolletta GI post-9/11 offre benefici all'educazione ai membri militari (inclusi servizio attivo, riserve e guardia nazionale), che hanno almeno 90 giorni di servizio attivo dopo l'11 settembre 2001. Il programma, comunemente definito come il "GI Bill per il 21 ° secolo", offre sostanziali aumenti dei benefici dell'istruzione mensile rispetto al precedente disegno di legge.
Conosci i compagni partecipanti Ice Breaker per riunioni o formazione Puoi utilizzare il rompighiaccio Pick-a-Partner per scaldare un gruppo e consentire ai partecipanti a un pasto di conoscersi rapidamente. Mentre il rompighiaccio può essere utilizzato per iniziare una sessione di un giorno, è più efficace quando i partecipanti si fermano a pranzo. S