Attività commerciale

3 segni che non stai gestendo bene la pressione

Come fai a sapere che non stai gestendo bene la pressione?

Nel mondo dell'alta pressione di oggi, probabilmente ti senti come se fossi in linea ogni giorno. Più che mai, senti il ​​calore che devi produrre, esibirti e ottenere risultati altrimenti ... così fai. Ogni decisione, riunione, presentazione, negoziazione o tono che fai è come se avesse un impatto importante sulla tua carriera.

Molti fattori stanno contribuendo alla pressione percepita nella tua vita: il recente tracollo economico, la feroce competizione per l'occupazione, l'avvento dell'economia globale, l'erosione della stabilità del lavoro e l'intensificata competizione per entrare nei migliori college, università e programmi universitari .

Il pericolo di ansia da pressione

C'è un pericolo chiaro e presente all'ansia da pressione. Spesso diventa generalizzato ad altri aspetti della tua vita. La sensazione perpetua che devi esibire e i dubbi impliciti sulla possibilità o meno di continuare a produrre portano a conversazioni e relazioni stressate a casa.

Sotto pressione, i genitori spesso scatenano la loro angoscia sui loro figli, facendo più richieste, espresse con un temperamento più breve. Spesso i sentimenti diventano così ingestibili che le persone coinvolte subiscono regolarmente conflitti emotivi.

All'improvviso, ti senti come se fossi sotto assedio da ogni fronte. I dati demografici mostrano che le persone lavorano più a lungo e che il mondo del lavoro sta diventando più competitivo, con conseguente aumento dell'ansia da pressione.

La pressione influisce sul successo del pensiero

La pressione influisce negativamente sul successo cognitivo. Ci sono molti strumenti che ti rendono di successo.

In cima alla lista ci sono giudizio, decisione, memoria e attenzione.

Sia che si sommano numeri, si identificano dati rilevanti, si analizzano informazioni o si valuta un candidato, la pressione ha un impatto negativo. Un consulente finanziario, un agente immobiliare o un avvocato sotto pressione per produrre può fare un cattivo servizio ai propri clienti.

Impatti da pressione

Come fai a sapere se la pressione che stai affrontando ti sta facendo deragliare? Qui ci sono tre segni che la pressione sta influenzando le tue migliori abilità.

Immaginate solo risultati negativi. Quando affronti i tuoi momenti di pressione - quella grande presentazione, quel cliente difficile (o bambino / coniuge) o conversazione cruciale - la tua valutazione cognitiva predefinita (come percepisci l'evento imminente) è vedere tutti i risultati potenzialmente negativi. La sfida è che inizi a credere che gli scenari negativi siano gli unici risultati possibili.

Questo tipo negativo di valutazione cognitiva che travisa la realtà di una situazione è noto agli psicologi come distorsione cognitiva. La distorsione cognitiva può essere paragonata a un virus informatico in quanto causerà l'arresto anomalo del componente pensante e la trasmissione di dati errati agli altri componenti delle prestazioni.

Le distorsioni cognitive sono così potenti che spesso creano sentimenti di ansia, impotenza e depressione e / o provocano rabbia inutile rivolta a coloro che ami. Le persone che sono spesso sopraffatte dallo stress e dall'ansia tipicamente soccombono a stili di pensiero distorti.

Le distorsioni cognitive sono quei modelli di pensiero che intensificano inutilmente l'esperienza della pressione.

Queste distorsioni possono affiorare prima di un momento di pressione o durante un momento di pressione, ma in entrambi i casi, la loro particolare marca di pensiero vi deruba.

Magnifichi il significato dei tuoi momenti di pressione. L'ingrandimento è un'estrema esagerazione di una situazione, o in altre parole, fare una montagna da una talpa. Al lavoro, una chiamata di vendita diventa la chiamata "più importante" della tua carriera e il test che tua figlia o tuo figlio sta prendendo è "la prova più importante" della loro vita.

Poiché l'importanza aumenta la pressione, l'ingrandimento in un momento di pressione intensifica sicuramente i pensieri di paura e ansia, nonché le preoccupazioni sul fallimento rispetto al successo. Queste cognizioni preoccupate diventano ironicamente quelle che stimolano la vera paura e l'ansia e ti fanno contrarre la tua memoria di lavoro.

L'ingrandimento spesso entra nel tuo pensiero quando diventi troppo attaccato al risultato.

Pur sottolineando l'importanza di un test o di un'attività potrebbe aumentare il tuo sforzo, la pressione extra che metti su di te in genere diminuisce le prestazioni.

Alla Stanford University, a un gruppo di studenti è stato dato un test con la spiegazione che i risultati sarebbero stati utilizzati dalla facoltà per conoscerli meglio. A un uguale numero di studenti è stato assegnato lo stesso test, ma con il messaggio che i risultati sarebbero stati importanti per valutare il loro futuro accademico e la pianificazione del corso.

Non sorprende che il gruppo a cui è stato detto che i risultati del test sono stati importanti per il loro futuro è stato testato significativamente al di sotto dell'altro gruppo.

Trattate ogni momento stressante come un momento di pressione. Il libro best seller del New York Times "Performing Under Pressure" definisce i momenti di pressione come "momenti stressanti che contano". I momenti di pressione hanno tre caratteristiche:

  • Il risultato è importante.
  • Il risultato è incerto.
  • Sei stato giudicato in base al risultato.

Quando tutti e tre sono a posto, è un momento di pressione. In tale circostanza, è necessario convogliare tutte le risorse per garantire il miglior risultato possibile.

L'incapacità di distinguere la pressione dallo stress avrà inevitabilmente conseguenze disastrose.

Ogni situazione stressante - un incontro più lungo di quanto ti aspettassi, un collega che ti lascia a desiderare - può iniziare a sentirsi come una situazione di pressione quando, in realtà, è un lieve inconveniente che non ha alcun impatto sul successo della tua giornata. Inizi a sentire che sei sempre "sotto la pistola", che devi sempre produrre e inizi a sviluppare ansia da pressione.

Al lavoro, quando tutto sembra essere super-importante, si intensifica ironicamente e suscita sentimenti angoscianti. Quando confondi situazioni stressanti quotidiane per momenti di pressione, reagisci fisicamente, mentalmente e comportamentalmente in modi sproporzionati rispetto alle circostanze.

Il pericolo sta nel confondere continuamente lo stress per la pressione, che ti porta a perdere la capacità di pensare chiaramente. Diagnosi errata dello stress poiché la pressione riduce inutilmente le tue abilità.

Come eseguire sotto pressione

Il primo passo per gestire la pressione nella tua vita è diventare più consapevoli degli scenari quando concedi ai momenti di pressione di far deragliare le tue migliori abilità. Quindi, avvicinati in modo proattivo ai tuoi momenti di pressione.

In uno studio di 12.000 persone, gli esperti di formazione e prestazioni dell'Istituto per la salute e il potenziale umano (IHHP) hanno appreso che la maggior parte delle persone assume un approccio casuale alla gestione della pressione, mentre i primi 10% degli esecutori hanno un piano per utilizzare strategie basate scientificamente quando sotto pressione.

Ecco tre soluzioni di pressione che puoi utilizzare per essere il migliore quando è più importante:

  • Visualizza te stesso riuscendo. Potresti avere l'abitudine di usare una visualizzazione predefinita (pensando a qualsiasi cosa ti venga in mente, spesso focalizzata negativamente sulle cose che possono andare storte) che ti predispone ad agire in modo meno efficace.
    Per combattere queste distorsioni cognitive negative, ricorda i momenti in cui hai fatto del tuo meglio e concentrati su quei successi. Cambia la chimica del cervello in modo da poter diventare più efficace.
  • Rinfresca il tuo pensiero. Quando ingrandisci il significato dei momenti di pressione o percepisci i tuoi momenti stressanti come momenti di pressione, le tue naturali risposte fisiologiche limiteranno l'ossigeno al cervello e ai muscoli, rendendo più difficile la messa a fuoco.
    Cambia la tua mentalità, chiedendosi come puoi visualizzare le situazioni stressanti non come travolgenti o in crisi, ma come una sfida o un'opportunità? Quando lo fai, otterrai più ossigeno al cervello e ai muscoli, migliorando le prestazioni.
  • Regola la tua respirazione. Questa tecnica sembra così semplice, ma è tremendamente efficace. Respira solo prima, durante e dopo i tuoi momenti di pressione: ti consente di accedere al tuo miglior pensiero cognitivo.

Ulteriori informazioni su queste tre strategie e su 19 ulteriori soluzioni di pressione sono disponibili nel libro " Esecuzione sotto pressione: la scienza del fare meglio quando è più importante " . Come i migliori performer del 10% nello studio IHHP, se riconosci i segni che non sei al meglio nei momenti di pressione e hai strategie per diventare più efficaci, ti esibirai al meglio quando ne hai più bisogno.

Lettura suggerita

  • Promuovi la tua crescita personale e motivazione
  • Perché vuoi davvero amare il tuo lavoro
  • Ti senti stanco?
  • I 10 modi migliori per incoraggiare l'equilibrio del lavoro dei dipendenti


Articoli Interessanti
Raccomandato
Questi ufficiali sovrintendono alla costruzione, alla demolizione e ad altre attività Come le loro controparti civili, gli ingegneri sono i costruttori dei marines. Gli ingegneri di combattimento costruiscono e riparano strutture, strade e alimentatori per le missioni di combattimento marine. I loro compiti includono anche l'uso di esplosivi per la demolizione e la costruzione e l'uso di macchinari per la rimozione dei campi minati.
Cosa dovresti portare a un colloquio di lavoro? È importante inserire un colloquio preparato con tutto ciò di cui hai bisogno fisicamente e mentalmente, organizzato e pronto a partire. Ci sono anche alcune cose che non dovresti fare. Cosa portare a un'intervista Indicazioni. Se non sei sicuro di dove stai andando, porta le indicazioni e le istruzioni che il gestore delle assunzioni potrebbe averti dato.
Quando si sta facendo domanda per una posizione entry-level, una domanda di intervista di lavoro comune è "Hai completato uno stage? Cosa hai guadagnato dall'esperienza? " Quando i reclutatori pongono questa domanda, in genere stanno valutando se hai qualche esperienza pratica in cui hai applicato conoscenze e competenze a situazioni del mondo reale.
Indipendentemente dal lavoro che stai richiedendo, i datori di lavoro si aspettano che tu abbia eccellenti capacità di comunicazione scritta e verbale. A seconda della posizione, sarà necessario essere in grado di comunicare efficacemente con dipendenti, manager e clienti di persona, online, per iscritto e al telefono.
Perché l'equilibrio vita-lavoro succhia la maggior parte delle donne Tradizionalmente, gli uomini sono stati pensati come i protettori e i principali fornitori per le loro famiglie e, quindi, se hanno trascorso più tempo in ufficio, in rete (frequentando altri uomini), o anche nel tempo a perseguire un'istruzione sono stati valutati per il loro guidare e lodato per i loro successi fuori casa.
Il titolo I dell'Americans with Disabilities Act del 1990 (ADA) rende illegale per un datore di lavoro discriminare un candidato qualificato con disabilità. L'ADA si applica ai datori di lavoro privati ​​con 15 o più dipendenti e ai datori di lavoro statali e locali. ADA Definizione di disabilità L'ADA definisce un individuo con disabilità come una persona che: (1) ha una menomazione fisica o mentale che limita sostanzialmente una delle principali attività della vita, (2) ha un record o una storia di una menomazione sostanzialmente limitante, o (3) è considerata o percepito da un da