Attività commerciale

Come trovare il tuo datore di lavoro ideale

Quando si ricerca un lavoro, è facile cadere nella modalità di ricerca di un lavoro, qualsiasi lavoro. Dopotutto, devi guadagnarti da vivere e non puoi evocare esattamente il datore di lavoro dei tuoi sogni dal nulla, giusto?

Mentre è vero che sei un po 'limitato dal mercato del lavoro e dalle opportunità che presenta, è anche vero che le tue preferenze sono importanti. Idealmente, troverai un lavoro che vorresti mantenere per diversi anni, e questo ti metterà sulla strada di cose più grandi e migliori dopo la tua partenza. Ciò significa capire quello che vuoi e di cui hai bisogno in un lavoro e in un datore di lavoro, prima di iniziare a programmare interviste e praticare il tuo discorso in ascensore.

È anche importante ricordare che non si può riconoscere una cosa buona se non si sa che cosa assomiglia per te. Quando si tratta di trovare il tuo datore di lavoro ideale, stai cercando di capire cosa ti rende più produttivo, comodo e felice. Credi nella sfida e nell'entusiasmo di una startup, o hai bisogno della sicurezza e della fermezza di un datore di lavoro più affermato? Ti piacciono i piccoli negozi o le multinazionali? Lavorare da casa è la situazione perfetta per te, o preferisci parlare con i tuoi colleghi faccia a faccia?

10 domande da chiedere se un datore di lavoro è giusto per te

Per capire cosa funziona per te, poniti queste domande:

1. Che tipo di cultura aziendale è la cosa migliore per te?

Ad alcune persone piace avere amici al lavoro, mentre altri preferiscono mantenere le cose professionali. Lo stesso vale per l'identità aziendale: alcuni lavoratori amano sentirsi parte di una squadra, mentre altri preferiscono indossare una camicia per capelli piuttosto che un logo aziendale. (Non importa partecipare a una gara a tre gambe al picnic aziendale.) È importante scegliere un'organizzazione che abbia una cultura aziendale adatta alla tua personalità.

2. Uffici open-plan: sogno di collaborazione o incubo di produttività?

A meno che tu non sia un dirigente in un settore tradizionale come la finanza, è probabile che tu abbia un ufficio con una porta. Ma ci sono diversi gradi di apertura negli attuali ambienti di lavoro a pianta aperta. Hai bisogno di almeno un muro o due cubicoli, o ti piacerebbe lavorare su un lungo tavolo con tutta la tua squadra? Molto dipende dalla tua tolleranza per il rumore e la necessità di spazio personale.

3. Quanta autonomia preferisci?

A nessuno piace lavorare per un micromanager, ma a parte questo, c'è un ampio spettro di coinvolgimento managerabile. Si tratta di sapere cosa è giusto per te. Alcuni preferiscono molta direzione, mentre altri preferiscono lavorare da soli.

4. Ti piace lavorare in gruppo o da solo?

I luoghi di lavoro di oggi sono in gran parte ambienti collaborativi, ma le aziende hanno aspettative diverse quando si tratta di lavorare insieme o indipendentemente. Molto dipende anche dal tuo ruolo: un ingegnere potrebbe trascorrere una discreta quantità di tempo a testa bassa su un progetto, mentre un project manager dovrà ovviamente toccare frequentemente la base per allineare le priorità.

5. Ti piace il cambiamento o la stabilità?

Se hai votato per quest'ultimo, non lavorare per una startup o per qualsiasi azienda che è in flusso. Un'azienda che sta crescendo rapidamente o sta vivendo difficoltà finanziarie o di pubbliche relazioni non sarà un ambiente stabile a breve termine.

6. Con quale frequenza si desidera che i doveri aderiscano alla descrizione originale del lavoro?

Ovviamente, non vuoi iniziare un lavoro solo per scoprire che è completamente diverso da quello che accetti di fare, ma i lavori si evolvono. È una buona idea pensare seriamente a quali aspetti del lavoro (come descritto) si adattino meglio alle tue priorità e quali no. In questo modo, sarai in grado di essere attento ai segnali che il lavoro potrebbe crescere in una direzione che non ti piacerà.

7. Quanto tempo ti piacerebbe lavorare per un datore di lavoro prima di cambiare lavoro?

Amazon ha un incarico mediano di due anni, secondo i dati PayScale, così come SpaceX, Google e una serie di altri datori di lavoro di alta tecnologia. Altre aziende sembrano dotate di persone che arrivano dopo la laurea e rimangono per anni. Nessuna delle due situazioni è intrinsecamente migliore, ma una potrebbe essere più adatta a te.

8. Quali vantaggi sono importanti per te?

Assicurazione sanitaria, prestazioni pensionistiche e permessi retribuiti sono solo l'inizio di ciò che potrebbe essere a vostra disposizione. Potresti anche ottenere (o negoziare) ulteriori opzioni su azioni, rimborso delle tasse scolastiche, un programma flessibile e vantaggi come iscrizioni gratuite alla palestra e pass per musei.

9. Quanto è importante lo stipendio?

Devi essere pagato in modo equo per il lavoro che svolgi, ma oltre un certo punto, più denaro potrebbe non essere così importante come altre considerazioni come più spazio per l'avanzamento, la possibilità di acquisire nuove abilità o più tempo libero.

10. Che tipo di equilibrio vita-lavoro vuoi?

"Orario di lavoro" significa cose diverse in diverse aziende. Alcuni lavoratori non si preoccupano di ricevere e-mail dal boss a tarda notte e nei fine settimana; altri hanno bisogno di lavoro per avere un punto di arresto, in modo che le cose della vita mantengano la propria sfera separata. Cerca degli indizi durante l'intervista sul tipo di equilibrio tra lavoro e vita che puoi aspettarti dal potenziale datore di lavoro, e poi sii onesto con te stesso su ciò di cui hai veramente bisogno.

Trovare un lavoro presso la vostra compagnia dei sogni

Una volta che sai quello che vuoi nel tuo datore di lavoro ideale, ci sono strategie che puoi usare per farti notare dalla compagnia dei tuoi sogni, e per aiutarti ad essere assunto da una compagnia che è una buona partita. Se sei pronto per iniziare, ecco come trovare il lavoro dei tuoi sogni in 30 giorni o anche meno.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Scopri cos'è e se ne hai bisogno Un promo musicale, di solito chiamato solo promo, è una scorciatoia per "copia promozionale". È ciò che suggerisce il nome: una copia di un album usato a scopo promozionale. Questi vengono spesso inviati alla stampa e alla radio in anticipo rispetto alla pubblicazione di un album per ottenere recensioni o giochi radiofonici, e vengono anche spesso inviati a promotori e agenti al momento della prenotazione. In
Questo NEC è responsabile del mantenimento della propulsione di una nave Il sistema di classificazione arruolato della marina, denominato sistema NEC, integra la struttura di classificazione arruolata per identificare il personale in servizio attivo o inattivo e le billette nelle autorizzazioni di manodopera.
I bird strike sono un rischio crescente per gli operatori aerei e i piloti. Secondo la FAA, ci sono stati 142.000 attacchi di animali selvatici (il 97% dei quali è stato il risultato di uccelli) con aerei negli Stati Uniti tra il 1990 e il 2013, uccidendo 25 persone e ferendone altre 279. Dal 1988, almeno 255 persone sono state uccise a seguito di attacchi di uccelli.
Durante la settimana zero, gli istruttori di addestramento militare (TIS) spiegheranno cosa succede a coloro che non lo stanno "tagliando". Alle reclute vengono date piccole forme (progettate per tenerle nel taschino), affettuosamente chiamate "341". Se ti alzi in modo significativo, e il tuo TI (o un altro TI) ti prende, ti chiederà di dargli un 341.
Chiedi a un esperto di carriera la strategia di ricerca di lavoro più efficace e sentirai universalmente la risposta "in rete". Forse la risorsa di networking più preziosa per i laureati è il corpo degli alunni della loro scuola. Ecco alcuni dei modi migliori per connettersi con gli ex studenti e approfittare di questa potente risorsa. C
Questi soldati informano e aiutano a preparare le truppe per gli attacchi aerei Il gestore del sistema di gestione della difesa aerea è responsabile dei sistemi di equipaggiamento che proteggono dagli attacchi aerei e spaziali. Categorizzato come specialità professionale militare (MOS) 14G, i soldati in questo lavoro sono fondamentali per le operazioni della squadra di artiglieria della difesa aerea dell'esercito.