Attività commerciale

Come un avvocato è andato dallo studio legale per aiutare gli avvocati a vivere meglio le vite

Un profilo su Kate Mayer Mangan

Come migliorerà la vita di un avvocato quando cambierà il loro modo di pensare e agire? Questa è la domanda che si è posta Kate Mayer Mangan e ora sta chiedendo a molti altri avvocati. Kate è un coach e consulente presso Donocle, una società che aiuta gli avvocati a lavorare al loro più alto potenziale. Prima di fondare Donocle, ha avuto una carriera di successo come avvocato, pratica come partner, associato e professore. Ecco uno sguardo a Kate, il suo lavoro di avvocato e il motivo per cui è così impegnata nell'aiutare gli avvocati a condurre una vita migliore.

1. Perché hai deciso di frequentare la facoltà di giurisprudenza e diventare avvocato?

Ho sempre amato scrivere e risolvere problemi. La legge sembrava offrire la perfetta miscela di linguaggio e aiutare le persone: volevo essere in grado di usare il linguaggio e le idee per risolvere i problemi. Ho anche una vena competitiva e ho pensato che mi sarebbe piaciuta la concorrenza che è inerente a tanto di contenzioso e di legge.

2. Perché ti sei specializzato nel lavoro di appello? Cosa ti è piaciuto del lavoro?

In molti modi, il lavoro di appello mi ha trovato. Sono stato fortunato perché il primo caso che ho mai toccato è stato un caso della Corte Suprema degli Stati Uniti. Ero un assistente di ricerca estiva per un professore di giurisprudenza. Il mio secondo giorno di lavoro, mi ha detto che stavamo demolendo i progetti di ricerca per lavorare a un brief della Corte Suprema. Ho passato molte ore felici a fare ricerche, a rivedere le bozze, a sezionare i record dei tribunali di prova e ad ascoltare le sessioni di strategia. È stato emozionante, stimolante e affascinante. Dopo la scuola di legge, mi sono iscritto per il 9 ° Circuito, che ha consolidato il mio amore per il processo di appello.

Mi è piaciuto gestire gli appelli perché, a quel punto, lavori spesso ai margini della legge, trattando questioni che non sono state chiaramente decise. C'è spazio per essere creativi ea volte per discutere di cosa dovrebbe essere piuttosto che di ciò che è sempre stato. Negli appelli, c'è una forte enfasi sulla parola scritta, e ho sempre amato scrivere. Le argomentazioni orali d'appello erano probabilmente la mia unica parte preferita della pratica della legge. Richiedono che gli avvocati siano così preparati e concentrati perché ci sono solo pochi minuti per affrontare questioni molto complesse.

Per me, le argomentazioni sull'appello sono state molto divertenti perché richiedevano così tanta attenzione, flessibilità e preparazione.

3. Che cosa ti ha fatto passare dall'essere un partner in uno studio legale per avviare un'attività in proprio?

Mi sono sempre più interessato ai problemi degli avvocati. Durante la mia carriera, ho parlato con avvocati delle sfide che affrontano, e ce ne sono molti. La legge è, ovviamente, una carriera impegnativa, ma non sono convinto che sia necessario penalizzare gli avvocati che attualmente fa. Non è inevitabile che abbiamo tassi di depressione di circa 4 volte superiori alla media della popolazione o che essere un socio è il lavoro meno felice in America. Ho visto così tanti avvocati che non si esercitano mai al massimo delle loro potenzialità e non penso che debba essere così.

Più ho imparato a conoscere i problemi che affliggono molti avvocati e più ho imparato a conoscere la scienza delle prestazioni e del successo, più ho visto un vuoto che non potevo ignorare. Altre discipline, come la psicologia e la neuroscienza, hanno così tanto da offrire agli avvocati che potrebbero migliorare le loro prestazioni e la qualità della loro vita. Una volta che ho iniziato a parlare e scrivere dei modi in cui potevamo lavorare e vivere meglio, le opportunità hanno iniziato a nascere e non potevo ignorarle.

4. Parlami di Donocle. Qual è il tuo obiettivo con la tua attività e quali servizi offri?

Donocle è una società di consulenza e formazione. Lavoriamo con avvocati, i loro datori di lavoro e i loro clienti per aiutare gli avvocati a lavorare al loro più alto potenziale. Il nostro approccio mescola la scienza, in particolare la psicologia e la neuroscienza, dal momento che gli avvocati dipendono così pesantemente dal loro cervello, con una profonda conoscenza di cosa significhi realmente essere un avvocato. Insegniamo alle persone modi pratici e utili per lavorare in modo più saggio. La nostra programmazione di base include insegnare alle persone come ottenere di più ogni giorno con meno fatica e più creatività, come eseguire pressioni e come ottimizzare il proprio cervello.

Insegniamo anche le persone sulla consapevolezza, che è uno dei modi più promettenti per ridurre lo stress e migliorare le prestazioni.

I nostri servizi principali sono workshop, presentazioni e keynote. Parliamo di come lavorare più saggiamente sulla base di ciò che sa la scienza. Offriamo anche consulenza sui sistemi e le politiche che riguardano gli esseri umani e la cultura: sistemi di compensazione, revisioni delle prestazioni, programmi di mentoring, programmi di sviluppo professionale, iniziative per le donne e la diversità.

5. Perché gli avvocati dovrebbero considerare la consapevolezza e i servizi di coaching che offri?

Gli avvocati dovrebbero prendere in considerazione la nostra programmazione se vogliono fare di più a una qualità superiore e farlo funzionare con meno stanchezza e più felicità. Le persone che vogliono imparare come migliorare la loro concentrazione, la loro memoria, la loro creatività e la loro capacità di apprendere nuove cose, tutte caratteristiche fondamentali per essere un buon avvocato, possono trarne beneficio. In sostanza, chiunque voglia portare le proprie prestazioni su un livello e il loro stress su un livello dovrebbe chiamarci.

Le vite delle persone migliorano quando apprendono e implementano ciò che insegniamo perché hanno più energia, più concentrazione e creatività e migliori capacità di comunicazione. Tutte queste capacità li aiutano a lavorare in modo più sostenibile ed efficace. Le persone spesso ci dicono che vedono anche miglioramenti nelle loro vite private: migliorano le loro capacità comunicative, migliorando le loro relazioni, si sentono più calmi e meglio in grado di fare buone scelte in tutte le aree della loro vita. Le persone dicono anche che si sentono più felici e più ottimisti!

6. Che consiglio vorresti che qualcuno ti avesse dato come studente di giurisprudenza o giovane giurista?

Sii onesto con te stesso sui tuoi punti di forza e di debolezza. Gli avvocati tendono ad essere persone difficili. Possiamo spingerci attraverso un sacco di compiti spiacevoli, molti dei quali sono necessari per svolgere il lavoro. Ma, ad un certo punto, c'è solo così tanto che puoi fare per migliorare un punto debole. Le persone faranno meglio e saranno più felici se potranno usare di più i loro punti di forza e fare affidamento meno sulle loro debolezze.

7. Che consiglio dai agli avvocati e alle persone che iniziano la loro carriera legale?

Penso che sia molto importante per gli avvocati rimanere in contatto con i propri obiettivi e aspirazioni. È molto facile avere il percorso tracciato per te e semplicemente seguirlo. Ottenere buoni voti, ottenere il miglior lavoro possibile, lavorare sodo e creare un partner, ottenere i clienti più grandi, ecc. Potrebbe essere il percorso esatto da seguire, o potrebbe non esserlo. Le persone devono fare un passo indietro di tanto in tanto e assicurarsi che stiano perseguendo una carriera coerente con i propri sogni, non con quelli di qualcun altro.

Raccomandato
Pulito o disordinato non importa. Efficace. Ogni giorno vengono lanciate sempre più informazioni. La nuova posta, i rapporti di varie commissioni, fatture, proposte e altro hanno colpito la tua scrivania più volte al giorno. Sei troppo occupato per affrontarlo subito, quindi inizia a accumularsi. Il tuo desktop inizia a sembrare una zona di guerra.
Alcuni dicono che la pubblicità fa più male che bene. Lo fa? Alcuni studi ci indurranno a credere che siamo costantemente bombardati da messaggi pubblicitari. È ovunque. Sui nostri telefoni, i nostri laptop e tablet, nei servizi igienici, sugli autobus, sui treni ... lo chiami, probabilmente c'è un annuncio. In
Cosa ascoltare nelle risposte dei candidati alle domande del lavoro di squadra Le seguenti domande di interviste di lavoro campione su team e lavoro di squadra consentono di valutare le abilità del candidato nel lavoro con i team. Nei luoghi di lavoro di oggi, il focus su come i dipendenti realizzano le cose è sui team.
È sempre una buona notizia quando ricevi un'email o una chiamata per invitarti a un colloquio di lavoro. Sono anche migliori notizie quando vieni contattato per tornare per una seconda intervista. Per la maggior parte dei datori di lavoro, le interviste iniziali sono progettate per escludere i candidati.
Esempio di lettere di risoluzione per licenziare un dipendente per problemi di presenza Queste lettere di terminazione di esempio notificano a un dipendente la sua interruzione del rapporto di lavoro a causa di problemi di presenza. Utilizzare queste lettere di terminazione come esempio quando si scrivono le proprie lettere di terminazione
Anche se la maggior parte delle assunzioni per lavori stagionali si svolgono durante i mesi che precedono la stagione delle vacanze e durante l'estate, non sono l'unica volta che i datori di lavoro assumono lavoratori stagionali. Le stagioni di assunzione dei picchi variano, proprio come fa il tempo