Attività commerciale

Come fare auto-promozione per la tua agenzia pubblicitaria

Problemi e soluzioni, per il compito ingannevole di auto-promozione

L'autopromozione è forse uno dei progetti più complicati che qualsiasi agenzia pubblicitaria, di marketing o di design può intraprendere. Sembra strano agli estranei che questo sia anche un problema. Dopotutto, quando sei il cliente, sicuramente puoi fare quello che vuoi, giusto? Bene, tristemente la percezione è molto più idealistica della realtà. Ecco quindi i motivi per cui l'auto-promozione è così dura e alcune linee guida di base che puoi seguire per assicurarti che questo compito sia divertente e creativo, e non una scimmia sulle tue spalle.

Mine terrestri di auto-promozione e come spostarle.

Ci sono molti problemi associati all'autopromozione. I primi sei spesso hanno gli hamstring anche le più grandi e migliori agenzie pubblicitarie e di design:

Il progetto non è stato preso seriamente
Questo è di gran lunga il problema più grande con i progetti di auto-promozione. Qualcuno (o un comitato) all'interno dell'agenzia decide che è tempo di fare un lavoro di auto-promozione. Un account manager ha una chat veloce con qualcuno del team senior nella sala da caffè. Poi fanno parte di un team creativo e menzionano incidentalmente che alcune idee di auto-promozione sarebbero buone. E poi tutti sperano che tutto sembrerà magico, essendo esattamente ciò che tutti nell'agenzia vogliono vedere, e fatto con piccoli trambusti o sforzi. Questo è un pio desiderio. Se il lavoro non viene preso sul serio, il lavoro non sarà seriamente valido. Non sarà nemmeno mediocre. E alla fine, dovrà essere rifatto, forse più volte.

Se l'agenzia fa sul serio il lavoro di autopromozione, trattala nello stesso modo in cui tratterebbe il progetto di un cliente pagante.

Il lavoro prende sempre il sedile posteriore
Un altro grosso problema con il lavoro di auto-promozione è che sarà sempre il lavoro che viene messo in secondo piano perché i processi di pagamento hanno sempre la precedenza.

Ora, va tutto bene, ma la ragione per cui si ottiene un lavoro retribuito è spesso il lavoro svolto dietro lo staff dell'agenzia. Va bene rimandarlo quando colpiscono grandi lavori, come i tiri, ma se il lavoro è pianificato e nel sistema di traffico, dargli il rispetto che merita.

Non c'è un brief creativo
Non può essere sottolineato abbastanza: ogni lavoro ha bisogno di un brief creativo, non ci sono scuse per aggirarlo. Spesso il grido è uno dei "ma tutti sanno chi siamo" o "è auto-promozione, possiamo fare tutto ciò che vogliamo". Beh no. Ci dovrebbe sempre essere una strategia, un obiettivo, un insieme di linee guida, qualche direzione ferma e una scadenza. Senza un brief, stai mettendo su una grande bandiera rossa che dice "questo progetto non ha molta importanza" e avrai ragione. Non puoi costruire nulla senza una fondazione.

Nessun budget è stato assegnato
Questo può essere la causa di alcuni grattacapi. La creatività chiederà "qual è il budget" e il team di account dirà "non ce n'è uno, fai quello che ti piace". Naturalmente, tutto viene a galla quando vengono presentate le idee e un socio anziano annuncia che il budget per il lavoro è di due nichel e un sacco di riso. Raggiungi un budget dalle persone che controllano i soldi.

La chiedono un po 'di più, per ogni evenienza. Ora dai i tuoi parametri al team creativo e sii sempre pronto a tornare al tavolo con un'opzione che sarà in eccesso rispetto al budget ma farà un grande successo.

Non esiste un piano media
È qualcosa che deve essere martellato tra tutti i membri dell'agenzia, compresi i creativi, il team responsabile, il dipartimento di produzione, il traffico e l'acquisto di contenuti multimediali. Qual è lo scopo dell'autopromozione? Sarà una prodezza guerrilla, un video online, un pezzo stampato, poster, PR o qualcos'altro? Non c'è dubbio che il reparto creativo avrà idee, ma alcuni parametri di base dovrebbero essere in atto, e i rispettivi dipartimenti dovrebbero essere pronti ad agire.

Ci sono troppi "clienti"
Una delle più grandi lamentele di qualsiasi agenzia è che ci sono troppe opinioni che rovinano il lavoro creativo.

Ironia della sorte, questo accade anche all'interno dell'agenzia. Le persone sono umane, tutti vogliono essere ascoltati e tutti credono che le loro opinioni siano valide. Per la sanità mentale di tutti i soggetti coinvolti e per risparmiare tempo, affidare a una persona la decisione finale e lasciarla così. Sarà più che probabile qualcuno nel senior management team o nel direttore creativo. Lasciare che il proprietario o il compagno suonino all'ultimo secondo creerà scompiglio.

Come fare l'auto-promozione Side-Step

Oltre ad affrontare tutti questi problemi sopra, c'è un altro modo di fare auto-promozione, senza in realtà mettere da parte il tempo per fare una campagna. La risposta sta nel lavoro che la tua agenzia fa quotidianamente:

Ottimo lavoro
Il lavoro creativo Killer è la sua campagna promozionale. Se la tua agenzia sviluppa costantemente idee enormi che portano clienti e creano buzz, non dovrai fare alcun lavoro di auto-promozione.

Vinci riconoscimenti di settore riconosciuti
Non è lo stesso di fare un ottimo lavoro? No non lo è. Scorsese e Spielberg hanno fatto molti grandi film molto prima di aver mai vinto un Oscar. Allo stesso modo, alcuni vincitori dell'Academy Award hanno avuto una lunga carriera basandosi su un buon film che hanno fatto 20 anni fa. Se vinci premi, hai un peso. Il peso porta clienti.

Mantieni felici i tuoi clienti
I clienti felici fanno un'agenzia fiorente. Ciò non significa che la tua agenzia dovrebbe fare tutto ciò che il cliente chiede. No, dovrebbe fornire al cliente tutto ciò di cui ha bisogno la sua azienda e quando il cliente ha successo, lo sono tutti. E questo porterà a più fatturazioni.

Lascia che la parola di bocca si diffonda
Alcune aziende non pubblicizzeranno nei soliti posti. Alcuni non hanno nemmeno un sito web (anche se in questi giorni, è quasi azzardato). Tuttavia, vi è una certa dose di diffusione da parte della buona parola di clienti e colleghi. Non fidarti troppo per troppo tempo; un'agenzia invisibile non sta esattamente camminando.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Questi marines aiutano i membri del servizio a comunicare tramite mezzi elettronici Il Corpo dei Marine degli Stati Uniti usa un sistema di specializzazione professionale militare per assegnare codici a vari ruoli e posti di lavoro detenuti dai membri del servizio. Questi codici sono identificati dalla designazione "MOS" e una serie di quattro numeri
Stai fissando le stelle come un capitano Kirk angosciato (riavviato)? Certo, diventare un astronauta della NASA nell'esercito è una rara opportunità, e forse i tuoi obiettivi a lungo termine non includono la commissione dell'ufficiale, le ali del pilota o la tesi di dottorato che si trovano comunemente sul curriculum di un astronauta.
Queste sono le professioni a più rapida crescita che richiedono un diploma di laurea, secondo il Bureau of Labor Statistics (BLS) degli Stati Uniti. Il BLS prevede che l'occupazione in queste dieci carriere crescerà più velocemente, tra il 2014 e il 2024, rispetto a tutte le altre occupazioni che richiedono lo stesso livello di istruzione. N
Anche i coniugi delle forze dell'ordine fanno sacrifici. Ho lavorato nelle forze dell'ordine dal 2001, e conoscevo un sacco di familiari e amici di agenti di polizia prima di quel momento. Nel corso degli anni, mi è venuto in mente che per tutto il focus sui sacrifici, i dolori e i pericoli che i nostri agenti di polizia affrontano in una tipica giornata di lavoro, troppo spesso non riusciamo a riconoscere cosa stanno passando le persone a casa.
promozioni I membri dell'esercito hanno un tasso di avanzamento relativamente veloce rispetto ad altri servizi in lavori simili - Specialità professionali militari (MOS). Il progresso tipico dipende da molti elementi: formazione / esperienza precedente nel servizio, addestramento pre-militare, prestazioni all'interno dell'Esercito o scuole di formazione e tempo di servizio.
Lavoro a domicilio dati con soluzioni DionData DionData Solutions, società di gestione dati, si avvale di appaltatori indipendenti domiciliati per eseguire l'inserimento dei dati da casa. L'azienda utilizza anche personale interno e promette un ambiente di produzione di 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana per elaborare in modo efficiente i dati per i clienti in qualsiasi fuso orario.