Attività commerciale

5 suggerimenti per migliorare le tue relazioni con il tuo capo Micromanaging

Questi suggerimenti ti aiuteranno a rendere questo rapporto più importante di successo

Idealmente, il tuo capo ti darebbe una guida generale quando ne avessi bisogno, risponderà alle domande quando le avrai e ti offrirà un bel bonus di fine anno. Ma, sfortunatamente, non è il numero di manager che operano. A volte puoi finire con un boss micromanaging che ti guarda costantemente alle spalle, facendoti impazzire.

La maggior parte dei capi di micromanaging non sono persone cattive, ma solo manager fuorviati. Puoi utilizzare questi cinque suggerimenti per migliorare il tuo rapporto con il tuo capo.

Valutare se sono necessarie correzioni costanti.

Pur essendo costantemente corretto e istruito scrupolosamente può sembrare ridicolo, a volte è necessario. Il tuo capo ti chiede costantemente cosa stai facendo perché frequenti i tuoi account sui social media? Ti chiede di spiegare i tuoi piani per il giorno, perché hai la tendenza a chattare con i tuoi colleghi più del dovuto?

L'onestà della verità è che alcuni dipendenti devono essere strettamente gestiti perché non mantengono l'incarico, non fanno un lavoro di qualità e non raggiungono il livello che i loro stipendi suggerirebbero. Se il tuo capo è costantemente sul tuo caso, valuta le nostre abitudini di lavoro e verifica se è necessario apportare alcune correzioni. Se ti perdi le scadenze o ti dimentichi di rispondere alle e-mail, il tuo capo ti sta legittimamente microgestendo.

Scopri cosa è più importante per il tuo capo.

Spesso, un micromanager si concentra su cose che non pensate siano importanti e, in realtà, potrebbe non essere importante. Un capo può criticare la larghezza delle linee sul foglio di calcolo o vuole che tu metta i tuoi articoli per ufficio in un certo ordine sulla tua scrivania.

Queste cose sono assolutamente irrilevanti per te, ma sono estremamente importanti per il tuo capo. Puoi combattere queste cose e rimanere infelice, oppure puoi dire "Sai una cosa? Non importa come sia formattato questo tavolo, quindi lo farò semplicemente come vuole il capo. "

Potrebbe essere brutto, ma nelle cose che non contano davvero, si rimanda al capo. Alcuni capi hanno stranezze strane, e prima puoi capirle, più facile sarà la tua vita. Potresti essere disgustato di farlo, dopotutto, ti toglie la tua individualità, ma la realtà è che sei stato assunto per fare un lavoro, non per essere te stesso.

Ora, per cose super importanti, respingere ha senso, ma per le piccole cose, basta arrendersi.

Non limitarti a chiedere "cosa" ma "come".

I micromanagers si preoccupano spesso di come le cose vengono fatte, non solo che vengono fatte. Salva te stesso una barca di dolore chiedendo "come" all'inizio del progetto. Potrebbe essere estremamente chiaro per te che i passaggi appropriati sono A, B, C e D, ma se chiedi al tuo micromanager, lei potrebbe rispondere "A, C, D, B."

Ora, naturalmente, dovresti respingere (gentilmente) se ciò è ridicolo, ma se è solo diverso da quello che faresti normalmente, vai avanti e fallo a modo suo. Dopo aver dimostrato il tuo successo, puoi provare uno dei passaggi precedenti per chiedere se riesci a gestirlo da solo. Chiedi un po 'più di libertà.

A volte i micromanagers supervisionano il lavoro da vicino perché sono assolutamente convinti che se smetteranno di dirigere tutto ciò che fai, smetterete di lavorare. Lo dimostrano spesso perché i dipendenti diventano così scoraggiati mentre lavorano per loro, che si arrendono e si siedono lì quando nessuno impartisce istruzioni passo passo.

I manager possono spesso essere convinti se puoi dimostrare competenza, quindi chiedi.

Inizia con qualcosa di simile: "Jane, apprezzo molto il mentoring che mi hai dato da quando ho iniziato, ma penso di essere pronto per un po 'più di responsabilità. Invece di incontrarci ogni giorno per discutere del mio progetto, possiamo avere un incontro settimanale? Se mi imbatto in problemi, verrò da te subito, ma penso di essere pronto a volare da solo. "

Nota che non stai solo dicendo: "Togliti di dosso, folle maniaco del controllo!" Stai ringraziando il tuo capo per il tuo servizio, il che fa pensare al tuo capo che sono le sue buone capacità di gestione che ti hanno portato a questo punto. Sì, questo sta succhiando. Sì funziona.

Se il tuo capo è d'accordo, devi lavorare più duramente di quanto tu abbia mai lavorato prima nella tua vita. Non rovinare; hai solo una possibilità. Presta particolare attenzione alle fastidiose stranezze che il tuo capo pensa siano importanti.

Essere onesti.

A volte il tuo capo di micromanaging non è consapevole di essere troppo prepotente. Questo è particolarmente vero per i nuovi manager che non si sentono a proprio agio in un ruolo di gestione. L'unica cosa che un nuovo manager sa che dovrebbe fare è dire ai dipendenti cosa fare e poi seguirli. Un capo del genere potrebbe inavvertitamente controllarti. Quindi parla!

"Jane, sono un lavoratore piuttosto indipendente. Per esempio, ho fatto [progetto A] e [progetto B di successo] in gran parte da solo. È uno dei motivi principali per cui sono stato promosso a questo ruolo.

"Sto iniziando a sentirmi un po 'sottosopra quando devo copiarti su tutte le mie e-mail e fornirti aggiornamenti frequenti. Lavoro molto meglio quando ho un po' di libertà."

Il tuo capo potrebbe dire: "Oh, okay. Grazie per avermelo fatto notare. "Non incorniciare mai il tuo desiderio di avere meno supervisione quando sei cattivo, ma piuttosto, " questo è un bisogno unico che ho. "I boss sono spesso interessati a fare ciò che porterà al meglio risultati e quest'area non fa eccezione.

Nel complesso, non mollare mai quando si incontra un micromanager. Prova alcuni di questi suggerimenti, lavora sodo e vedi se non riesci a risolvere il problema da solo.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Molte delle domande poste dagli intervistatori di lavoro sono domande tipo interviste. Se intervisti frequentemente, queste comuni domande sul colloquio di lavoro diventeranno piuttosto familiari. Dal momento che è così probabile che queste domande si presentino, è importante essere preparati a rispondere a loro con le migliori risposte. D
L'obiettivo di qualsiasi lettera di presentazione è di fornire una panoramica delle tue qualifiche che un gestore assumente potrebbe non ottenere da un curriculum da solo. Quando stai candidando per un ruolo di gestione, questo contesto può essere ancora più importante. Stai cercando di mostrare non solo di avere le capacità per fare un lavoro, ma anche di ispirare gli altri alla loro. Un
Mantenere i problemi personali dal danneggiare il tuo lavoro e la tua carriera Le questioni personali tra cui problemi familiari, situazioni che cambiano la vita, difficoltà emotive, malattie e persino l'orientamento sessuale di una persona, possono avere un impatto sul lavoro e, in definitiva, sulla capacità di far progredire la tua carriera.
Quando un datore di lavoro riceve da 100 a 200 curriculum in risposta a un annuncio di lavoro, il curriculum che cattura l'attenzione deve distinguersi dalla massa. Questo curriculum di esempio stabilisce i datori di lavoro standard da cercare e i candidati devono emulare. Cosa fa riprendere questo esempio così grande Questo curriculum di esempio è iniziato con un elenco di caratteristiche, tratti, competenze e abilità che corrispondevano esattamente ai requisiti che avevo dichiarato nel mio annuncio di lavoro. Q
Stabilito: Il Robert and Frances Fullerton Museum of Art (RAFFMA) presso la California State University di San Bernardino, California, è stato fondato nel 1996 ed è accreditato dall'American Alliance of Museums. La collezione permanente del museo contiene circa 1.200 oggetti di oggetti antichi e di arte contemporanea, con un'importante partecipazione di "circa 500 artefatti che comprendono oltre 4000 anni di storia egiziana".
Esistono varie questioni legali e di lavoro sul posto di lavoro Domanda del lettore: Siamo un'azienda privata. Il nostro proprietario porta il suo cane a lavorare con lei ogni giorno. Il cane vaga per l'ufficio e giace nel corridoio, ecc. Abbiamo un nuovo dipendente che è qui da circa un mese.