Attività commerciale

10 cose che non dovresti dire quando smetti di lavorare

Ci sono modi per abbandonare il tuo lavoro con garbo e dire tutte le cose giuste. Ci sono anche alcune cose che non dovresti mai dire quando vai avanti, anche se le stai pensando e ti piacerebbe avere l'opportunità di sfogarti.

Si può essere tentati di attaccare un datore di lavoro dopo che ti sei dimesso, soprattutto se ritieni di essere stato maltrattato o sottovalutato. Tuttavia, tieni presente che le tue ultime parole e azioni possono creare un'impressione duratura che funzionerà contro di te in futuro. Non c'è alcun punto nei ponti in fiamme. Ti sentirai meglio momentaneamente perché ti sei sfogato, ma non ti aiuterà a lungo termine.

Come dire che la cosa sbagliata può ferirti

I datori di lavoro successivi possono chiedere formalmente o informalmente contributi dai vostri ex datori di lavoro, i cui commenti sulla vostra performance potrebbero essere influenzati negativamente dai vostri tiri di addio.

Ricorda che i controllori di riferimento tendono a schierarsi con la direzione quando c'è una storia di conflitto con un dipendente. Rivedi queste informazioni su ciò che i datori di lavoro possono chiedere quando controllano il tuo background. Contrariamente a quanto alcuni pensano, i datori di lavoro fanno molto più che verificare i titoli di lavoro e le date di assunzione.

Come uscire con la classe

La migliore strategia è mantenere tutte le comunicazioni semplici e il più positive possibile. Qualsiasi soddisfazione derivata dal permettere al datore di lavoro di sapere come ci si sente sarà probabilmente fugace e qualsiasi effetto negativo può durare a lungo. Ecco alcune cose che dovresti evitare quando offri le tue dimissioni.

Le 10 cose più da non dire quando esci dal lavoro

Il tuo capo è un jerk

Qualsiasi commento che colleghi la tua partenza al personaggio o alla disposizione del tuo capo non aiuterà. Potrebbe essere stata un orco, ma se le viene detto che hai detto così, sarà più probabile che denigrerai il tuo atteggiamento o rendimento quando parli con potenziali datori di lavoro.

Il tuo manager non è buono

Non dire che te ne vai perché il tuo capo era incompetente anche se è vero. Il tuo manager avrà maggiori probabilità di attribuire eventuali errori a te e fornire una valutazione negativa del tuo lavoro.

Performance dei membri del team o atteggiamento negativo

Non menzionare le prestazioni o il cattivo atteggiamento dei membri del team come motivo della tua partenza. Quando i datori di lavoro controllano il tuo background, spesso cercano input da parte del personale e dei supervisori. Se ex subordinati o colleghi sono insultati dalle tue osservazioni in partenza, allora saranno più propensi a fare riferimento alle tue mancanze come manager o compagno di squadra.

Sei sottopagato

Non è necessario incoraggiare la direzione a percepirti come un dipendente insoddisfatto, dal momento che questa caratterizzazione può essere trasmessa ad altri che indagano sul tuo mandato con l'organizzazione.

La compagnia è un disastro

Se pensi che la società sia in difficoltà o in difficoltà, in qualche modo, non dirlo. Il tuo datore di lavoro sarà ben consapevole di eventuali problemi all'interno della loro organizzazione. Non hai nulla da guadagnare comunicando alla dirigenza che sono bloccati in una cattiva organizzazione mentre ti stai spostando verso cose migliori.

I prodotti oi servizi forniti sono inferiori

I dipendenti sleali sono normalmente disapprovati. Gli ex supervisori affermeranno più probabilmente che qualsiasi limitazione al successo è dovuta alle tue mancanze e non a difetti nei loro prodotti o servizi. I futuri datori di lavoro si chiederanno se si sta andando a sparlare loro quando si passa.

Non noterà molto (o alcuno) avviso

Una brusca partenza può essere utilizzata per dimostrare che non eri un dipendente dedicato o professionale. Ci sono alcune circostanze in cui è accettabile smettere di fumare senza preavviso, ma nella maggior parte dei casi, l'avviso di due settimane è la norma.

Non volendo addestrare la tua sostituzione

È una buona idea dimostrare di essere un dipendente impegnato fino alla fine del rapporto di lavoro. La cooperazione che facilita la transizione per il tuo capo verrà ricordata e spesso premiata con una raccomandazione positiva.

Non vantarti

Non vantarti del tuo nuovo lavoro con altri dipendenti poiché questo può generare risentimento, in particolare se intendi che sei migliore di loro. Ringrazia gli altri per il loro supporto e menziona come ti mancherà lavorare con loro.

Non scriverlo o mandarlo per email

Non mettere nulla di negativo nella scrittura. Mantieni la tua lettera di dimissioni positiva in modo che tutti ti ricordino come una persona positiva. Ecco come scrivere una lettera di dimissioni che dichiara educatamente che stai partendo.

Raccomandato
Puoi scrivere un annuncio radiofonico per questo ristorante? Sia che ti trovi in ​​un'agenzia pubblicitaria o di marketing, sia che tu sia il proprietario della tua attività in cerca di promozione, è utile mettersi alla prova con esercizi di copywriting. Questi esercizi Copywriting ti aiutano a diventare un copywriter migliore, indipendentemente dal livello di esperienza pubblicitaria. Ques
Questi soldati sono la "coscienza" dell'esercito Agendo come una specie di cane da guardia interno, l'ispettore generale dell'esercito esegue abitualmente indagini sulle accuse di condotta scorretta da parte di funzionari dell'esercito al grado di colonnello o di grado inferiore
Posizione: Designer didattico Conosciuto anche come: un ID; progettista di sistemi didattici o ISD Settore / settore professionale: I progettisti didattici lavorano in ambito aziendale, governativo e senza scopo di lucro nei settori dell'istruzione online, dell'apprendimento a distanza, dell'e-learning, della formazione, ecc
A volte, quando leggi un annuncio di lavoro, ti chiedi se un datore di lavoro può davvero escludere determinati tipi di candidati. Cosa possono elencare i datori di lavoro in un annuncio di lavoro e cosa non dovrebbe essere elencato? Quali sono le regole e quando non si applicano le regole? Ai datori di lavoro è vietato discriminare i candidati di lavoro da numerose leggi federali e statali.
Ottieni consigli da un PR Pro Un pubblicitario è la chiave per il successo di un libro nei media. Mentre le case editrici di solito assegnano un professionista interno a lavorare su ciascun libro, sia gli autori tradizionalmente pubblicati che indie o ibridi scelgono di assumere un pubblicista di libri freelance per assicurare un'attenzione personalizzata alla pubblicità per i loro libri.
Dimettiti con professionalità e lascia un'impressione finale positiva Quando ti dimettiti dal tuo lavoro, vuoi farlo in un modo che rafforza la tua immagine professionale e garantisce il mantenimento di un buon rapporto con il tuo datore di lavoro anche nel futuro. Anche se hai sentimenti negativi riguardo al tuo lavoro e al tuo capo, vuoi andartene con il tuo datore di lavoro che si sente bene con te e le tue dimissioni dalla compagnia.