Attività commerciale

La storia dietro il 21-Gun Salute

L'esercito americano non è il primo a usare un simile tributo

La pratica del tiro a cannone è esistita da secoli. I primi guerrieri dimostrarono le loro intenzioni pacifiche mettendo le loro armi in una posizione che li rendeva inefficaci. Questa usanza era universale, con l'atto specifico che variava nel tempo e nel luogo, a seconda delle armi usate.

Uso dei cannoni in un saluto

La tradizione di rendere un saluto con un cannone ebbe origine nel 14 ° secolo con l'uso di armi da fuoco e cannoni. Poiché questi primi dispositivi contenevano solo un proiettile, scaricarli una volta li rendeva inefficaci. Originariamente le navi da guerra spararono con sette colpi di pistola; sette pianeti erano stati identificati e le fasi della luna cambiavano ogni sette giorni.

Le batterie di terra, con una maggiore riserva di polvere da sparo, erano in grado di sparare tre pistole per ogni colpo sparato a galla, quindi il saluto delle batterie di terra era di 21 cannoni. Il multiplo di tre probabilmente fu scelto a causa del significato mistico del numero tre in molte antiche civiltà.

La polvere da sparo precoce, composta principalmente da nitrato di sodio, si guastava facilmente in mare, ma poteva essere conservata nelle riviste interne più fredde e secche. Quando il nitrato di potassio ha migliorato la qualità della polvere da sparo, le navi in ​​mare hanno adottato il saluto di 21 cannoni.

Per molti anni, il numero di armi sparate per vari scopi differiva da paese a paese. Nel 1730, la Royal Navy stava prescrivendo 21 cannoni per alcune date di anniversario, anche se questo non era obbligatorio come omaggio alla famiglia reale fino a più tardi nel XVIII secolo.

Saluti della pistola durante la rivoluzione americana

Durante la Rivoluzione americana si sono svolti diversi famosi incidenti che riguardavano il fuoco della pistola. Il 16 novembre 1776, il brigantino della marina continentale Andrew Doria, il capitano Isaia Robinson, sparò un saluto di 13 cannoni entrando nel porto di San Eustasio nelle Indie occidentali (alcuni conti ne danno 11 come numero). Pochi minuti dopo, il saluto fu restituito da 9 (o 11) cannoni per ordine del governatore olandese dell'isola.

A quel tempo, un saluto di 13 armi avrebbe rappresentato i 13 Stati Uniti appena formati; il saluto consuetudinario reso a una repubblica in quel momento era di 9 cannoni. Questo è stato definito il "primo saluto" alla bandiera americana.

Circa tre settimane prima, tuttavia, una goletta americana aveva fatto salutare i suoi colori sull'isola danese di St. Croix. La bandiera volata dall'Andrea Doria e dall'ignoto schooner americano nel 1776 non era la bandiera a stelle e strisce, che non era ancora stata adottata. Piuttosto, era la bandiera Grand Union, composta da 13 strisce rosse e bianche alternate con il britannico Jack nel sindacato.

Il primo saluto ufficiale di una nazione straniera a Stars and Stripes ebbe luogo il 14 febbraio 1778, quando la nave della Marina continentale Ranger, il capitano John Paul Jones, sparò 13 cannoni e ne ricevette nove in cambio dalla flotta francese ancorata a Quiberon Bay.

Evoluzione del saluto delle 21 armi

Il saluto da 21 cannoni divenne il più alto onore che una nazione potesse rendere. Le abitudini variabili tra i poteri marittimi hanno portato a confusione nel saluto e nel ritorno dei saluti. La Gran Bretagna, la più importante potenza marina del mondo nei secoli XVIII e XIX, costrinse le nazioni più deboli a salutare prima, e per un certo periodo le monarchie ricevettero più pistole di quanto non facessero le repubbliche.

Alla fine, per accordo, il saluto internazionale fu stabilito a 21 cannoni, anche se gli Stati Uniti non erano d'accordo su questa procedura fino all'agosto del 1875.

Modifiche al sistema di saluto della pistola

Il sistema di sparo degli Stati Uniti è cambiato notevolmente nel corso degli anni. Nel 1810, il "saluto nazionale" fu definito dal Dipartimento della Guerra come uguale al numero di stati dell'Unione - a quel tempo 17.

Questo saluto è stato sparato da tutte le installazioni militari statunitensi alle 13:00 (più tardi a mezzogiorno) nel Giorno dell'Indipendenza. Il Presidente ha anche ricevuto un saluto pari al numero di stati ogni volta che ha visitato un'installazione militare.

I regolamenti della US Navy per il 1818 furono i primi a prescrivere un modo specifico per rendere i saluti delle armi (anche se i saluti delle armi erano in uso prima che i regolamenti venissero annotati). Quei regolamenti richiedevano che "Quando il Presidente visitasse una nave della Marina degli Stati Uniti, doveva essere salutato con 21 cannoni".

Si può notare che 21 era il numero di stati nell'Unione in quel momento. Per un periodo successivo, divenne consuetudine offrire un saluto di una pistola per ogni stato dell'Unione, sebbene in pratica ci fosse una grande quantità di variazione nel numero di pistole effettivamente usate in un saluto.

Quando i saluti della pistola sono usati tradizionalmente

Un saluto di 21 cannoni per il presidente e i capi di stato, il compleanno di Washington, e il 4 luglio divenne lo standard nella marina degli Stati Uniti con l'emissione di nuovi regolamenti nel 1842.

Oggi, il saluto nazionale di 21 cannoni è sparato in onore di una bandiera nazionale, il sovrano o il capo di stato di una nazione straniera, un membro di una famiglia reale regnante, e il presidente, l'ex-presidente e il presidente eletto della Stati Uniti.

Viene anche licenziato a mezzogiorno del giorno del funerale di un presidente, ex-presidente o presidente eletto, in occasione del compleanno di Washington, del giorno dei presidenti e del 4 luglio.

Il Memorial Day, un saluto di 21 minuti di armi viene sparato a mezzogiorno mentre la bandiera è volata a mezz'asta. Cinquanta cannoni sono anche sparati su tutte le installazioni militari attrezzate per farlo al termine del funerale di un presidente, ex-presidente o presidente eletto.

I saluti delle armi sono resi anche ad altri leader militari e civili di questa e di altre nazioni. Il numero di pistole è basato sul loro grado di protocollo. Questi saluti sono sempre in numeri dispari.

Saluti di pistola ai funerali militari

Ai funerali militari, si vedono spesso tre raffiche di colpi sparati in onore del defunto veterano. Questo viene spesso confuso dai laici come un saluto da 21 cannoni, anche se è diverso. Nell'esercito, una "pistola" è un'arma di grosso calibro. Le tre raffiche sono sparate da "fucili", non "pistole".

Chiunque abbia diritto a un funerale militare riceverà le tre raffiche di fucili, soggette alla disponibilità di squadre di guardia d'onore. La squadra di tiro può essere composta da qualsiasi numero, ma di solito vede una squadra di otto, con un sottufficiale responsabile del dettaglio di tiro. Se la squadra è composta da tre o otto o dieci, ogni membro spara tre volte (tre raffiche).

Le tre raffiche provengono da una vecchia usanza sul campo di battaglia. Le due parti in guerra avrebbero cessato le ostilità per liberare i loro morti dal campo di battaglia, e il lancio di tre raffiche significava che i morti erano stati adeguatamente curati e la parte era pronta a riprendere la battaglia.

Il dettaglio della bandiera spesso fa scivolare tre bossoli nella bandiera piegata prima di presentare la bandiera alla famiglia. Ogni involucro rappresenta una scarica.

Raccomandato
I curriculum sono estremamente importanti, ma le lettere di presentazione sono altrettanto importanti e non dovrebbero mai essere considerate un ripensamento. Ogni lettera di copertura che scrivi dovrebbe essere personalizzata per il lavoro che stai richiedendo. La copertina deve essere chiara, concisa, grammaticalmente corretta e priva di errori
Il ritorno dal congedo di maternità è più facile con un po 'di aiuto Quando tornerai da un congedo di maternità avrai bisogno di aiuto. È davvero difficile fare tutto da solo. Quello che ti serve al lavoro, proprio come a casa, è un sistema di supporto su cui contare. Un sistema di supporto sul posto di lavoro è composto per lo più da persone all'interno della vostra azienda alle quali potete contare sia per il supporto personale che professionale. Può an
Una riunione di networking può essere un ottimo modo per aprire la ricerca di lavoro a nuove opportunità. Sebbene una riunione di networking non sia un colloquio formale, dovresti comunque provare a fare del tuo meglio in queste sessioni. Dopo tutto, una riunione di networking di successo può fare molto per portare a testimonianze personali e colloqui di lavoro. T
Come scoprire e ottenere 100 benefici per i dipendenti come freelance Nell'ultimo decennio, il mondo del lavoro è cambiato radicalmente. Il talento si sta rapidamente spostando dai tradizionali ruoli di ufficio da nove a cinque a quella che viene definita la "gig economy". Le persone ora hanno la possibilità di usare le proprie capacità per lavorare come freelance e lavorare in modo indipendente. I
Al colloquio dell'assistente dentale, essere pronti a rispondere a domande di colloquio di lavoro specifico, nonché a domande incentrate sul lavoro con colleghi, pazienti e supervisori in un ambiente di squadra. Se speri di fare il tuo primo lavoro come assistente dentale, evidenzia sia la tua formazione in aula che l'esperienza pratica che hai acquisito mentre ricevevi la certificazione di assistente dentistico.
Che tu sia uno studente universitario che partecipa a una carriera universitaria o un candidato esperto che partecipa a una fiera professionale, la tua introduzione è la prima opportunità che devi fare una buona impressione. Se non ti senti sempre a tuo agio nel metterti in gioco, potrebbe essere utile imparare come presentarti a una fiera del lavoro.