Attività commerciale

Dizionario di termini e acronimi informatici

Termini informatici - termini tramite la lettera B

  • 10Base5 (10 Mbps, baseband, 500 metri): uno dei diversi supporti fisici specificati da 802.3 per l'uso in una LAN della rete LAN Ethernet); è costituito da un cavo coassiale Thickwire con una lunghezza massima del segmento di 500 metri
  • 10Base2 (10 Mbps, baseband, 185 metri): uno dei diversi supporti fisici specificati da IEEE 802.3 per l'uso in una LAN della rete LAN Ethernet); è costituito da un cavo coassiale Thickwire con una lunghezza massima del segmento di 185 metri
  • 10BaseT (10 Mbps, banda base, doppino non schermato): uno dei diversi supporti fisici specificati da IEEE 802.3 per l'uso in una rete LAN (Ethernet Local Area Network); è un normale cavo telefonico a doppino telefonico
  • 100BaseT (100 Mbps, banda base, doppino non schermato): uno dei diversi supporti fisici specificati da IEEE 802.3 per l'uso in una LAN (Ethernet Local Area Network) Ethernet; indicato come Fast Ethernet a causa della sua maggiore velocità di trasmissione
  • AAL (ATM adaptation layer): adatta PDU passate dagli strati superiori alle celle ATM
  • Hub attivo: consente di collegare più dispositivi a una posizione centrale per condividere lo stesso supporto e rigenerare il segnale; indicato anche come ripetitori multiporta
  • ADSL (linea di abbonati digitali asimmetrici): tipica forma di società di telefonia xDSL offerta alle residenze
  • AGP (accelerated or advanced graphics port): un canale point-to-point ad alta velocità per il collegamento di una scheda grafica alla scheda madre del computer, principalmente per assistere nell'accelerazione della computer grafica 3D
  • ALU (unità logica aritmetica): un circuito digitale che calcola un'operazione aritmetica (ad esempio, addizione, sottrazione) e operazioni logiche tra due numeri; la componente fondamentale della Central Processing Unit (CPU) o di un computer
  • AM (modulazione di ampiezza): una tecnica utilizzata per trasmettere informazioni tramite un'onda radio portante
  • Ampiezza: altezza dell'onda in qualsiasi punto dell'onda
  • ANSI (American National Standards Institute): un'organizzazione di volontariato che coordina lo sviluppo e l'uso di standard di consenso negli Stati Uniti e rappresenta i bisogni e le opinioni degli stakeholder statunitensi nei forum di standardizzazione in tutto il mondo
  • API (application programming interface): fornisce ai programmatori un insieme formale di routine da utilizzare per utilizzare i servizi di rete sottostanti
  • Livello applicazione: esegue le funzioni di trasferimento file, e-mail, ecc. (Vedere Modello OSI)
  • Architettura: come è progettato un sistema; include il modo in cui i componenti sono connessi e funzionano l'uno con l'altro
  • ARP (Address Resolution Protocol): protocollo di livello di rete fornito con TCP / IP; utilizzato per mappare un indirizzo IP (protocollo internet) su un indirizzo MAC (media access card)
  • ASCII (American Standard Code for Information Interchange): collega un numero da 0 a 255 nella forma binaria (base 2) ai caratteri della tastiera
  • ASIC (circuito integrato specifico dell'applicazione): un circuito integrato progettato per un uso particolare (ad esempio, un chip progettato esclusivamente per eseguire un telefono cellulare)
  • Comunicazione asincrona: descrive quando i dispositivi, come i computer, fanno affidamento sui propri orologi interni; fornisce connettività a stampanti, modem, fax, ecc.
  • ATM (modalità di trasferimento asincrona): elevata larghezza di banda, tecnologia di commutazione delle celle; progettato per trasportare diversi tipi di informazioni, tra cui voce, video, immagini, dati e grafica; un'altra forma di STDM (multiplexing a divisione di tempo statistica)
  • AUI (interfaccia unità di collegamento): una connessione a 15 pin che fornisce un percorso tra l'interfaccia Ethernet di un nodo e l'unità di fissaggio media (MAU); anche conosciuto come un ricetrasmettitore
  • AS (sistema autonomo): raccolta di reti IP sotto il controllo di una singola entità
  • Canale B (portante): trasporta traffico voce, video, immagine o dati, a seconda delle apparecchiature e delle applicazioni disponibili
  • Larghezza di banda: espressa in un intervallo di frequenze usando hertz come unità di misura; chiamato anche capacità analogica
  • Sistema Base 2: sistema di numeri binari, sono possibili solo due valori discreti (0 e 1) e tutti i numeri sono una combinazione di questi due caratteri; i segnali digitali sono numeri inviati nel sistema Base 2
  • Sistema Base 10: il sistema decimale
  • Baseband: descrive segnali e sistemi il cui range di frequenza è misurato da 0 a una larghezza di banda massima o frequenza di segnale massima; a volte usato come nome per una banda di frequenze a partire da 0
  • BGP (border gateway protocol): un protocollo di routing di sistema inter-autonomo; una rete o un gruppo di reti sotto un'amministrazione comune e con politiche di routing comuni
  • Bit: contrazione dell'espressione "cifra binaria"; la più piccola unità di dati in un computer
  • BIOS (basic input / output system): il codice del firmware eseguito da un PC compatibile con IBM alla prima accensione, noto come "avvio"; la funzione principale è preparare la macchina in modo che altri programmi software possano caricare, eseguire e assumere il controllo del PC
  • Bluetooth: specifica che consente a telefoni cellulari, computer e PDA di essere connessi in modalità wireless a breve distanza
  • Bps: bit al secondo: misura comune della velocità dei dati per i modem dei computer e gli operatori di trasmissione
  • BRI (basic rate interface): una configurazione di rete digitale di servizi integrati, solitamente destinata alla casa e alle piccole imprese (vedi anche PRI)
  • Mattoni e clic: attività pre-Internet che ora utilizza la tecnologia di e-commerce per vendere su Internet
  • Bridge: interpreta l'indirizzo dell'adattatore hardware LAN contenuto in MAC e decide se filtrare o inoltrare il frame; non cambia il frame in alcun modo
  • Browser: applicazioni client che accedono ai server WWW
  • Backbone dell'edificio: collega le LAN all'interno di un edificio
  • Bus: collegamento elettrico tra due componenti in un computer
  • Topologia bus: schema di sistema in cui i segnali elettrici generati da un dispositivo collegato ovunque sul bus vengono ricevuti da tutti gli altri dispositivi collegati
  • Byte: la dimensione standard dei dati in un computer; 8-bit

Termini informatici - lettere da C a D

  • Cache: conserva rapidamente i dati necessari al processore; aumenta la velocità operativa del processore
  • CAD / CAM (progettazione assistita da computer / produzione assistita da elaboratore): software utilizzato per progettare prodotti come schede elettroniche nei computer
  • Backbone del campus: collega le LAN di costruzione
  • CD-R (compact disc - registrabile): tipo speciale di CD-ROM che può essere scritto da qualsiasi computer con un'unità di registrazione; può essere scritto solo una volta
  • CD-ROM (memoria di sola lettura del compact disc): dispositivo di memorizzazione ottica letto da laser; può contenere fino a 700 megabyte di dati
  • CD-RW (compact disc - riscrivibile): tipo speciale di CD-ROM che può essere scritto da qualsiasi computer con un'unità di registrazione; può essere scritto su più di una volta
  • CIR (tasso di informazioni impegnate): descrive la velocità di trasferimento delle informazioni dell'utente che la rete supporta durante le normali operazioni di rete
  • CLEC (compagnia di cambio locale competitiva): negli Stati Uniti, una società fornitrice di servizi di telecomunicazione (detta anche vettore) che compete con altri vettori già stabiliti (la compagnia telefonica locale)
  • Architettura client / server: rete in cui alcuni computer sono client dedicati (workstation) e alcuni sono server dedicati; le informazioni sono centralizzate sul server e un amministratore imposta le politiche e le gestisce
  • RAM CMOS (complementare metallo-ossido semiconduttore): richiede pochissima energia; mantiene le informazioni anche quando il computer è spento
  • Collisione: si verifica quando più utenti della rete comunicano contemporaneamente e interferiscono (si scontrano) l'uno con l'altro
  • Dominio di collisione: segmento di rete logico in cui i pacchetti di dati possono "scontrarsi" tra loro per essere inviati su un supporto condiviso, in particolare nel protocollo di rete Ethernet
  • Rete di computer: una combinazione di hardware e software che consente ai vari computer di un'organizzazione di comunicare tra loro
  • Sistema operativo del computer (OS): programma per computer speciale che fornisce un ambiente in cui altri programmi possono utilizzare il processore centrale del computer e i dispositivi di input / output collegati
  • Dispositivi di connettività: mettono in contatto gli utenti della rete tra loro
  • Bit rate costante (CBR): trasmissione che utilizza una quantità fissa di capacità di rete su base continua; utilizzato quando l'arrivo delle informazioni è sensibile al tempo
  • Convergenza: la fusione e talvolta lo scontro tra voce e dati
  • CPE (apparecchiature locali del cliente): generalmente si riferisce a telefoni, modem DSL o via cavo, o set-top box acquistati da utilizzare con i servizi dei fornitori di servizi di comunicazione
  • CPS (cicli al secondo): misura della frequenza con cui una corrente alternata cambia direzione; è stato sostituito dal termine hertz (Hz)
  • CPU (Central Processing Unit): il cervello del sistema informatico in cui vengono fatti i calcoli e le decisioni; indicato anche come il processore
  • Velocità CPU: la velocità della CPU
  • CSU (channel service unit): fornisce una funzione di loopback per il collaudo della compagnia telefonica e controlla la generazione del segnale bipolare
  • CRC (controllo di ridondanza ciclica): metodo di controllo degli errori nei dati trasmessi su un collegamento di comunicazione; una funzione utilizzata per produrre un checksum contro un blocco di dati
  • CS (sottostrato convergenza): protocolli particolari che sono responsabili della raccolta e della formattazione di informazioni di livello superiore in modo che possano essere elaborate dagli strati inferiori
  • CSMA / CD (carrier sense multiple access / collision detect): insieme di regole per determinare la risposta dei dispositivi di rete quando due dispositivi si scontrano
  • Canale D (dati): utilizzato per la segnalazione del canale comune sia dall'interruttore della compagnia telefonica che dall'apparecchiatura del cliente; fornisce i segnali di chiamata che configurano le connessioni del canale B.
  • DACS (sistema di accesso digitale e collegamento incrociato): un dispositivo di telecomunicazione utilizzato per l'instradamento delle linee T1; può interconnettere qualsiasi linea T1 nel sistema con qualsiasi altra linea T1 nel sistema
  • Dati: informazioni manipolate all'interno del computer sotto forma di bit e byte
  • Datagramma: pacchetto di dati inviato su una rete IP; associato al livello di rete quando il protocollo di comunicazione è senza connessione
  • DCE (Apparecchiature per le comunicazioni di dati O apparecchiature per la terminazione del circuito di dati): un dispositivo che comunica con un dispositivo DTE (Data Terminal Equipment) in uno standard particolare
  • DDP (protocollo di consegna del datagramma): un membro della suite di protocolli di rete AppleTalk, principalmente responsabile della consegna socket-to-socket di datagrammi su una rete AppleTalk
  • DE (scartare l'ammissibilità): segnale utilizzato per identificare il traffico di dati meno importante che può essere eliminato durante i periodi di congestione sul sistema
  • DLCI (identificatore della connessione del collegamento dati): un numero di canale che indica alla rete come instradare i dati
  • DMA (Direct Memory Access): una funzionalità che consente a determinati sottosistemi hardware in un computer di accedere alla memoria di sistema per la lettura e / o la scrittura indipendentemente dalla CPU; può includere controller di unità disco, schede grafiche, schede di rete e schede audio
  • DOS (disk operating system): una famiglia di sistemi operativi strettamente correlati (COS) che girano su hardware tipo PC IBM.
  • DNA (architettura di rete digitale): un insieme di specifiche o protocolli creati da Digital Equipment Corporation (DECnet) che si è evoluto in una delle prime architetture di rete peer-to-peer
  • DNS (domain name system): servizio che collega un nome di dominio a un indirizzo IP
  • DRAM (memoria dinamica ad accesso casuale): scelta primaria per contenere grandi quantità di informazioni a causa del suo costo economico; deve essere aggiornato o riscritto frequentemente (circa ogni 386 millisecondi)
  • DS0 (segnale digitale, livello 0): velocità di segnalazione digitale di base di 64 kbit / s, corrispondente alla capacità di un canale equivalente alla frequenza della voce
  • DS1 (segnale digitale, livello 1): noto anche come T1; ampiamente utilizzato per trasmettere voce e dati tra dispositivi
  • DSL (digital subscriber line): tecnologia che trasmette dati digitali attraverso i fili di una rete telefonica locale
  • DVD (digital versatile disc): può contenere oltre sette volte più informazioni dei CD
  • DWDM (multiplexing a doppia lunghezza d'onda-divisione): una tecnologia ottica utilizzata per aumentare la larghezza di banda rispetto alle dorsali in fibra ottica esistenti (vedere il backbone, la dorsale del campus)

Termini informatici - Lettere da E a H

  • EBCDIC (codice di scambio decimale codificato esteso binario): tabella di codifica dei caratteri a 8 bit utilizzata dai mainframe ISM
  • EGP (external gateway protocol): un protocollo comunemente usato tra host su Internet per lo scambio di informazioni sulla tabella di routing
  • EMI (interferenza elettromagnetica): radiazione che provoca l'induzione di segnali indesiderati (interferenze o rumore) in altri circuiti; chiamato anche interferenza a radiofrequenza o RFI
  • Rete aziendale: collega molti tipi di reti
  • Ethernet: protocollo più comunemente utilizzato per modificare i pacchetti in segnali elettrici che possono essere inviati via cavo
  • Protocolli esterni: protocollo di routing utilizzato tra sistemi autonomi
  • FAT (tabella di allocazione file): tabella utilizzata dal sistema operativo per individuare i file su un disco; poiché un file può essere diviso in molte sezioni che sono sparse sul disco, la FAT tiene traccia di tutti i pezzi
  • FDDI (fibra dati interfaccia distribuita): una serie di protocolli ANSI per l'invio di dati digitali su cavo in fibra ottica (vedi ANSI)
  • FDM (multiplexing a divisione di frequenza): consente di trasportare una gamma di segnali di ingresso su una linea di comunicazione che utilizza frequenze portanti separate per ciascun canale di segnale; principalmente utilizzato per informazioni analogiche ma può trasportare digitale
  • Sistema di gestione file: metodo per archiviare e recuperare informazioni da unità disco; controlla come i file possono essere creati, consultati, recuperati ed eliminati
  • Firewall: una barriera tra una rete e Internet attraverso la quale solo gli utenti autorizzati possono passare; set di criteri di sicurezza per schermare i messaggi in entrata e in uscita; utilizzato anche per isolare una parte di una rete da un'altra
  • Unità floppy: le prime versioni erano effettivamente floppy; oggi usano hard disk da 3, 5 pollici; indicato anche come unità rimovibile
  • Frame: struttura dati che collettivamente rappresenta il flusso di trasmissione (intestazioni, dati e trailer) e fornisce le informazioni necessarie per la corretta consegna dei dati
  • Frame relay: servizio con standard e specifiche progettati per trasmettere dati; alcuni utenti hanno avuto successo nel trasmettere la voce
  • FRAD (frame relay access device): software che incornicia il carico utile del cliente con le informazioni di sovraccarico Frame Relay, incluso il primo indirizzo DLCI (identificativo di connessione del collegamento dati), per prepararlo alla consegna in rete
  • Frequenza: numero di volte in cui un'onda ripete un ciclo in un periodo di un secondo; misurato in cicli al secondo o hertz
  • FTP (file transfer protocol): applicazione utilizzata per trasferire una copia di un file da un computer a un altro computer con uno che funge da client e l'altro da server; un login con nome utente e password è in genere richiesto
  • Collegamento full duplex: consente a entrambe le parti di inviare e ricevere contemporaneamente dati; potrebbe richiedere due cavi separati, uno in ogni direzione o un singolo cavo multiplex
  • Gateway: un nodo su una rete che converte (converte il protocollo) da un ambiente di sistema operativo a un altro
  • Router gateway: utilizzati per implementare protocolli esterni e interconnettere sistemi autonomi
  • Gbps (gigabit al secondo, miliardi di bit al secondo): una misura della velocità di trasferimento dei dati per le reti ad alta velocità
  • GUI (interfaccia utente grafica): un modo semplice per accedere alle applicazioni con l'uso di un dispositivo di puntamento, come un mouse; pronunciato "gooey"
  • Collegamento half-duplex: consente a un lato di trasmettere e ricevere, ma non simultaneamente; l'informazione scorre solo in una direzione alla volta usando una procedura di controllo per mediare
  • Livello host-host: parte del modello TCP / IP che svolge la stessa funzione del livello di trasporto nel modello OSI
  • Indirizzo host: parte di un indirizzo IP assegnato in modo univoco da un amministratore
  • HTTP (hypertext transfer protocol): gli utenti del protocollo interagiscono con (tramite un browser) per accedere a pagine Web su Internet o Intranet
  • Hub: mettere in contatto gli utenti della rete tra loro
  • Hz (hertz): unità di frequenza; un hertz significa semplicemente un ciclo al secondo, applicato a qualsiasi evento periodico (ad esempio, un tick di un clock è 1 Hz, il cuore umano batte a 1, 2 Hz)

Termini informatici - Lettere da I a L

  • ILEC (incumbent local exchange carriers): una compagnia telefonica che fornisce servizi locali quando è stato approvato il Telecommunications Act del 1996 (vedi CLEC)
  • ILP (programma di caricamento iniziale): legge un file esistente contenente i record del database; chiamato anche un boot loader
  • Routine di gestione input / output: forniscono controllo ordinato e flusso di informazioni tra la memoria principale del computer e periferiche collegate
  • Interfaccia: punto nel sistema in cui sono implementate le regole, i codici di controllo, i formati e la direzione delle informazioni (come dettato dal protocollo)
  • Protocolli interni: protocollo di routing utilizzato all'interno / interno di un sistema indipendente / autonomo
  • Livello Internet: parte del modello TCP / IP che svolge la stessa funzione del livello di rete del modello OSI
  • Internetworking: collegamento di una rete a un'altra rete
  • Comunicazione tra processi: consente ai programmi di condividere le informazioni in modo dinamico, sia in locale che in remoto
  • I / O (dispositivi di input / output): hardware utilizzato per immettere e recuperare dati dal sistema
  • IP (protocollo internet): protocollo di livello di rete fornito con TCP / IP; protocollo senza connessione e inaffidabile che fornisce funzionalità per l'indirizzamento, il tipo o la specifica del servizio, la frammentazione e il rimontaggio e la sicurezza
  • Indirizzo IP (indirizzo del protocollo Internet): indirizzo logico assegnato a ogni workstation, server, stampante e router su qualsiasi rete interconnessa
  • IPX / SPX (scambio di pacchetti Internetwork / scambio di pacchetti in sequenza): un protocollo di rete utilizzato dai sistemi operativi Novell NetWare; è un protocollo datagramma utilizzato per le comunicazioni senza connessione
  • IRC (Internet relay chat): consente ai gruppi di comunicare interattivamente tramite tastiera e schermo
  • ISDN (Integrated Services Digital Network): un sistema di rete telefonica a commutazione di circuito progettato per consentire la trasmissione digitale di voce e dati su normali cavi telefonici in rame
  • ISDN PRI: servizio di linea commutata da compagnie telefoniche che opera su strutture T1 (o E1 / J1)
  • IS-IS (sistema intermedio sistema-intermedio): un protocollo gateway interno (IGP) destinato all'uso all'interno di un dominio o di una rete amministrativa
  • ISP (Internet service providers): aziende o organizzazioni che forniscono ai consumatori l'accesso a Internet e ai servizi correlati
  • IT (tecnologia dell'informazione): termine ampio che può riferirsi a qualsiasi cosa, dai mainframe ai PDA; qualsiasi tecnologia che sposta le informazioni (voce, video o dati)
  • ITU-T (ITU Telecommunication Standardization Sector): coordina gli standard per le telecomunicazioni per conto dell'International Telecommunication Union (ITU)
  • IXC (interexchange carrier): una compagnia telefonica che fornisce collegamenti tra gli scambi locali in diverse aree geografiche
  • Jitter: distorsione di un segnale digitale causato da uno spostamento degli impulsi di temporizzazione; può causare errori di interpretazione dei dati
  • JPEG (Joint Photographics Experts Group): una tecnica di compressione lossy per immagini a colori; pronunciato jay-peg (vedi Lossy)
  • Kbps (migliaia di bit al secondo): una misura della velocità di trasferimento dei dati
  • kHz (kilohertz): un'unità di misura della frequenza, nota anche come cicli al secondo; ad esempio, un chilohertz equivale a 1.000 Hz o cicli al secondo
  • LAN (local area network): rete che opera all'interno di una piccola area geografica, solitamente all'interno di un edificio, ufficio o dipartimento
  • LAPB (protocollo di accesso al collegamento, bilanciato): un protocollo di collegamento dati nello stack X.25
  • LATA (aree di accesso e trasporto locali): negli Stati Uniti, si riferisce a una regione geografica assegnata a una o più società telefoniche per fornire servizi di comunicazione
  • Switch Layer 2: interpretano e prendono decisioni di commutazione sull'indirizzo dell'adattatore hardware LAN contenuto nell'intestazione del collegamento dati dei frame MAC; inoltra i frame solo all'indirizzo di destinazione hardware contenuto nel frame
  • LCI (identificatore del canale logico): utilizzato per definire le frequenze in uso sui sistemi M / A-COM EDACS (Enhanced Digital Communications System) e LTR (Logic Trunked Radio); più comunemente noto come numero di canale logico (vedi LCN); noto anche come canale virtuale
  • LCN (numero del canale logico): utilizzato per definire le frequenze in uso sui sistemi M / A-COM EDACS (Enhanced Digital Communications System) e LTR (Logic Trunked Radio); noto anche come identificativo logico del canale (vedi LCI); noto anche come canale virtuale
  • LE (scambio locale): un termine normativo nel settore delle telecomunicazioni per la compagnia telefonica locale
  • Linee affittate: un altro nome per linee private, linee dedicate o circuiti permanenti
  • LEC (local exchange carrier): una compagnia telefonica pubblica negli Stati Uniti che fornisce servizi locali
  • LGN (numero gruppo canale logico): insieme al LCN (nell'intestazione del pacchetto X.25), identifica il numero del canale logico effettivo del collegamento DTE-DCE; un campo a 4 bit che rappresenta un numero compreso tra 0 e 15
  • Livello linea: livello del livello fisico OSI responsabile della sincronizzazione e del multiplexing di più flussi di dati in un flusso SONET all'interno di frame SONET; controlla e amministra i multiplexer SONET
  • LLC (controllo del collegamento logico): interfaccia standard che consente di utilizzare contemporaneamente qualsiasi combinazione di tecniche MAC e supporti fisici nelle stesse workstation; protegge i protocolli di livello superiore dalle peculiarità del supporto fisico
  • Dispositivi di segmentazione logica: consentono ai progettisti di reti di mantenere reti separate (spesso per ragioni di sicurezza) che possono ancora comunicare tra loro
  • Lossy: metodo di compressione dei dati in cui la compressione e la decompressione recuperano dati che potrebbero essere diversi dall'originale, ma "abbastanza vicini" per essere utili in qualche modo
  • LU (unità logica): identifica un utente finale in Systems Network Architecture (SNA) di IBM

Computer Terms - Lettere da M a O

  • Indirizzo MAC (media access control): unico indirizzo a 6 byte associato e codificato in ciascuna scheda di interfaccia di rete (NIC); l'assegnazione dell'indirizzo è controllata dall'IEEE
  • MAN (rete area metropolitana): collega i siti all'interno e intorno a una grande città
  • MB (megabyte): unità di informazioni o memoria del computer uguale a esattamente un milione di byte o, in alcuni casi, a 1.048.567 byte o, più raramente, a 1.024.000 byte; da non confondere con Mb, che sta per megabit
  • Mbps (megabit al secondo): un'unità di archiviazione delle informazioni; da non confondere con MB o megabyte
  • Medio: trasmissione, o sistema che trasporta il messaggio o i dati
  • MAU (unità di attacco medio): converte i segnali su un cavo Ethernet da e verso i segnali AUI
  • Memoria: spazio sul desktop del sistema informatico; microchip situati sulla scheda madre che contengono dati e istruzioni per la CPU (unità centrale di elaborazione)
  • Gestione della memoria: alloca la memoria per separare le attività e protegge i dati dalla corruzione
  • Menu: usato in alcuni shell DOS e nelle prime versioni di Windows; un miglioramento sulla linea di comando ma ingombrante quando un'attività richiede il sottomenu di un sottomenu di un sottomenu di una voce di menu
  • Messaggio: contenuto informativo da condividere
  • MHz (megahertz): un hertz è un ciclo al secondo; un megahertz è pari a un milione di cicli al secondo
  • MIB (information base di gestione): un tipo di database utilizzato per gestire i dispositivi in ​​una rete di comunicazione
  • MPEG (Motion Picture Experts Group): formato video digitale identificato dall'estensione ".mpg" dopo il nome del file; un gruppo di lavoro di ISO / IEC incaricato dello sviluppo di standard di codifica video e audio; m-peg pronunciato
  • MPLS (switching di etichette multiprotocollo): un'iniziativa che integra le informazioni di Layer 2 sui collegamenti di rete (larghezza di banda, latenza, utilizzo) in Layer 3 (IP) all'interno di un particolare sistema autonomo per semplificare e migliorare lo scambio di pacchetti IP
  • Mpps (milioni di pacchetti al secondo): una misurazione delle informazioni inviate al secondo
  • Multiplexing: processo di mettere più segnali contemporaneamente su un filo
  • Ripetitori multiporta: consente di collegare più dispositivi a una posizione centrale, condividere lo stesso supporto e rigenerare (ripetere) il segnale; indicato anche come hub attivo
  • Procedure di multitasking: consentono a due o più attività distinte di essere eseguite contemporaneamente dal computer
  • Risoluzione dei nomi: processo mediante il quale il nome peer-to-peer utilizzato su ciascun livello di conversazione è correlato ad altri livelli
  • NAP (access point di rete): servizi di comunicazione di dati transitori in cui i fornitori di servizi di rete (NSP) scambieranno il traffico, in sostituzione della dorsale Internet NSFNet finanziata pubblicamente; ora sostituito dai moderni IXP
  • NAT (traduttore di indirizzi di rete): comporta la riscrittura degli indirizzi di origine e / o destinazione dei pacchetti IP mentre passano attraverso un router o un firewall; chiamato anche masquerading di rete, traduzione di indirizzi nativi o masquerading IP
  • NetBIOS (sistema di input / output di base della rete): consente alle applicazioni su computer separati di comunicare su una rete locale (LAN)
  • Livello di accesso alla rete: consente a un computer di scambiare dati con un altro computer su un supporto di rete comune; parte del modello TCP / IP che esegue le stesse funzioni del collegamento dati e dei livelli fisici del modello OSI.
  • Indirizzo di rete: parte di un indirizzo IP assegnato in modo univoco da una delle agenzie sanzionate da ICANN
  • Progettazione della rete: modalità con cui i vari client e server sono organizzati per scopi di connettività, prestazioni e sicurezza
  • NOS (sistema operativo di rete): ottimizza l'architettura client / server; fornisce e supporta servizi di rete come servizi di file, posta elettronica, servizi Internet e intranet e applicazioni
  • NIC (scheda di interfaccia di rete): adattatore hardware che fornisce funzionalità di comunicazione; responsabile della costruzione, trasmissione, ricezione e decodifica di frame in un ambiente LAN; funge da interfaccia tra i dispositivi collegati in rete e i cavi di collegamento
  • NNTP (network news transfer protocol): rende USENET possibile; protocollo per la distribuzione, la ricerca, il recupero e la pubblicazione di articoli di notizie utilizzando una trasmissione di notizie affidabile basata sul flusso tra la comunità ARPAInternet
  • Memoria non volatile: chip che contengono informazioni anche quando il sistema è spento
  • NRZ-L (non ritorno a livello zero): forma di codifica digitale; la tensione negativa viene utilizzata per rappresentare un binario 1 e una tensione positiva viene utilizzata per rappresentare un 0 binario
  • NSP (network service provider): un'azienda o organizzazione che vende larghezza di banda o accesso alla rete fornendo accesso diretto a backbone a Internet e in genere accesso ai relativi punti di accesso alla rete (vedere NAP)
  • OC1 (portante ottica, livello 1): una connessione in fibra ottica in grado di trasferire dati a 51, 85 Mbps
  • Ambiente operativo: in che modo il SO controlla i programmi hardware e applicativi
  • Sistema operativo (sistema operativo): interfaccia tra l'applicazione (elaboratore di testi, foglio di calcolo, ecc.) E l'hardware del computer
  • Modello OSI (open systems interconnection): sviluppato per fornire una visione delle diverse funzionalità necessarie per implementare ogni livello di protocollo; definisce una gamma completa di funzioni che possono essere raggiunte con le apparecchiature di comunicazione dei dati
  • OSPF (aprire prima il percorso più breve): un protocollo gateway interno gerarchico di stato del collegamento (vedere IGP) per il protocollo di instradamento di rete


Raccomandato
Descrizioni e fattori di qualificazione della lista arruolata della Marina I Danni Controlmen (DC) svolgono il lavoro necessario per la difesa dai danni, la stabilità delle navi, la lotta agli incendi, la prevenzione degli incendi e la difesa da guerra chimica, biologica e radiologica (CBR). Inoltre istruiscono il personale sui metodi di controllo dei danni e di difesa CBR e riparano apparecchiature e sistemi di controllo dei danni.
Scrivere, illustrare e / o lavorare con i libri per bambini "Come faccio a pubblicare un libro per bambini?" è una delle due domande più frequenti dei professionisti dell'editoria libraria. La pubblicazione di libri per bambini e giovani adulti generalmente opera in modo molto distinto dall'editoria per adulti, anche all'interno della stessa casa editrice.
Forse l'abilità personale che ha il maggiore impatto sulla soddisfazione sul lavoro, sul potenziale di promozione e sul successo professionale è la capacità di comunicare efficacemente con gli altri. Migliorando le tue capacità comunicative al lavoro aumenti la tua capacità di raggiungere il successo, fai notare i tuoi successi e ottieni quelle che meriti. Ecc
Le azioni del manager svolgono il ruolo chiave nell'estrarre il meglio dalle persone Quando le persone pensano di diventare manager, possono avere aspettative non realistiche su come ottenere risultati dai dipendenti che gestiranno. A volte le persone che non sono mai state manager immaginano che essere manager sia un po 'come sedersi su una grande poltrona di pelle e pubblicare proclami
Ci sono molti percorsi di carriera equini che possono essere di interesse per chi cerca una carriera come istruttore di equitazione, sposo, veterinario, direttore di fattoria, allenatore e innumerevoli altri. Ci sono anche molte competenze chiave che tutti i professionisti dell'industria dei cavalli dovrebbero possedere
Cosa devono sapere i datori di lavoro sui controlli dei precedenti I candidati per lo screening dei posti di lavoro sono diventati un passo sempre più importante nel processo di assunzione, tuttavia non tutti i datori di lavoro utilizzano i controlli sul lavoro a proprio vantaggio. Che cosa dovrebbero capire tutti i datori di lavoro in merito allo svolgimento di accertamenti sul lavoro di successo per assicurarsi che costruiscano le migliori squadre?