Attività commerciale

Come lasciare un lavoro che odio

Suggerimenti per andare avanti quando odiate il vostro lavoro

Ci sono spesso piccole cose che infastidiscono le persone sul loro lavoro, forse hanno un collega irritante, un lungo tragitto o lunghe ore. Tuttavia, cosa fai quando odi assolutamente un lavoro?

Se odi il tuo lavoro, potresti dover uscire. Tuttavia, è importante lasciare il tuo lavoro in buoni rapporti con il tuo datore di lavoro e colleghi, se possibile. Tieni presente che quando fai domanda per un nuovo lavoro, i responsabili delle assunzioni contatteranno il tuo datore di lavoro per confermare il motivo della tua partenza. Potrebbe anche essere necessario chiedere al proprio datore di lavoro una raccomandazione. Ci sono modi in cui puoi lasciare un lavoro che odi, pur essendo educato e professionale.

Rifletti sul lavoro

Prima di decidere di smettere, dedica un po 'di tempo a pensare a ciò che odi del tuo lavoro. È qualcosa su cui hai il controllo? Forse odi il tuo compagno di ufficio. C'è un modo per cambiare ufficio? Forse odi il tuo lungo tragitto. Potresti chiedere al tuo datore di lavoro se potessi fare un telelavoro una o due volte alla settimana? Cerca di trovare una soluzione al problema prima di decidere di uscire.

Pensa anche se le cose che odi valgono o meno la pena di abbandonare. Se hai un collega fastidioso, è davvero un motivo per smettere? Tieni presente che potresti essere disoccupato per un po ', puoi permetterti questo? Pensa attraverso tutte le tue opzioni prima di prendere la decisione di lasciare il lavoro.

Preparati per la partenza

Prima di uscire, controlla se riesci a tenerlo fuori per almeno alcune settimane o anche un paio di mesi. Usa questo tempo per prepararti ad andare di nuovo sul mercato del lavoro.

Aggiorna il tuo curriculum e il tuo profilo LinkedIn e inizia a iniziare la tua ricerca di lavoro (assicurati però di non cercare nuovi posti di lavoro mentre sei al lavoro). Inizia a chiedere consigli agli ex supervisori e colleghi. Salva i campioni di lavoro per aiutarti a costruire il tuo portafoglio.

Inizia anche a prepararti finanziariamente per essere disoccupato. Incontra un pianificatore finanziario per avere un'idea delle tue finanze. Crea un budget mensile, offrendoti un cuscino di almeno sei mesi, se possibile. Ricorda che molto probabilmente non avrai diritto ai sussidi di disoccupazione, dal momento che hai lasciato il lavoro (piuttosto che essere licenziato).

Dillo al tuo datore di lavoro

Una volta che decidi di lasciare il tuo lavoro, devi dirlo al tuo datore di lavoro. Ecco alcuni suggerimenti per dire al tuo capo che stai partendo:

Dare due settimane di preavviso (se possibile). È normale offrire almeno due settimane di preavviso al tuo capo quando vuoi smettere. A volte un contratto aziendale o un accordo sindacale ha regole diverse. Segui qualunque sia la tua azienda o la tua politica sindacale. Tuttavia, potresti prendere in considerazione l'idea di andartene senza dare due settimane di preavviso se stai subendo molestie, sentiti insicuro al lavoro, o altrimenti sono così miserabili al lavoro che non puoi durare due settimane.

Dillo di persona al tuo capo. Quando possibile, è meglio prima di dire il tuo capo di persona. Questo potrebbe essere snervante, ma è la cosa educata e professionale da fare.

Tenerlo positivo o neutro. Non è necessario entrare nei dettagli su ciò che odi del tuo lavoro. Tieni presente che questo datore di lavoro potrebbe dover scrivere dei consigli, o almeno verificare la tua storia lavorativa, quando sei in cerca di lavoro. Pertanto, vuoi lasciare una nota positiva.

Tienilo breve. Un modo per mantenere la conversazione il più positiva possibile è di non dare troppe informazioni sul perché te ne vai. Puoi semplicemente dire che stai partendo per "motivi personali" o per un'altra ragione generale. Non vuoi mentire (perché ancora una volta, un gestore assumente potrebbe chiedere al datore di lavoro di verificare perché te ne sei andato), quindi tienilo un po 'vago.

Offri di aiutare con la transizione. Un altro modo per lasciare una nota positiva è di offrire aiuto per il periodo di transizione prima di partire. Potresti offrire qualcosa di specifico, ad esempio potresti dire che sei disposto a formare un nuovo dipendente. Oppure puoi semplicemente dire che sei disposto ad aiutare in qualsiasi modo sia necessario.

Scrivi una lettera di dimissioni. Anche se hai detto il tuo capo di persona, devi seguirlo con una lettera di dimissioni formale. Invia una copia al tuo datore di lavoro e una copia al dipartimento Risorse umane (Risorse umane). Come le tue dimissioni di persona, mantieni questa lettera positiva, o almeno neutrale. Non entrare nei dettagli sui motivi per cui odi il lavoro.

Dì addio ai colleghi. Prendi in considerazione l'invio di e-mail o lettere ai colleghi con cui hai lavorato. Se possibile, invia addii personalizzati a ciascuna persona con cui hai lavorato. Se parti in parte a causa di un collega difficile, puoi inviare loro un messaggio di addio molto semplice e neutrale o non inviarlo affatto. Non mandare loro un'e-mail negativa con l'elenco di quanto siano infelici. Ricorda che a volte i datori di lavoro controllano con i tuoi ex colleghi durante i controlli di background.

Quando dire qualcosa

In generale, vuoi mantenere le tue lamentele sul lavoro per te stesso. Tuttavia, se qualcosa di veramente atroce sta succedendo al lavoro - ad esempio, se tu o un altro dipendente venissero molestati o discriminati, o se vedeste qualcosa di illegale - potrebbe essere necessario presentare un reclamo ufficiale prima di smettere. In questo caso, vai all'ufficio risorse umane della tua azienda e presenta un reclamo ufficiale.

Raccomandato
Conosci i compagni partecipanti Ice Breaker per riunioni o formazione Puoi utilizzare il rompighiaccio Pick-a-Partner per scaldare un gruppo e consentire ai partecipanti a un pasto di conoscersi rapidamente. Mentre il rompighiaccio può essere utilizzato per iniziare una sessione di un giorno, è più efficace quando i partecipanti si fermano a pranzo. S
Ottieni informazioni sulla carriera su mansioni, salari e altro I roditori professionali per ippica intrecciano criniere e code equine per la competizione. L'intrecciatura dei cavalli è sia un'abilità che un'arte. L'intrecciatura della criniera comporta la creazione di dozzine di trecce separate per coprire l'intero collo.
Se hai 15 anni e cerchi lavoro estivo, le tue possibilità di lavoro potrebbero essere limitate, ma ciò non significa che sarà impossibile trovare un impiego. In effetti, ecco sei idee di lavoro estive per te da perseguire. Tieni presente, tuttavia, che i lavori e le retribuzioni variano in base alla tua posizione e alla difficoltà e al tempo necessario per completare ciascun lavoro. In
Quando un datore di lavoro menziona "esperienza equivalente" in un annuncio di lavoro, può significare esperienza al posto di alcuni requisiti educativi o esperienza non retribuita, come un tirocinio o un lavoro volontario, al posto dell'esperienza lavorativa retribuita. Se hai l'esperienza equivalente richiesta, sarai considerato per lavoro senza gli scapoli o altri titoli di studio o certificazione richiesti.
Quanto profondamente si immergono, usando un periscopio, sottomarini persi e altro I sottomarini sono stati a lungo un fascino per gli appassionati della Marina e per quei coraggiosi e devoti membri della Marina, la vita a bordo di un sottomarino della Marina, e il modo in cui vengono utilizzati nella difesa nazionale è tenuto in relativo segreto.
Potresti non pensare a una semplice lettera di ringraziamento come rete, ma quel singolo tipo di comunicazione può pagare per futuri rapporti d'affari. Dopotutto, il networking riguarda la creazione di relazioni e un modo per costruire relazioni è attraverso la comunicazione scritta, sia per lettera che per e-mail.