Attività commerciale

Christopher Sorrentino su Writing, Publishing, and Fugitives

Il fantastico romanzo di Christopher Sorrentino, The Fugitives (Simon and Schuster) è stato rilasciato il 9 febbraio 2016, con grande successo di critica. Jim Ruland per il Los Angeles Times chiamò il libro, "... un ammonimento per chiunque consideri le implicazioni di sposarsi, avere una relazione, scrivere un romanzo o trasferirsi nel paese al servizio della propria arte. se la prosa elettrica e lo spirito mordente di Sorrentino non hanno attinto al desiderio segreto che tutti noi abbiamo di tanto in tanto di perdere la pelle e ricominciare "e Donna Seaman scrisse, in una recensione stellata della Lista, " Un birichino malizioso, acutamente incisivo, e racconto fuorilegge. "Siamo stati fortunati ad avere l'opportunità di parlare con Sorrentino non solo dei suoi scritti, ma anche della sua vita di scrittore, del ruolo dell'editoria e dei suoi pensieri nell'aiutare i giovani scrittori.

Art vs. l'artista

Rachel Sherman : quali sono i tuoi pensieri sull'arte rispetto all'artista? Come separi la tua vita di scrittura dal resto della tua vita (o sono la stessa cosa), a livello pratico, oltre che emotivo?

Christopher Sorrentino: L'ultima volta che i miei scritti e la mia vita sono stati completamente commestibili era nei miei giorni di Stephen Daedalus, venticinque anni fa. Da allora è stato il solito casino: lavoro, matrimonio, figli, divorzio, lavaggio dei piatti. In senso pratico, sono sempre stato davvero adattabile. Ho scritto la sera, ho scritto la mattina presto, ho scritto negli spazi tra altri obblighi. E mi sono rassegnato a volte a non avere più tempo per scrivere. In senso emotivo, a volte l'arte è molto più presente che in altri.

Lo sento, come una pressione costante. Se sto scrivendo, va dritto nel lavoro. Se non sono in grado di lavorare, vedo il. Il trucco è non lasciare che il ribollire scappi nell'ambiente in cui si trovano le persone che ami.

La differenza tra scrivere e pubblicare

RS : Come concili la scrittura e la pubblicazione? Mettere il tuo libro "fuori nel mondo" è come un'impresa separata dalla scrittura del libro stesso?

CS: Penso che siano completamente separati. La scrittura è un'attività solitaria, esplorativa e provvisoria. Ci vuole molta pazienza e fiducia per il superamento delle patch davvero difficili. Tendo a mantenere il mio work-in-progress verso me stesso, indipendentemente dal fatto che stia andando bene o andando male. La parte del mio cervello che la crea richiede questo. Per me, almeno, non comporta alcuna strategia per raggiungere o fare appello a un pubblico. Quindi, con la pubblicazione, si passa direttamente da questa bolla a uno sforzo interamente collaborativo, dipendente da un accorto calcolo su come impacchettare il libro e metterlo nelle mani di quante più persone disposte ad esso il più possibile.

E tu, lo scrittore, devi emergere insieme al libro. Devi spiegare le cose al pubblico o ai giornalisti a cui hai pensato solo nel contesto della loro scrittura. La tua faccia appare sul giornale. Le persone dicono cose sul tuo lavoro che alternativamente ti fanno gonfiare la testa o ti fanno venire la voglia di gattonare in una buca. E, naturalmente, mentre tutto questo sta succedendo, il libro è dietro di te - a parte forse da alcune correzioni alle prove, questa cosa con cui hai vissuto per due, tre, cinque anni è semplicemente qualcosa che hai scritto una volta, qualcosa che tu Sono passati da.

RS : Come è stata la pubblicazione di "The Fugitives" rispetto ai tuoi altri libri (finora)?

CS: Beh, il punto di confronto più rilevante è TRANCE, che è uscito dieci anni fa. Allora, i siti letterari online stavano appena iniziando a trovare le loro basi. Per la maggior parte, era questione di aspettare che le recensioni di stampa e l'altra stampa comparissero. A volte in realtà avevo i ritagli inoltrati in una busta dalla FSG. Alcuni dei tipi di prime attenzioni che i FUGITIVI hanno ottenuto non esistevano realmente in quel momento - facendo, per esempio, gli elenchi "Più Anticipati" di siti come The Millions e Flavorwire.

Questa è la parte buona. La parte peggiore, suppongo, è che molti, molti giornali e riviste hanno piegato o semplicemente limitato la copertura del loro libro negli anni successivi. Inoltre, all'epoca non avevo un sito web e non esistevano social media da utilizzare per promuovere il libro, non che fossi un esperto di social media. Altrimenti, l'attenzione sembra arrivare un po 'prima. Elenchi e plug-in, oltre a recensioni di stampa, di cui non penso di aver ricevuto l'ultima volta prima della pubblicazione (9 febbraio), a parte i trade, come Booklist e Publishers Weekly.

E questa volta sono stato recensito su Books of the Times, che è molto di alto profilo. Ho fatto una scenata, ma prendo questo per significare che sono arrivato. O quello, o stanno cercando di uccidermi prima che io possa entrare nella porta.

Consigli per giovani scrittori

RS : Che consiglio daresti ai giovani scrittori?

CS: Stranamente, è qui che l'esperienza creativa e l'esperienza editoriale tendono a fondersi. I giovani scrittori dovrebbero dare la priorità alla lettura, soprattutto. Dovrebbero leggere in modo divergente quando gli si addice, dovrebbero leggere sistematicamente quando gli si addice. Dovrebbero leggere la cosiddetta narrativa letteraria e la narrativa di genere. E quando stanno scrivendo dovrebbero provare ad applicare ciò che vogliono in quello che stanno leggendo al loro lavoro. Non dovrebbero preoccuparsi di trovare un agente o se quello che stanno facendo è attraente per il mercato attuale.

Dovrebbero uscire dal mercato e sviluppare ciò che è significativo e bello per loro. E devono essere pazienti. Ho la sensazione che per molti giovani, con la possibilità di pubblicare istantaneamente su una varietà di piattaforme, il lavoro venga svolto non appena premono "post" e inizia la risposta. E non penso davvero che sia questo il punto. Forse questo è un punto di vista antiquato di un membro di una generazione diversa, ma non penso che scrivere significhi generare una reazione al tuo punto di vista su qualche argomento del giorno.

Scrivere è un gioco lungo, che coinvolge l'invenzione, la sintesi e una certa quantità di furtività. Non ha bisogno che le risposte di altre persone siano complete. Lavorare in isolamento e incertezza è un certo tipo di disciplina in sé e gli scrittori dovrebbero coltivarla.

Christopher Sorrentino è autore di cinque libri, tra cui Trance, finalista del National Book Award per la narrativa. Il suo prossimo romanzo, The Fugitives, è in arrivo da Simon & Schuster. La sua opera è stata ampiamente antologizzata ed è apparsa su A Public Space, The Baffler, BOMB, BookForum, Congiunzioni, Esquire, Fence, Granta, Harper's, Los Angeles Times, McSweeney's, The New York Times, Open City, The Paris Review, Playboy, Tin House e molte altre pubblicazioni. Ha ricevuto borse di studio dalla Lannan Foundation, dalla New York Foundation for the Arts e dalla Ludwig Vogelstein Foundation, ed è stato Writer-in-Residence alla Fairleigh Dickinson University nel 2011. Ha insegnato alla Columbia University, New York Università, New School, Fairleigh Dickinson e al centro di poesia Unterberg della 92esima strada Y, dove è un membro principale della facoltà.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Se stai cercando un lavoro, non è improbabile che ti venga chiesto delle altre società con cui stai intervistando durante il processo di intervista. Gli intervistatori saranno curiosi degli altri datori di lavoro con cui intervisti per una serie di motivi. Questa domanda è spesso un indicatore che il datore di lavoro ti vede in una luce positiva e vuole sapere se la competizione potrebbe anche volerti assumere. N
Ri-arruolamento e riqualificazione USMC Prendere la decisione di fare il reenlist con i Marine Corps per un altro tour non è sempre facile come firmare la linea tratteggiata. Anche dopo che un marine deciderà di rimanere per altri quattro, il Corpo potrebbe avere altri piani a causa del fatto che alcuni MOS (lavori) vengono sovraccaricati o meno.
Sebbene le società di intermediazione mobiliare e di gestione patrimoniale abbiano da lungo tempo evitato il termine "broker" a favore di "consulente finanziario" o qualcosa di simile per la loro forza vendita, la frase "griglia di pagamento del broker" è rimasta nell'uso comune.
Se sei interessato a un lavoro di costruzione, allora hai fatto una scelta intelligente. Secondo il Dipartimento del Lavoro del Dipartimento di Statistica del Lavoro degli Stati Uniti, le prospettive di lavoro per i lavoratori edili e gli aiutanti sono molto forti. Si prevede che l'occupazione crescerà del 13% tra il 2016 e il 2026, più velocemente della media di tutte le occupazioni negli Stati Uniti.
Esempi di vantaggi e vantaggi per i dipendenti: formazione dei dipendenti sui vantaggi Le prestazioni sono una forma di indennizzo corrisposto dai datori di lavoro ai dipendenti oltre all'importo della retribuzione specificato come salario base o retribuzione oraria. I vantaggi sono una parte di un pacchetto di risarcimento totale per i dipendenti
Scopri quali Stati richiedono documenti di lavoro I documenti di lavoro sono documenti legali che certificano che un minore (qualcuno sotto i 18 anni) può essere impiegato e sono classificati in due tipi: certificazione dell'occupazione e certificazione dell'età. Nessun requisito federale impone ai minori di ottenere documenti di lavoro prima di iniziare l'occupazione, ma alcuni stati li richiedono.