Attività commerciale

10 cose da fare prima di ottenere un lavoro pubblicitario

Pronto a lavorare nella pubblicità? Comincià qui.

Quindi, hai deciso ... vuoi una carriera nella pubblicità.

Tutto quello che hai letto online e visto in TV e nei film, ti fa sembrare la professione perfetta per te. Hai chiesto in giro, hai letto i libri, lo vuoi. Bene, solo dieci passi possono aiutarti a entrare nella pubblicità e ottenere il massimo da una nuova carriera.

1: Capire le diverse industrie

Sei sicuro di voler lavorare nella pubblicità e non nelle pubbliche relazioni?

Molte volte, tutte queste industrie sono confuse come se fossero la stessa cosa. Ma ci sono grandi differenze tra pubblicità e pubbliche relazioni. Prima di procedere, sappi quale settore è realmente all'altezza delle tue idee e personalità.


2: sapere cosa aspettarsi
Scopri se la pubblicità è la carriera giusta per te. Sei pronto per lunghe ore, salari bassi e un ambiente ad alta pressione? Questi sono solo alcuni degli ostacoli che potresti incontrare come un professionista pubblicitario in erba. Potresti aver anche incontrato alcune idee sbagliate comuni su come sia una carriera nella pubblicità. Sapere cosa aspettarsi prima di decidere di perseguire questa carriera.


3: Scegli il giusto percorso di carriera

Non devi essere creativo per lavorare nella pubblicità. Se sei ben organizzato, hai delle brave persone e puoi gestire più persone che lavorano su vari progetti contemporaneamente per assicurarti che il tuo team rispetti le scadenze, una carriera come Account Executive può andar bene per te.

Forse sei più un tipo di persona di numeri e la ricerca di dati per determinare il posizionamento degli annunci è proprio il tuo vicolo. Una carriera nel dipartimento dei media potrebbe essere proprio ciò che stai cercando. Esplora le numerose carriere nel settore pubblicitario per determinare quali ti interessano di più e quali ti piacerebbe lavorare.


4: valuta la tua educazione

Molte persone vogliono sapere se hanno la giusta educazione per una carriera nella pubblicità. Un sacco di domande provengono anche da laureati che si chiedono se la loro laurea potrebbe ottenere loro un lavoro nel settore pubblicitario. Altri vogliono sapere se è richiesta un'istruzione. Scegliere la giusta educazione per una carriera nella pubblicità dipende dai propri obiettivi di carriera. Alcune persone nell'industria pubblicitaria non hanno nemmeno una laurea, mentre altri hanno scoperto che i corsi pubblicitari sono proprio ciò di cui hanno bisogno per dare il via alla loro carriera.

5: studia le tue possibilità

Lavorare in un'agenzia non è l'unico modo per essere un professionista pubblicitario. Un'agenzia pubblicitaria è probabilmente il primo ambiente che ti viene in mente, ma ci sono altre alternative che possono darti una carriera lunga e di successo nel business.

Un'agenzia interna funge da agenzia pubblicitaria a tutti gli effetti. Tuttavia, ha solo un client. I dipendenti delle società di produzione di solito trascorrono la maggior parte del loro tempo a scrivere, a girare e a modificare spot pubblicitari per i clienti. Poi c'è il lato indipendente della pubblicità, dove copywriter e grafici possono essere freelance per agenzie pubblicitarie, agenzie interne e società di produzione e clienti aziendali che potrebbero non avere un'agenzia di fidelizzazione.

Studia le possibilità di vedere se c'è un particolare ambiente di lavoro che potrebbe interessarti più di un altro. Questo ti aiuterà nella tua ricerca di lavoro per possibili posizioni.

6: Tirocinante per esperienza

L'interning è un modo eccellente per acquisire un'esperienza preziosa e per entrare in contatto con un'agenzia pubblicitaria. Potrai creare i contatti chiave che puoi utilizzare per ottenere un lavoro ma potresti non averne bisogno immediatamente se l'agenzia ti offre una posizione permanente a tempo pieno quando il tuo stage è completo.

Vuoi essere sicuro di ottenere il massimo dal tuo stage. Non essere un wallflower. Questo è il tuo momento per aiutare gli altri, imparare il business e mettere le mani su tutto ciò che l'agenzia ti permetterà di aiutare.

7: Creare esempi da mostrare ai potenziali datori di lavoro

Scrivere o disegnare campioni è fondamentale se si desidera un lavoro come copywriter o graphic designer.

Ma se sei appena agli inizi, è probabile che tu non abbia nulla da mostrare a un potenziale datore di lavoro. Gli annunci speculativi, meglio conosciuti come ADS SPEC, sono proprio ciò di cui hai bisogno per dimostrare la tua capacità di svolgere il lavoro. Gli ADS di SPEC ti forniscono campioni di scrittura istantanea che puoi utilizzare per mostrare a un potenziale datore di lavoro la tua voce scritta o il tuo stile di progettazione.

8: Prepara il tuo portafoglio

Quando ti chiamano per un colloquio, devi essere preparato. Metti gli ADS SPEC o altri campioni del tuo lavoro nel tuo portafoglio (idealmente online) prima che il telefono squilli.

Preparare il tuo portafoglio prima del tempo significa che sei pronto ad andare anche se il potenziale datore di lavoro ha bisogno di incontrarti entro l'ora successiva perché salirà su un aereo per Tahiti alle 16:00 e se hai già fatto ricerche sulle esigenze del tuo potenziale datore di lavoro, puoi cambiare il tuo portfolio per adattarlo alle esigenze specifiche dell'azienda per farti davvero distinguere dalla grande pila di curriculum seduti sulla scrivania.

9: Atterrare l'intervista

Ora che hai deciso che tipo di carriera pubblicitaria ti interessa di più, sei pronto per mettere in fila quelle interviste. Sii realista. Essere persistente Essere onesti. Queste sono le basi da seguire quando cerchi un lavoro, ma ci sono altri modi per aumentare le tue possibilità di essere notato quando fai domanda per la posizione, così puoi essere sicuro di fare il colloquio.

10: Vai a prendere quel lavoro
Ora che sei arrivato a questo punto, sei più preparato della maggior parte delle persone che vogliono una carriera nella pubblicità. Ci sono un certo numero di opportunità là fuori per te quindi vai a fare quel lavoro nella pubblicità.

Raccomandato
I siti di social media sono diventati molto più di posti dove pubblicare i tuoi ultimi selfie che hai posato per 20 volte finché non hai capito bene. La divisione tra relazioni personali e professionali continua a confondersi mentre gli amici di Facebook si trasformano in follower su Twitter che poi si trasformano in connessioni LinkedIn.
Google è stata fondata da Larry Page e Sergey Brin mentre erano studenti alla Stanford University. La società è stata lanciata ufficialmente nel settembre 1998 nel garage di un amico. In una delle più anticipate offerte pubbliche iniziali (IPO), Google ha raccolto $ 1, 67 miliardi nell'agosto del 2004. Og
Segreti di successo compassionevole e premuroso Sheryl Sandberg, Chief Operating Officer di Facebook e autrice di "Lean In: Women, Work, and Will to Lead", ha ricevuto molta pubblicità lo scorso anno con la sua campagna contro i prepotenti, dicendo che desidera tutte le bambine che sono etichettato come prepotente potrebbe invece essere detto che hanno capacità di comando.
Domande da chiedere e rispondere Gli intervistatori fanno domande sulla cultura aziendale per garantire che i dipendenti che assumono siano adatti all'organizzazione. Siate pronti con risposte oneste quando l'intervistatore pone domande sull'intera cultura aziendale. Cos'è la cultura aziendale?
Idee semplici per migliorare la morale dei dipendenti sul posto di lavoro Il morale dei dipendenti descrive le prospettive generali, l'atteggiamento, la soddisfazione e la fiducia che i dipendenti provano sul lavoro. Quando i dipendenti sono positivi riguardo al proprio ambiente di lavoro e ritengono di poter soddisfare le loro più importanti esigenze professionali e di carriera, il morale dei dipendenti è positivo o elevato.
Gli assistenti di studio d'arte di solito lavorano per artisti affermati le cui opere sono molto richieste. Gli assistenti gestiscono le operazioni quotidiane di uno studio in modo che gli artisti possano dedicare più tempo alla creazione artistica. Le mansioni lavorative variano in base alle esigenze degli artisti e possono variare dall'assistenza generale a quella altamente specializzata.