Attività commerciale

Le 10 cose peggiori riguardo all'essere un agente di polizia

Parliamo spesso di tutti i grandi motivi per essere un poliziotto e non ci sono dubbi: è davvero una grande carriera. Ma in verità, questo stipendio decente e i grandi benefici per la salute e la pensione hanno un prezzo. Prima di tutto, tra un lungo processo di assunzione e la rigorosa formazione accademica, è un lavoro difficile da ottenere. Oltre a tutto questo, però, una volta ottenuto il lavoro, scoprirai rapidamente che il lavoro nel settore delle forze dell'ordine non è sempre quello che è destinato a diventare. Solo per non dire che non ti abbiamo mai avvertito, ecco le 10 cose peggiori dell'essere un poliziotto.

  • Le scuse

    Ogni ufficiale li ha ascoltati centinaia di volte, se non di mille. Le persone vogliono costantemente scusarsi per le loro azioni e incolpare le altre persone per i problemi che creano.

    Se dicono che stavano accelerando perché dovevano andare in bagno, o si sono schiantati perché il sole era nei loro occhi, troppi poliziotti si occupano di persone che non vogliono essere ritenute responsabili delle loro azioni che, come puoi Immagina, può essere abbastanza frustrante per la polizia.

    Dopotutto, può sembrare difficile educare le persone e far rispettare la legge quando si rifiutano di credere che abbiano fatto qualcosa di sbagliato, tanto per cominciare.

  • Le attitudini

    Una cosa è inventare delle scuse; è un'altra cosa essere completamente scortesi. Gli agenti di polizia mettono le loro vite in pericolo ogni giorno e la stragrande maggioranza crede davvero che stiano lavorando per salvare vite umane.

    Questo è il motivo per cui può essere difficile da prendere quando un membro del pubblico, altrimenti rispettoso della legge, inizia a urlare e maledire il poliziotto che gli sta dando un biglietto o, peggio ancora, solo un avvertimento.

    Certo, alla polizia viene insegnato a stare lì e prenderlo per la maggior parte, ma non rende il lavoro più facile quando ti stai urlando ogni due giorni.

  • Le ore

    Le forze dell'ordine sono un'operazione 24-7, quindi qualcuno deve pattugliare le strade in ogni momento, e questo significa lavoro a turni. Che si tratti di turni rotanti o permanenti, le lunghe e irregolari ore possono compromettere lo stile di vita di un ufficiale, specialmente se ha una famiglia.

    Alcuni cambiamenti possono significare che passi giorni senza vedere la tua famiglia; quando sono a scuola o al lavoro sei a casa, e quando sono a casa, sei al lavoro. Ci può essere un lato positivo per cambiare lavoro, ma spesso ci si abitua molto.

  • Gli stereotipi

    Ci sono così tanti stereotipi sui poliziotti là fuori, e la televisione e i film spesso fanno più male che bene. Troppo spesso, i poliziotti sono raffigurati come grossi, sciocchi pugnali idioti o fanatici con la testa da gong.

    In verità, tuttavia, così tante sono persone intelligenti, compassionevoli e premurose che desiderano davvero aiutare gli altri e fare la differenza nelle loro comunità. Sfortunatamente, questi stereotipi portano a molte errate interpretazioni e incomprensioni nei confronti degli agenti di polizia.

  • I miti

    Ad un sacco di poliziotti, sembra spesso che chiunque abbia visto un episodio di poliziotti o abbia preso una classe in criminologia è improvvisamente un esperto di tutto ciò che riguarda le forze dell'ordine. A causa di ciò, molti miti galleggiano là fuori che, francamente, rendono il loro lavoro molto più difficile.

    Ad esempio, le persone insisteranno sul fatto che non possono essere arrestati a meno che non vengano letti i loro diritti. In realtà, la polizia non deve leggerti i tuoi diritti a meno che non ti stiano interrogando. Nondimeno, il mito persiste e la gente urlerà, urlerà e perfino cercherà di combattere se ciò che pensano debba accadere non diminuisca il modo in cui l'hanno visto accadere in TV.

  • La percezione della cultura poliziesca

    Insieme con i miti e gli stereotipi, c'è la percezione che la "cultura della polizia" sia uno di corruzione quando si tratta di prendersi cura l'uno dell'altro e della "sottile linea blu" o della "fratellanza".

    Porta molta sfiducia al pubblico e, mentre alcune mele cattive hanno guadagnato lo stigma per il resto degli ufficiali laboriosi, rispettosi della legge, è una caratterizzazione in gran parte ingiusta in quanto gli ufficiali molto spesso vogliono estirpare poliziotti sporchi, anche più di quanto faccia il pubblico.

    La maggior parte degli ufficiali sono ben consapevoli dell'elevato standard etico a cui sono tenuti e desiderano molto difendere la fiducia del pubblico. Mentre si attaccano insieme in molti modi, solo pochi schifosi pochi riescono a capire che i poliziotti cattivi fanno apparire tutti gli ufficiali immorali.

  • Il malinteso

    Come la maggior parte dei lavori, nessuno che non sia mai stato un ufficiale può davvero capire cosa vuol dire essere un ufficiale. Grazie a Hollywood, però, molte persone sembrano pensarlo.

    Il fatto è che, una volta diventato un agente di polizia, cambi in molti modi che gli altri non otterranno mai veramente. Cammini in modo diverso, guardi le cose e le persone in modo diverso, e hai persino un aspetto diverso.

    Chiedete a qualsiasi ufficiale, e senza dubbio vi diranno che possono facilmente scegliere altri ufficiali da una folla, anche quando sono fuori dall'uniforme. Questi cambiamenti rendono alcune cose che i poliziotti pensano, fanno o dicono facilmente fraintese, il che può essere frustrante, per non dire altro.

  • Lo scrutinio

    Gli agenti di polizia sono scrutinati dal pubblico forse più di ogni altra professione, con le notevoli eccezioni di politici e celebrità.

    Pensaci: se un ingegnere civile si mette in discussione con il suo vicino, pensi che il vicino chiamerà il suo datore di lavoro e si lamenterà di essere stata scortese e scortese?

    Se lei era un ufficiale, però, tutto ciò che fa, sia dentro che fuori, può essere un gioco equo per i reclami dei cittadini e persino le indagini interne. Questo è un livello di controllo che non troverai nella maggior parte degli altri lavori.

  • I politici

    È una triste verità che le forze dell'ordine, come qualsiasi altra entità pubblica, siano soggette a politiche interne ed esterne. Alcuni ufficiali trovano frustrante, se non difficile, affrontare le pressioni apparenti che provengono da motivazioni politiche.

    Che si tratti di un uso contestato di casi di controllo o di arresti di alto profilo, a volte gli agenti possono ritenere che il loro lavoro sia guidato tanto dai membri dei media e dai gruppi di interesse speciali quanto dalla legge e dai principi che rappresentano.

    A volte, percepiscono un conflitto in quelle forze motrici, il che può portare a un morale basso e a sensazioni negative riguardo al lavoro. Fortunatamente, queste istanze sono relativamente rare e spesso sono molto più percepite della realtà. Tuttavia, può diventare una fonte di esasperazione.

  • Il dolore

    Gran parte del lavoro di qualsiasi agente di polizia comporta il trattamento del dolore, sia fisico che psicologico. Anche nel fare un arresto, la maggior parte degli ufficiali non prende alla leggera il fatto che si tratta di un evento che cambia la vita per il soggetto in questione.

    Vedono persone ferite dalla violenza e dagli abusi. Vedono le persone diventare vittime e vedere il dolore che provano a causa di ciò. E vedono le persone morire e morte e le persone care che si lasciano alle spalle. Devono dire ai mariti, alle mogli e ai genitori che i loro figli o coniugi non torneranno mai più a casa, e devono rimanere calmi e forti di fronte a tutto ciò.

    Tutto ciò porta il suo dolore, un dolore che non scompare mai davvero. Possono seppellirlo e persino ignorarlo di tanto in tanto, ma sarà sempre lì, ed è senza dubbio la parte peggiore di essere un poliziotto.

  • Non è affatto male

    Non lasciare che questa lista ti spaventi. Dopotutto, diventare un ufficiale di polizia significa soprattutto sacrificio. Nessuno dovrebbe entrare nel lavoro con motivazioni egoistiche, perché molto probabilmente saranno rapidamente e dolorosamente delusi. Certo, ci sono aspetti negativi del lavoro, come ci sono con qualsiasi carriera. Ma i benefici superano di gran lunga gli svantaggi, e nonostante i tempi difficili, una carriera come poliziotto è probabilmente uno dei lavori più gratificanti che tu abbia mai trovato.

    Raccomandato
    Una sottomissione simultanea è la presentazione dello stesso racconto o di un altro pezzo di scrittura a più di una rivista letteraria o editore allo stesso tempo. Quando si invia il lavoro, è importante verificare se la pubblicazione accetta o meno la presentazione simultanea. Perché alcune riviste proibiscono la trasmissione simultanea? Qu
    In che modo i datori di lavoro utilizzano un accordo di non divulgazione? Un accordo di non divulgazione è un contratto legale scritto e di solito è tra un datore di lavoro e un dipendente. Il contratto stabilisce termini e condizioni vincolanti che vietano al dipendente di divulgare informazioni aziendali riservate e proprietarie.
    Gli assistenti dentali sono una parte importante di uno studio dentistico e svolgono una serie di compiti, dall'assistenza diretta all'assistenza ai lavori d'ufficio. Gli assistenti dentali differiscono dagli igienisti dentali in quanto questi ultimi svolgono un lavoro molto più incustodito con i pazienti.
    Indipendentemente dal fatto che abbiate finito il vostro primo lavoro nel settore dei media o vi stiate muovendo nella vostra carriera nel settore dei media, troverete sicuramente una clausola di non concorrenza nel vostro contratto. Prima di firmare, sappi che cos'è una clausola di non concorrenza in un contratto di media così come i suoi limiti.
    Una compagnia di assicurazioni e gestione dei rischi Industria Assicurazione , consulenza, risorse umane, outsourcing descrizione dell'azienda Aon è una società globale con sede a Londra che offre servizi di gestione dei rischi, assicurazioni e riassicurazione e consulenza alle risorse umane ai propri clienti.
    I futuri datori di lavoro esamineranno attentamente la vostra storia lavorativa mentre valutano la vostra domanda di lavoro. Potrebbero chiedersi perché il tuo attuale datore di lavoro non ti abbia promosso, soprattutto se hai fatto domanda per un lavoro di livello superiore rispetto alla tua attuale posizione.