Attività commerciale

Informazioni sulle commissioni di private equity

Il settore del private equity ha attirato una grande attenzione per i suoi numerosi livelli di commissioni, soprattutto alla luce dei rendimenti parziali che ha prodotto negli ultimi anni. Ciò sta suscitando una crescente resistenza da parte degli investitori.

Uno studio condotto da accademici universitari di Yale e Maastricht per il Financial Times rileva che nel corso dei 10 anni che hanno avuto inizio nel 2001, i fondi pensione statunitensi hanno guadagnato il 4, 5% annuo, dopo le commissioni, dai loro investimenti in private equity. Si confronta in modo sfavorevole con l'S & P 400, che ha prodotto un rendimento medio annuo del 6, 7% nello stesso periodo, con dividendi reinvestiti. Lo studio indica anche che, quando vengono considerate tutte le commissioni, circa il 70% dei rendimenti lordi sui fondi di private equity sono stati trattenuti dai fondi stessi.

Un'accusa considerevolmente più forte viene da Simon Lack, un gestore di fondi professionale e autore di The Hedge Fund Mirage . In questo libro, egli stima che, dal 1998 al 2010, gli hedge fund hanno restituito collettivamente solo $ 9 miliardi agli investitori, generando nel contempo un incredibile $ 440 miliardi per i loro manager e altri addetti ai lavori.

Mentre gli hedge fund e i fondi di private equity non sono sinonimi, ci sono abbastanza somiglianze tra questi settori dell'universo della gestione del denaro per suggerire che una tale distribuzione distorta potrebbe essere in qualche modo indicativa anche di quest'ultima. Tra le spese di private equity più comunemente osservate ci sono:

Spese di gestione

Le spese di gestione coprono teoricamente le spese operative di una società di private equity, sebbene un numero crescente di ricerche indichi che tali commissioni in genere superano di gran lunga i costi. Le commissioni di gestione sono generalmente dall'1, 5% al ​​2, 0% delle attività.

Tuttavia, nei primi anni di esistenza di un fondo di private equity, la commissione di gestione può rappresentare una percentuale molto più elevata del denaro reale investito. È perché normalmente viene anche valutato su tutti i contanti che gli investitori hanno impegnato per il fondo, ma che il fondo non ha ancora investito.

Commissioni di performance

Le commissioni di performance sono normalmente pari a circa il 20% di qualsiasi guadagno di investimento registrato da un fondo di private equity. Se il fondo subisce una perdita in un dato anno, le commissioni di performance sono pari a zero. Inoltre, le migliori pratiche del settore impongono che, prima che le commissioni di performance possano essere guadagnate, le perdite passate accumulate dovrebbero essere compensate con i guadagni negli anni successivi.

Commissioni

Le commissioni di vendita vengono addebitate da una società di private equity alle società nei loro portafogli. Dovrebbero coprire vari servizi amministrativi forniti dal primo al secondo.

Commissioni di transazione

Le commissioni di transazione vengono addebitate dalle società di acquisizione alle società che acquistano. Negli anni 2009 e 2010, queste commissioni erano dell'1, 24% circa delle dimensioni dell'operazione, per acquisti compresi tra $ 500 milioni e $ 1 miliardo, in crescita dallo 0, 99% del 2005 al 2008.

Commissioni di monitoraggio

Le commissioni di monitoraggio sono pagate dalle società di portafoglio ai loro proprietari di società di private equity per coprire vari servizi di consulenza e consulenza.

Esempi di doppia ricarica

Queste diverse commissioni di private equity sono oggetto di crescenti critiche non solo per essere eccessive, ma perché rappresentano un doppio addebito per le stesse attività e servizi, valutate simultaneamente agli investitori e alle società in portafoglio.

Quando le società di portafoglio diventano pubbliche, spesso devono pagare importi esorbitanti di commissioni per rescindere i loro accordi di consulenza con società di private equity, anche se la principale fonte di profitto per private equity e società di acquisizione dovrebbe derivare proprio dall'assunzione di società di portafoglio pubbliche.

Alcune società di private equity valutano una commissione sulle società di portafoglio per il rifinanziamento del proprio debito. Colpisce molti osservatori come eccessivo, per due ragioni. In primo luogo, le società di private equity sono generalmente responsabili di accumulare grandi quantità di debito in primo luogo, quando prendono le società private in operazioni di leveraged buyout (LBO). Due, il rifinanziamento a tassi di interesse più bassi aumenta i profitti della società di portafoglio, e quindi i guadagni potenziali della società di private equity.

Risposte degli investitori

Un numero crescente di investitori sta insistendo sul fatto che queste diverse altre commissioni dovrebbero essere utilizzate per compensare la commissione di gestione, piuttosto che fungere da aggiunte ad essa che generano un profitto puro per la società di private equity o sostenere un compenso eccessivo per il proprio personale. In risposta, circa l'83% delle commissioni di transazione associate ai fondi raccolti nel 2011 viene restituito agli investitori, contro il 70% per i fondi raccolti nel 2009. Tuttavia, questo può essere compensato dall'aumento complessivo di questa e di altre commissioni.

Incentivi al Fondo Pensione

I gestori monetari di vari fondi pensione potrebbero avere un incentivo perverso a preferire la ridistribuzione di queste diverse commissioni alla loro eliminazione definitiva. È perché le tariffe scontate sono spesso considerate come aumenti dei rendimenti degli investimenti. A sua volta, aumenterà la remunerazione dei gestori di denaro, soprattutto se riceveranno premi legati ai rendimenti degli investimenti.

D'altra parte, se le commissioni non fossero state addebitate, le valutazioni arbitrarie assegnate alle società di portafoglio (arbitrarie perché non hanno azioni negoziate e quotate in mercati pubblici di titoli) probabilmente non sarebbero state considerate aumentate di un importo adeguato .

Fonti: "Gli investitori in fondi di buy-out chiedono il cambiamento della struttura tariffaria" obsoleta ", Financial Times, 7 novembre 2011." Private equity: Fee high so mumb, " The Economist, 12 novembre 2011." Spese di private equity denominate in questione "e" Profitti della commissione di gestione del fondo sotto esame ", Financial Times, 24 gennaio 2012." Premi per il fallimento: i clienti degli hedge fund pagano molto per un po ', secondo questa esposizione devastante ", Financial Times, 18 febbraio, 2012.

Raccomandato
Il potere delle aspettative del supervisore e il potere dei tuoi Le vostre aspettative dei dipendenti e le loro aspettative su se stessi sono i fattori chiave per il rendimento delle persone sul posto di lavoro. Conosciuto come effetto Pigmalione e effetto Galatea, rispettivamente, il potere delle aspettative non può essere sopravvalutato.
Se non sei sicuro del tuo lavoro o dei tuoi obiettivi di carriera, allora potresti prendere in considerazione l'idea di affidarti ai servizi di un consulente di carriera o di un coach per aiutarti a chiarire la tua situazione. Cos'è un consulente per la carriera? Un consulente di carriera è un professionista che aiuta i clienti a pianificare la loro carriera e raggiungere i loro obiettivi di occupazione.
Nuove opportunità ancora significa troppo poche per le imprese di proprietà delle donne nella costruzione Quando il presidente Obama ha firmato il pacchetto di stimoli economici in legge nel 2009, uno dei vantaggi collaterali per le imprenditrici è stato l'aumento delle opportunità per le imprese di costruzioni a conduzione femminile. Se
"Parlami del tuo lavoro dei sogni?" può essere una domanda complicata da intervistare. Anche se il lavoro dei tuoi sogni non ha nulla a che fare con il lavoro per il quale stai intervistando, non dirlo se non è correlato. Invece, fai uno sforzo per collegare la tua risposta alla posizione per cui stai intervistando.
Scegliere la tua carriera è una delle decisioni più importanti che tu possa mai prendere, una con implicazioni di vasta portata per la tua felicità, salute e stato finanziario. Può essere più facile da fare quando si impostano obiettivi di carriera e si mette in atto un piano per far crescere la propria carriera. Sfo
Idealist.org Con uffici negli Stati Uniti (New York, New York, Portland, Oregon e Washington DC) e in Argentina (Buenos Aires), Idealist.org è un sito Web interattivo che comprende oltre 57.000 organizzazioni non profit e di comunità in oltre 180 paesi diversi . Idealist.org è stato sviluppato come progetto attraverso Action Without Borders, un'organizzazione senza scopo di lucro fondata nel 1995 per collegare individui e istituzioni interessati a rendere le loro comunità e il mondo un posto migliore in cui vivere. Re