Attività commerciale

Come funzionano le carte di debito per la disoccupazione e come evitare di essere truffati

Quando ricevi un sussidio di disoccupazione, le tue prestazioni possono essere pagate tramite una carta di debito (anche nota come carta di pagamento diretta o carta di pagamento elettronica). La carta ti verrà fornita dal tuo ufficio di disoccupazione statale.

Quando fai domanda di disoccupazione, sarai informato delle diverse opzioni disponibili per ricevere i sussidi. La maggior parte degli stati non rilascia più assegni cartacei perché è molto meno costoso elaborare i benefici elettronicamente. Negli stati che sono andati elettronici, le opzioni per ricevere sussidi di disoccupazione includono un deposito diretto trasferito direttamente sul tuo conto bancario o le tue prestazioni vengono aggiunte a una carta di debito bancaria.

Come funzionano le carte di debito di disoccupazione?

Dopo aver effettuato la registrazione dei benefici, la tua carta ti sarà inviata per posta. Una volta ricevuto, sarà necessario attivarlo e impostare un PIN per poter ricevere fondi dal governo. Riceverai i tuoi fondi in base a un programma stabilito dal tuo ufficio di disoccupazione locale.

I pagamenti vengono generalmente effettuati su base settimanale o bimestrale, a seconda della località. Per sapere come iscriversi (o modificare) la tua opzione di disoccupazione, controlla con il tuo ufficio di disoccupazione statale.

Se il tuo ufficio di disoccupazione statale fornisce una carta di debito, funzionerà esattamente come qualsiasi altra carta di debito bancaria. Sarai in grado di prelevare contanti presso un bancomat a tua scelta e utilizzare la tua carta per gli acquisti nei negozi. Puoi anche pagare le bollette con la tua carta di debito. Ad esempio, potresti ricevere una carta Visa Chase, una Bankcard della Bank of America o un'altra carta emessa dalla banca. Quando usi la tua carta, non sarà evidente al grande magazzino o alla tua tintoria che si tratta di una carta di pagamento di disoccupazione.

La tua carta sarà simile a una carta di debito personale.

Inoltre, potresti voler trasferire fondi dalla tua carta di debito di disoccupazione direttamente sul tuo conto bancario tramite un bonifico bancario se vuoi pagare le bollette mensili in quel modo. Verificare con la propria banca locale per vedere se forniscono questo servizio.

Cosa fare se non si riceve il pagamento

Se il pagamento è più lungo di alcuni giorni, chiama il tuo ufficio di disoccupazione. Saranno in grado di fornirti informazioni sul fatto che il tuo pagamento sia stato elaborato o meno e cosa fare se il tuo pagamento è in ritardo o se c'è stata una specie di snafu.

Come evitare truffe di carte di debito di disoccupazione

Non appena il mondo divenne elettronico, i truffatori uscirono dalla falegnameria. Questo perché, sfortunatamente, non è poi così difficile rubare le persone elettronicamente. Le truffe con carte di debito di disoccupazione sono ladri che prendono di mira i beneficiari di disoccupazione per mettere le mani sui fondi.

La buona notizia è che puoi proteggerti. Gli uffici di disoccupazione non chiedono le tue informazioni personali una volta che il tuo reclamo è stato istituito. Pertanto, molto probabilmente hai a che fare con un truffatore se ricevi una telefonata, un'email o un messaggio di testo che richiede le seguenti informazioni:

  • Numero di Social Security
  • Numero di carta di credito / carta di credito
  • Numero di conto di deposito diretto
  • Codice PIN

Per proteggere la tua privacy, non fornire alcuna delle informazioni di cui sopra a terzi. Ecco di più sulle truffe con carte di debito e su come evitarli.

Informazioni aggiuntive

  • Come archiviare un ricorso di disoccupazione


Articoli Interessanti
Raccomandato
Chi ha diritto alle ore di lavoro straordinario? Secondo le attuali regole sugli straordinari del FairPay federale, i lavoratori che guadagnano meno di $ 23, 660 all'anno ($ 455 a settimana) sono garantiti la protezione degli straordinari. Tuttavia, alcuni stati hanno regole di retribuzione straordinarie che aumentano l'ammissibilità.
In un mercato competitivo in cui sembra che ogni azienda di formazione professionale offra un corso di gestione del progetto, come fai a sapere qual è la soluzione giusta per te? Diamo un'occhiata ad alcune delle opzioni disponibili in modo da poter fare la scelta migliore per la tua carriera ed esperienza.
Nell'articolo, "Perché è il momento di cambiare le nostre opinioni sulla gestione e il ruolo del manager", sottolineo la rinnovata importanza di questo ruolo nel nostro mondo di incertezza e cambiamento. In questo articolo, approfondisco alcuni degli attributi specifici necessari per sopravvivere e prosperare in questo ruolo.
Come iniziare a lavorare a casa Se lavorare a casa è il tuo sogno, ma non sei sicuro di come renderlo realtà, leggi attraverso questi 4 modi in cui una persona potrebbe lavorare da casa. Considera i pro e i contro di ciascuno attraverso la lente delle esigenze della tua vita, delle tue abilità e desideri. Q
Ottenere uno stage durante l'estate o durante l'autunno e / o nel semestre primaverile richiede diligenza e pianificazione. Le scadenze delle domande possono essere anticipate per alcuni stage e il processo potrebbe richiedere del tempo per ottenere tutto prima della scadenza. Le organizzazioni possono richiedere una richiesta formale, un curriculum, una lettera di accompagnamento, una trascrizione, 2 o 3 lettere di raccomandazione, nonché un saggio sul motivo per cui sei interessato a un internato per l'azienda o qualche altra domanda correlata.
Nelle aziende di servizi professionali che fatturano i clienti ogni ora, come la consulenza manageriale, la contabilità pubblica o gli studi legali, il tasso di utilizzo è una metrica comune per valutare il contributo economico dei membri del personale. Generalmente viene calcolato come le ore fatturabili effettive del singolo diviso per il numero di ore di lavoro standard nel periodo in questione, in genere 40 ore alla settimana.