Attività commerciale

10 domande che i datori di lavoro non dovrebbero mai chiedere durante un'intervista

Chiedi domande all'intervista che sono legali e forniscono informazioni utili

Condurre colloqui di lavoro è un compito difficile. La maggior parte delle persone non conduce interviste spesso e quindi non pratica molta pratica. Naturalmente, se sei un reclutatore, dovresti avere competenze raffinate, ma per i responsabili delle assunzioni, la maggior parte non assume più di una o due volte l'anno. Quindi le loro abilità sono arrugginite, nel migliore dei casi.

Mentre molti articoli si concentrano sulle domande dell'intervista che dovresti porre, ci sono anche domande che non dovresti mai chiedere. Non si pongono alcune domande a causa di motivi legali e altri perché non sono utili nella selezione di un dipendente.

Ecco 10 domande che non dovresti mai chiedere. Alcuni di loro potrebbero sorprenderti.

Oh! Sono andato anche al liceo sud, anche. In che anno ti sei laureato?

Il diploma di scuola superiore è una domanda difficile perché indica l'età del candidato o un anno. La discriminazione basata sull'età per le persone oltre i 40 anni è illegale e l'unica età che devi sapere è se hanno più di 18 o 21 anni, a seconda del lavoro.

La maggior parte degli intervistatori non chiederebbe mai al candidato quanti anni ha, ma domande come questa sfuggono, specialmente quando l'argomento si presenta in una normale conversazione. Quando scopri che il tuo candidato ha qualcosa in comune con te, è naturale provare a costruire connessioni.

Tieni duro su questa connessione, però, fino a quando non hai fatto un'offerta di lavoro. Se assumi la persona, avrai tutto il tempo di ridere a proposito di giri veloci nella classe PE di Mrs. Jones.

Amo il tuo accento. Di dove sei?

Prima di tutto, hai guardato il curriculum della persona? Questo ti darà un'idea di dove è vissuto il tuo candidato, ma in caso contrario, l'origine nazionale è una classe protetta. Molte persone adorano accenti fantastici. Non intendi nulla di discriminatorio dalla domanda. Ma se non assumi la persona, potrebbero guardare indietro a quella domanda come discriminazione di origine nazionale.

Allo stesso modo, lo stesso vale per un individuo che sembra non provenire dagli Stati Uniti. Se il loro curriculum dice che il loro indirizzo è Pittsburgh, allora per quanto ti riguarda, vengono da Pittsburgh.

Quanti bambini avete?

Questa domanda si presenta spesso nella parte del colloquio di lavoro o se porti fuori il tuo candidato a pranzo. Il soggetto dei bambini è spesso allevato dall'intervistato. Vedrà una foto dei tuoi figli sulla tua scrivania e commenterà e la cosa educata da fare è di farle la stessa domanda.

Tranne che in un colloquio di lavoro, vuoi lasciare che la domanda vada. Le domande appropriate sono legate alla capacità del candidato di svolgere il lavoro. Puoi dire: "Questo lavoro non ha una buona flessibilità. Siamo piuttosto rigidi riguardo alle nostre ore. Questo funzionerà per te? "Soprattutto non vuoi entrare nei piani per i futuri figli, poiché la discriminazione in gravidanza viola la legge.

Sei un cittadino americano?

La domanda che puoi porre riguardo a questo problema è: "Sei autorizzato a lavorare negli Stati Uniti?" E, in realtà, il gestore assumente non dovrebbe aver bisogno di fare questa domanda. La tua domanda di lavoro dovrebbe porre questa domanda e il reclutatore era responsabile per eliminare i candidati che non possono legalmente lavorare qui.

Che lingua parli a casa?

Questa domanda ti mette anche in territorio di discriminazione di origine nazionale. Se stai assumendo un dipendente per una posizione che richiede capacità multilingue, la domanda da porsi è: "Quali lingue parli?" E, per ulteriori chiarimenti, "Quanto parli bene quella lingua?" Idealmente, tu dovrebbe avere un dipendente in corso che parli la lingua che stai cercando per intervistare il candidato e valutare le loro abilità linguistiche.

Hai qualche disabilità?

Alcune disabilità sono ovvie. Se la persona è su una sedia a rotelle, lo saprai. Tuttavia, molte disabilità che sono protette ai sensi dell'Americans With Disabilities Act non sono ovvie durante un colloquio di lavoro. Non chiedere Ancora una volta, anche se non discriminerai intenzionalmente qualcuno con una disabilità, una volta che lo sai, ti sei imposto l'accusa che hai fatto.

Puoi chiedere al candidato se sono in grado di svolgere il lavoro. Se un candidato ha una disabilità che ha bisogno di un alloggio, il candidato dovrebbe portarlo a voi dopo aver fatto un'offerta di lavoro.

Cosa faresti se un pinguino con un sombrero camminasse nella porta principale?

Ad alcuni responsabili delle assunzioni piace fare queste domande divertenti e creative che hanno trovato su internet. Per favore non farlo. A meno che tu non sia nel business delle feste per animali, non c'è una risposta a questa domanda che ti aiuterà a valutare il candidato.

Mantieni le tue domande pertinenti al lavoro. Non cercare di forzare la personalità. A meno che tu non sia uno psicologo esperto, non saprai nemmeno come interpretare le risposte del candidato. Chiedi invece di conoscenza, abilità e abilità.

Hai bisogno di un'assicurazione sanitaria?

Sì, tutti hanno bisogno di un'assicurazione sanitaria. Se lo chiedi perché il lavoro non offre un'assicurazione sanitaria e vuoi renderli consapevoli, dillo semplicemente durante lo schermo del telefono. "Questo lavoro non offre l'assicurazione sanitaria. Sei ancora interessato a intervistare? "

Aspettando il colloquio e chiedendo al tuo candidato se ha bisogno di un'assicurazione sanitaria, quello che stai facendo è fare leva sul loro stato civile, sulla condizione lavorativa del coniuge, sul loro stato di salute e sulla loro indipendenza finanziaria. Non chiedere

Che cosa hai odiato del tuo ultimo lavoro?

Questa può sembrare una buona domanda, dato che puoi usarla come impostazione di una situazione in cui stai esaltando le virtù della posizione che stai offrendo. Ma la domanda apre l'opportunità al candidato di diventare molto negativo.

I candidati non amano qualcosa sul loro attuale lavoro, o non sarebbero ricerca di lavoro. Ma, in generale, stanno cercando di rimanere positivi. Invece, fai domande su ciò che stanno cercando nel loro nuovo lavoro. "Cosa stai cercando nel tuo nuovo lavoro?" È una domanda migliore, più positiva.

A quale chiesa frequentate?

A meno che tu non stia assumendo un'organizzazione basata sulla fede, questa domanda è un no-go. Anche in questo caso, spesso si presenta in una chiacchierata e sembra innocuo, ma non si può discriminare sulla base della religione a meno che non sia pertinente al lavoro. (Quindi, sì, puoi richiedere che il ministro per la tua chiesa luterana sia luterano, ma non puoi richiedere che il cassiere del tuo negozio di alimentari abbia le stesse credenze di te.)

L'unica volta in cui la religione è rilevante in una intervista secolare è se la persona ha bisogno di una sistemazione, nel qual caso è sua responsabilità portarla a casa dopo aver fatto un'offerta. Quindi, puoi decidere insieme se una sistemazione è possibile.

Quando conduci colloqui di lavoro, tieni il focus sul lavoro reale e sulle competenze di cui hai bisogno che il nuovo dipendente possieda e non ti sbagli o non rinunci alle domande del tuo colloquio. Questi sono dieci esempi di domande che non vuoi chiedere e perché non vuoi chiedere loro.


Articoli Interessanti
Raccomandato
Un codice di condotta è una raccolta scritta delle regole, dei principi, dei valori e delle aspettative, dei comportamenti e delle relazioni dei dipendenti che un'organizzazione considera importanti e ritiene fondamentali per il loro corretto funzionamento. Un codice di condotta enumera quegli standard e valori che rendono l'organizzazione notevole e che gli consentono di distinguersi da organizzazioni simili.
Domenica 29 marzo, Air Canada Flight 624 si è schiantato a breve distanza dalla pista durante l'avvicinamento all'aeroporto Halifax Stanfield International in Nuova Scozia, Canada. Secondo il Transportation Safety Board del Canada, alle 12:40 circa ora locale, l'Airbus A320 è atterrato a circa 1.1
La società globale di call center, Transcom, si è fusa con datori di lavoro di casa come Cloud 10 e NuComm nel corso degli anni. L'azienda offre ruoli di call center work-at-home per agenti in diversi stati degli Stati Uniti, quelli in alcune parti del Canada e altre posizioni in-office in tutto il mondo.
Il posto di lavoro di oggi non è il passato. Ora più che mai, la cultura aziendale si sta spostando per consentire ai dipendenti una maggiore flessibilità in termini di quando lavorano, dove lavorano e cosa indossano in ufficio. In un certo senso, questo è un vantaggio. Dimentica gli abiti morbidi, gli appuntamenti per il lavaggio a secco, i tacchi alti e colletti stretti. Ma
Le retribuzioni per le vacanze sono un apprezzato vantaggio per i dipendenti che i datori di lavoro offrono per reclutare e trattenere i migliori dipendenti. In concorrenza con altri datori di lavoro che offrono poco o nessun periodo di ferie retribuite, il datore di lavoro che offre il pacchetto di retribuzione più generoso spesso vincerà la guerra del talento.
Cosa possono chiedere i datori di lavoro quando controllano il tuo background prima di offrirti un lavoro o come condizione di lavoro? Potresti essere sorpreso da quante informazioni i datori di lavoro possono apprendere su di te. Tuttavia, ci sono anche alcune cose che un datore di lavoro sicuramente non può chiederti.