Attività commerciale

Domande a non chiedere ad un datore di lavoro durante un colloquio di lavoro

Le domande che non dovresti mai chiedere a un'intervista

Verso la fine di un'intervista, quasi tutti i datori di lavoro chiederanno: "Avete qualche domanda per me?" I candidati al lavoro dovrebbero porre le stesse domande quando rispondono alle domande. Che tu lo intenda o meno, ogni domanda che fai ha il potenziale per riflettere la tua conoscenza della compagnia, il tuo interesse per la posizione e la tua etica del lavoro.

Ecco perché è importante dedicare del tempo a rispondere a domande ponderate per ogni intervista.

Ecco un elenco di domande di intervista per chiedere al datore di lavoro che puoi utilizzare come punto di partenza per creare il tuo elenco di domande.

D'altro canto, ci sono alcune domande che non è mai appropriato chiedere all'intervistatore. Ecco una lista di domande da non chiedere mai a un datore di lavoro durante un'intervista, insieme a informazioni sul perché non dovresti chiederlo a loro.

Domande da non chiedere ad un'intervista

Posso fare questo lavoro da casa?
Se si tratta di un lavoro di telelavoro, la descrizione del lavoro lo avrebbe detto. Chiedere di lavorare da casa implica che non ti piace lavorare con gli altri, non lavori bene sotto la supervisione diretta, o hai un programma difficile da risolvere. Occasionalmente, i dipendenti che hanno ricoperto una posizione per un lungo periodo sono autorizzati a telelavorare, ma questa non è una concessione che dovresti chiedere in un primo colloquio.

Cosa fa la tua compagnia?
Evita di fare domande sulla società che avresti potuto cercare in anticipo sul sito web dell'azienda.

Queste domande dimostrano che non hai fatto la tua ricerca, e sottintendi che non sei interessato alla posizione.

Quando posso prendermi del tempo libero per le vacanze?
Non discutere degli impegni precedenti prima di essere offerto una posizione. Chiedere del tempo libero prima di ottenere un'offerta di lavoro implica che non si sarà un dipendente pienamente impegnato.

Ho ricevuto il lavoro?
Questa domanda mette i datori di lavoro sul posto e ti fa apparire impaziente. Invece, potresti chiedere maggiori informazioni sul prossimo passo nel processo di assunzione. Ad esempio, puoi chiedere: "Generalmente fai più turni di interviste con candidati al lavoro?" Tuttavia, se sono interessati a te, la maggior parte dei datori di lavoro ti fornirà queste informazioni prima della fine dell'intervista. Ecco i modi migliori per chiedere un lavoro, senza chiedere direttamente la posizione.

Qual è lo stipendio per questa posizione?
Non fare questa domanda in una prima intervista. Se sai che rifiuterai un lavoro che paga meno di un certo importo, puoi indicarne l'importo nella tua lettera di accompagnamento. Tuttavia, se sei persino un po 'flessibile per quanto riguarda lo stipendio, è meglio non discutere di compensazione finché non ti viene offerta una posizione.

Quante ore dovrei svolgere ogni lavoro? Dovrò lavorare nei fine settimana?
Domande su ore e lavori extra implicano che speri di lavorare il meno possibile. Una domanda migliore sarebbe: "Com'è una giornata di lavoro tipica?" Probabilmente la risposta ti fornirà informazioni sulle ore di lavoro previste.

Quanto dovrei aspettare per essere promosso?
Questa domanda implica che non sei interessato alla posizione per la quale stai facendo domanda e che stai semplicemente aspettando di passare a qualcosa di meglio.

Invece, potresti chiedere al datore di lavoro, "Quali sono alcune delle opportunità di crescita in questa azienda?"

Che tipo di assicurazione sanitaria offre questa compagnia?
Aspetta finché non ti viene offerta la posizione prima di iniziare a fare domande sui benefici. Tuttavia, se vi è un vantaggio richiesto da un lavoro (come un particolare tipo di assicurazione sanitaria, un programma di assistenza all'infanzia, ecc.), Portarlo con risorse umane piuttosto che con l'intervistatore.

Altre domande da non chiedere

  • Qual è il segno zodiacale del presidente della compagnia?
  • Posso vedere la stanza delle pause?
  • Fino a quando posso essere in grado di lavorare senza essere licenziato?
  • Quanto è lungo il pranzo?
  • Posso portare il mio cane al lavoro?
  • Dovrò fare un test antidoping?
  • Questa azienda monitora l'utilizzo di Internet?
  • Quanti avvertimenti ricevi prima di essere licenziato?

Suggerimenti per rispondere alle domande

Ecco alcuni suggerimenti per porre domande durante un colloquio di lavoro in modo da poter essere sicuri che tutto ciò che chiedi sia appropriato.

Raccomandato
Prendi questo quiz per scoprirlo Prendi il nostro quiz 1. I tuoi genitori ti hanno chiesto di organizzare la loro collezione di dischi disordinata. Tu: Betsie Van der Meer / Stone / Getty Images inizia a lanciarli nella spazzatura. iniziare a impilarli ordinatamente contro il muro. compra delle casse per tenerle
Domestic & Internships Abroad Le Nazioni Unite furono istituite nel 1945 per sostituire la Società delle Nazioni. Franklin D. Roosevelt ha coniato per la prima volta il termine "Nazioni Unite" come termine per descrivere i paesi alleati. La Carta delle Nazioni Unite è stata istituita per mantenere la pace internazionale e promuovere soluzioni cooperative ai problemi economici, sociali e umanitari internazionali.
È importante che gli adolescenti che si candidano per un lavoro si vestano professionalmente, per impressionare i loro potenziali datori di lavoro e comunicarsi come maturi, responsabili e pronti a lavorare. Sfortunatamente, gli abiti che potresti indossare ogni giorno al centro commerciale o fuori con gli amici, di solito non sono adatti per un colloquio.
L'approccio graduale al successo Una scorciatoia per il successo nella vita o in qualsiasi settore è seguire le orme di coloro che hanno guadagnato il successo prima di te. Questo è particolarmente vero quando si parla di vendite. Questi 7 passaggi che dovrebbero essere inclusi in ogni ciclo di vendita, tengono traccia anche di quelli che cercano un lavoro e completano il processo di intervista.
Tattiche comuni utilizzate dai datori di lavoro per ridurre le spese di viaggio dei dipendenti Con una certa simpatia per i datori di lavoro che stanno cercando di controllare i costi di viaggio, chiedere ai dipendenti di condividere le stanze non è da dove iniziare - o finire. Queste idee sono meno stressanti e offensive per il dipendente medio che viaggia per lavoro per il proprio datore di lavoro.
Quando invii una lettera di dimissioni al tuo datore di lavoro, è opportuno aggiungere una parola di ringraziamento, se del caso. Vuoi sempre lasciare un lavoro nei migliori termini possibili e inviare una lettera di dimissioni sincera può fare molto per rendere l'ultima impressione buona come la prima.